Orchestra Filarmonica di Londra (LPO)

La Philharmonia Orchestra è un'orchestra britannica con sede a Londra. È stata fondata nel 1945 da Walter Legge, un produttore discografico di musica classica per la EMI. Dal 1995, l'orchestra ha sede nella Royal Festival Hall. La Philharmonia ha anche residenze a De Montfort Hall, Leicester, Corn Exchange, Bedford e The Anvil, Basingstoke. Esa-Pekka Salonen è il direttore principale e consulente artistico dell'orchestra dal 2008, e Vladimir Ashkenazy e Christoph von Dohnányi dirigono entrambi regolarmente l'Orchestra della Filarmonica.

La Philharmonia Orchestra è in tournée, accoglie regolarmente i migliori solisti e direttori d'orchestra e si esibisce in oltre 160 concerti all'anno, oltre a registrare musica per film e giochi per computer. Eseguendo più di 35 concerti all'anno presso la Royal Festival Hall, l'orchestra presenta in particolare anteprime di opere contemporanee, insieme ai classici. Sin dal suo inizio nel 1945, la Philharmonia ha commissionato più di 100 composizioni a compositori che includono Sir Harrison Birtwistle, Sir Peter Maxwell Davies, Mark-Anthony Turnage e James MacMillan.

L'orchestra è stata fondata nel 1945 da Walter Legge. Poiché Legge era un produttore discografico per la EMI, si credeva che l'orchestra fosse formata principalmente per scopi di registrazione, ma non era nelle sue intenzioni. Era stato assistente di Sir Thomas Beecham alla Royal Opera House, Covent Garden, prima della seconda guerra mondiale, e, supponendo che lui e Beecham sarebbero stati di nuovo al comando dopo la guerra, Legge progettò di fondare un'orchestra di prima classe per l'opera, concerti e registrazioni. Dopo la guerra, l'opera riprese al Covent Garden sotto una direzione diversa, ma Legge andò avanti con i suoi piani per una nuova orchestra. I suoi contatti nel mondo musicale durante la guerra gli permisero di assicurarsi i servizi di un gran numero di giovani musicisti di talento che ancora prestavano servizio nelle forze armate nel 1945. Al primo concerto della Filarmonica il 25 ottobre 1945, più del sessanta per cento dei musicisti erano ancora ufficialmente nei servizi. Beecham ha diretto il concerto (al prezzo di un sigaro), ma poiché si è rifiutato di essere un dipendente di Legge e Legge si è rifiutato di cedere il controllo dell'orchestra, Beecham ha invece fondato la Royal Philharmonic Orchestra.

Nei suoi primi anni, con il sostegno finanziario dell'Ultimo Maharaja di Myssore, Jayachamaraja Wodeyar Bahadur (1919-1974), l'orchestra ingaggiò molti importanti direttori, tra cui Arturo Toscanini, Richard Strauss e Wilhelm Furtwängler. Herbert von Karajan è stato strettamente associato alla Filarmonica nei suoi primi anni, sebbene non abbia mai avuto un titolo ufficiale con l'orchestra. All'inizio Legge era contrario alla nomina di un direttore principale ufficiale, ritenendo che nessun direttore avrebbe dovuto avere più importanza per l'orchestra di Legge stesso. Ma Karajan era il direttore principale in tutto tranne che nel nome. Ha trasformato l'orchestra in una delle più belle al mondo e ha realizzato numerose registrazioni, comprese tutte le sinfonie di Beethoven.

Nel 1954, in seguito alla morte di Furtwängler, Karajan fu eletto direttore musicale dell'Orchestra Filarmonica di Berlino e successivamente ridusse il suo lavoro con la Filarmonica. Avendo bisogno di trovare un nuovo direttore per l'orchestra, Legge si rivolse a Otto Klemperer, la cui carriera all'epoca era in declino. Il nome di Klemperer divenne strettamente legato all'orchestra durante una "estate indiana" di celebri registrazioni. Nel 1959 è stato nominato direttore musicale a vita.

Il 10 marzo 1964 Legge annunciò che avrebbe sciolto la Philharmonia Orchestra. Durante una sessione di registrazione con Klemperer, è stata convocata una riunione in cui i presenti hanno convenuto all'unanimità che non avrebbero permesso lo scioglimento dell'orchestra. Klemperer diede il suo immediato sostegno e il 17 marzo 1964 i membri dell'orchestra elessero il proprio organo di governo e adottarono il nome di New Philharmonia Orchestra. Il 27 ottobre 1964 ebbe luogo il concerto inaugurale della Nuova Filarmonica sotto i suoi auspici. Si trattava di un'esecuzione della Sinfonia n. 9 di Beethoven, diretta da Klemperer, che ora era presidente onorario dell'orchestra. Dal 1966 al 1972 il presidente dell'orchestra è stato il principale flautista, Gareth Morris.

L'orchestra ha dato molte più esibizioni dal vivo dopo essere diventata autonoma di quanto non avesse sotto la gestione di Legge. Ha riacquistato i diritti sul nome "Philharmonia Orchestra" nel 1977, e da allora è conosciuta con quel nome.

Klemperer si ritirò dalla direzione nel 1971, ma fu ufficialmente ancora il direttore principale dell'orchestra fino alla sua morte nel 1973. Per i due anni successivi, Lorin Maazel ha ricoperto la carica di direttore principale associato (1971-1973), ed è stato effettivamente il direttore principale. Riccardo Muti è stato direttore principale dal 1973 al 1982. Giuseppe Sinopoli è succeduto a Muti, in qualità di direttore principale dal 1984 al 1994. Nel 1997, Christoph von Dohnányi è diventato direttore principale e ha servito fino al 2008, momento in cui ha assunto il titolo di direttore onorario per la vita dell'orchestra.

Nel novembre 2006 l'orchestra ha annunciato la nomina di Esa-Pekka Salonen come suo quinto direttore principale, con effetto dalla stagione 2008-2009. Salonen aveva fatto la sua prima apparizione come direttore d'orchestra con la Philharmonia nel 1983 all'età di 25 anni, il suo primo impegno del genere fuori dalla Scandinavia: con breve preavviso rilevò la Terza Sinfonia di Mahler per un indisposto Michael Tilson Thomas. Da allora Salonen dirige regolarmente l'orchestra. Dal 1985 al 1994 è stato direttore ospite principale. Il suo contratto iniziale di tre anni come direttore principale è stato prorogato due volte, in modo che attualmente duri fino alla fine della stagione 2016-17.

La Philharmonia è una delle orchestre più registrate al mondo, con oltre mille registrazioni su etichette come EMI, CBS, Deutsche Grammophon e Naxos, e più recentemente diverse registrazioni autoprodotte. Una delle sue prime registrazioni è stato l'ultimo concerto mai condotto da Richard Strauss nel 1947 in un programma che includeva il suo lavoro giovanile Burleske.

Antal Doráti ha diretto l'orchestra nelle registrazioni per Mercury Living Presence (Tchaikovsky Suites for Orchestra, 1966) e EMI (Bartók Violin Concerto No.1 con Yehudi Menuhin, 1965). Esa-Pekka Salonen ha diretto numerose registrazioni commerciali con la Philharmonia, incluse musiche di Berlioz e di Schoenberg.

La Philharmonia ha una partnership con Signum Records, che pubblica registrazioni dal vivo dei concerti delle orchestre, tra cui il ciclo di sinfonie di Mahler di Lorin Maazel, le registrazioni di Christoph von Dohnányi delle sinfonie di Brahms e opere di Elgar, Bruckner, Berlioz, Bartók e altri.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: