Concertgebouw reale di Amsterdam

Il Royal Concertgebouw (in olandese: Koninklijk Concertgebouw), è una sala da concerto ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. Il termine olandese "concertgebouw" si traduce letteralmente in inglese come "edificio di concerti". Indirizzo: Concertgebouwplein 10 (ex indirizzi: van Baerle-straat (strada) e Museum-plein (piazza)).

L'architetto dell'edificio era Adolf Leonard van Gendt, ispirato alla Gewandhaus di Lipsia, costruita due anni prima (e distrutta nel 1943). La costruzione iniziò nel 1883 in un pascolo allora fuori città, a Nieuwer-Amstel, un comune che nel 1964 divenne Amstelveen. Un totale di 2,186 pile di lunghezza da dodici a tredici metri (da 40 a 43 piedi) furono affondate nel terreno.

La sala è stata aperta l'11-041888 con un concerto inaugurale, al quale hanno partecipato un'orchestra di 120 musicisti e un coro di 500 cantanti, che hanno eseguito brani di Wagner, Handel, Bach e Beethoven. L'orchestra residente del Concertgebouw è la Royal Concertgebouw Orchestra (Koninklijk Concertgebouworkest), che ha tenuto il suo primo concerto nella sala il 3 novembre 1888, come Concertgebouw Orchestra (Concertgebouworkest). Per molti decenni anche l'Orchestra Filarmonica dei Paesi Bassi e la Radio Filharmonisch Orkest hanno suonato regolarmente al Concertgebouw.

La grande sala (Grote Zaal) può ospitare 1,974 ed è lunga 44 metri (144 piedi), larga 28 metri (92 piedi) e alta 17 metri (56 piedi). Il suo tempo di riverbero è di 2.8 secondi senza pubblico, 2.2 secondi con, rendendolo ideale per il repertorio tardo romantico come Mahler. Un luogo più piccolo, di forma ovale, la piccola sala (Kleine Zaal), si trova dietro la grande sala. La piccola sala è lunga 20 metri (66 piedi) e larga 15 metri (50 piedi). Il suo spazio più intimo è adatto per musica da camera e Lieder. La saletta dispone di 437 posti a sedere.

Acustica di fama mondiale

All'inizio l'acustica della sala non era ideale. Nell'estate del 1899 il palco fu drasticamente ridotto e reso più piatto per migliorare il rapporto sonoro tra gli archi e gli ottoni. Willem Mengelberg (1871-1951) è stato coinvolto da vicino in questo radicale rinnovamento e ha intuito perfettamente ciò che era necessario.

Un'ambizione simile di ottenere il massimo dalla sua orchestra è evidente dai nuovi contrabbassi che furono acquistati un anno dopo (1900), in parte finanziati da privati. Questa forma di sostegno è ancora aggiornata sotto gli auspici dello "Stichting Donateurs Koninklijk Concertgebouworkest".

Un aspetto diverso che ha reso il Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) è il contatto che è stato stabilito nel 1903 con Gustav Mahler (1860-1911). Non solo ha costituito la base per la tradizione Mahler, ma si sarebbe anche dimostrato tipico dell'impegno di Amsterdam con la musica contemporanea.

Il Concertgebouw è una delle cause fondamentali del volo alto che il Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) ha preso rapidamente. "Un buon pubblico fa una buona orchestra" dice il direttore Mariss Janson (1943), "come un buon strumento migliora il tuo modo di suonare".

Il paradosso è che la sala è estremamente difficile per gli artisti in cui suonare. Nessuno lo sa meglio di Bernard Haitink (1929), che ha partecipato ai concerti di Willem Mengelberg (1871-1951) alla fine degli anni Trenta (1938): “I musicisti sentono male i colleghi e devono ascoltarli sul palco. Questo svantaggio sembra aver giovato all'orchestra: ad ogni prova, gli ascoltatori vengono nuovamente messi alla prova ”.

"È ammirevole come l'orchestra riesca a combattere questo incessante problema", dice il direttore Ivan Fischer (1951). In un modo o nell'altro, come un gatto agile, finiscono sempre in piedi. Il risultato è un suono meraviglioso e unico che non ha eguali per il repertorio tardo-romantico ”.

L'orchestra ha potuto provare tutti i giorni in sala sin dall'inizio. Poche orchestre di alto livello hanno una storia così ininterrotta con la loro base.

In Germania molte sale furono distrutte durante la seconda guerra mondiale. Come la Filarmonica di Berlino e la Gewandhaus di Lipsia, che servì ad Amsterdam come esempio. Il Concertgebouw del 26-11-1944 scampò per un pelo a un bombardamento. Le grandi città europee come Londra, Parigi, Madrid e Roma hanno diversi locali, ma nessuno della qualità del Concertgebouw.

Più

L'organo è stato costruito nel 1890 dal costruttore di organi Michael Maarschalkerweerd di Utrecht ed è stato ristrutturato negli anni 1990-1993 dal costruttore di organi Flentrop. Dispone di 60 registri su tre divisioni e pedale.

L'11-04-2013, in occasione del 125 ° anniversario dell'edificio, la regina Beatrice ha conferito il titolo reale "Koninklijk" all'edificio, come ha fatto in precedenza alla Royal Concertgebouw Orchestra. A causa della sua acustica molto apprezzata, il Concertgebouw è considerato una delle più belle sale da concerto del mondo, insieme a luoghi come la Symphony Hall di Boston e il Musikverein di Vienna.

Concertgebouw reale di Amsterdam. Carta geografica. Da sinistra a destra: 1. Concertgebouw reale di Amsterdam, 2. Stedelijk Museum, 3. Van Gogh Museum, 4. Rijksmuseum, 5. Leidseplein (fuori mappa). La piazza (erbosa) di fronte al Concertgebouw reale di Amsterdam si chiama “Museum plein (Piazza dei musei)”.

Anno 1883. Concertgebouw reale di Amsterdam. Design di van Gendt.

Amministratori del Concertgebouw reale di Amsterdam:

Anno 1866. La Van Baerlestraat (strada) con il Concertgebouw reale di Amsterdam in costruzione. Dipinto di JMA Rieke.

Anno 1888. Concertgebouw reale di Amsterdam. Concerto di apertura. Dipinto di N. van der Waay. 11-04-1888.

Anno 1890. La Willemsparkweg (strada) in costruzione. Dipinto di Marie Heineken. Nella parte posteriore, nei prati, l'estremità posteriore del Concertgebouw reale di Amsterdam.

Anno 1890. Cartolina fustellata Concertgebouw reale di Amsterdam. Pubblicato in Francoforte.

Anno 1896Concertgebouw reale di Amsterdam.

Anno 1898. 08-09-1898. Prima visita reale. Concertgebouw reale di AmsterdamCoro Toonkunst e Willem Mengelberg (1871-1951). Concerto di incoronazione della regina Wilhelmina (1880-1962). Matinée. Presente la regina Guglielmina. Foto di JH de Bussy. L'incoronazione avvenne il 06-09-1898. 1/2.

Anno 1898. 08-09-1898. Prima visita reale. Concertgebouw reale di AmsterdamCoro Toonkunst e Willem Mengelberg (1871-1951). Concerto di incoronazione della regina Wilhelmina (1880-1962). Matinée. Regina Wilhelmina. L'incoronazione avvenne il 06-09-1898. 2/2.

Anno 1899. O prima. Concertgebouw reale di Amsterdam.

Anno 1903Concertgebouw reale di Amsterdam piazza (ex Jan Willem Brouwersplein). Concertgebouw sulla destra. Dipinto di HHJ Misset. Questo è l'anno Gustav Mahler (1860-1911) ha visitato Amsterdam per la prima volta.

Concertgebouw reale di Amsterdam.

Anno 1905Concertgebouw reale di Amsterdam.

Anno 1908Concertgebouw reale di Amsterdam. Congresso dell'Associazione mondiale per il suffragio femminile.

Anno 1909. Concertgebouw reale di Amsterdam. Gustav Mahler (1860-1911) con i colleghi olandesi (fotografo: WA van Leer per "Weekblad voor muziek"):

Da sinistra a destra:

  1. Cornelis Dopper (1870-1939) (Secondo conduttore del Amsterdam Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO)).
  2. Gustav Mahler (1860-1911).
  3. Hendrik Freijer (1876-1955) (Amministratore del Amsterdam Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO)).
  4. Willem Mengelberg (1871-1951) (Direttore principale del Amsterdam Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO).
  5. Alphons Diepenbrock (1862-1921) (Compositore).

Lo stesso Gustav Mahler nei Paesi Bassi (1903, 1904, 1906, 1909 e 1910).

09-03-1912 AmsterdamOrchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO)Willem Mengelberg (1871-1951), Prima olandese di Sinfonia n. 8. Versione 1906. Gertrude Forstel (1880-1950)Emma Bellwidt (1879-1937)Ottilie Metzger-Lattermann (1878-1943)Anna Erler Schnaudt (1878-1963)Felice Senio (1868-1913)Nicola Geisse-Winkel (1872-1932), W. Femten, Coro Toonkunst. 09/03/1912 Vienna: Per conto di Willem Mengelberg (1871-1951) e  Coro Toonkunst, una ghirlanda viene posta su quella di Mahler Grave dal console olandese Rive.

1913. 11/04-1913. Concertgebouw reale di Amsterdam. Membri del consiglio. Foto scattata in occasione del 25 ° anniversario. Sul retro un'acquaforte di Gustav Mahler di Emil Orlik (1870-1932):

Da sinistra a destra:

  1. Jan Dudok van Heel (1867-1930).
  2. Henricus Joannes van Ogtrop (1866-1914).
  3. Richard van Rees (1853-1939).
  4. Gerrit Hendrik de Marez Oijens (1811-1883).
  5. Hendrik (Han Henri) de Booy (1867-1964).
  6. Hendrik Freijer (1876-1955).

1913. 24/04-1913. Concertgebouw reale di Amsterdam. Targa commemorativa per il 25 ° anniversario, 24-04-1913, 26-04-1913 e 27-04-1913.

1914. 04/05-1914. Concertgebouw reale di Amsterdam. Solisti e membri del consiglio. Foto scattata dopo un'esibizione della Passione di Matthäus:

Da sinistra a destra, seduto:

  1. Thom. Denijs (basso).
  2. Pauline de Haan-Manifarges (contralto).
  3. Johannes Messchaert (1857-1922) (basso).
  4. Aaltje Noordewier-Reddingius (1868-1949) (Soprano).
  5. Gervase Elwes (tenore).

Da sinistra a destra, in piedi:

  1. Evert Cornelis (1884-1931).
  2. Jan Dudok van Heel (1867-1930).
  3. Jo Beukers-van Ogtrop (1865-1948).
  4. Charles Ernest Henri Boissevain (1868-1940).
  5. Willem Mengelberg (1871-1951).
  6. Gerrit Hendrik de Marez Oyens (1811-1883).
  7. e altri.

21-05-1920. Festival Mahler 1920 AmsterdamTarga commemorativa. Gruppo di tre. Posizione: Concertgebouw reale di Amsterdam, ampio salone, vicino all'ingresso a sinistra, davanti al palco. Dopo un discorso di Hendrik Freijer (1876-1955), due targhe disegnate dallo scultore Toon Dupuis (1877-1937) (ed eseguite dalla ditta Begeer) furono svelate con le effigi di Mahler e Mengelberg. Vedere Festival Mahler 1920 Amsterdam.

1920 Concertgebouw reale di Amsterdam.

Concertgebouw reale di Amsterdam. Giardino dietro l'edificio.

Concertgebouw reale di Amsterdam. Rimozione del giardino retrostante l'edificio (anni '1920).

Concertgebouw reale di Amsterdam.

1928. Poster 40 ° anniversario Concertgebouw reale di Amsterdam.

1928. Prove Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) Anniversario 40th Concertgebouw reale di Amsterdam.

1928. 28-04-1928: 40 ° anniversario Concertgebouw reale di Amsterdam. Programma: Das Lied von der Erde. Conduttore Willem Mengelberg (1871-1951). (A beneficio del monumento Mahler a Vienna.)

06-05-1938. 50 ° anniversario Concertgebouw reale di Amsterdam.

1938. 06-05-1938. 50 ° anniversario della Concertgebouw reale di Amsterdam. Concerto di gala Gustav Mahler - Sinfonia n. 8, direttore d'orchestra Willem Mengelberg (1871-1951). Nella foto: Rudolf Mengelberg (1892-1959)Alma Mahler (1879-1964)Franz Werfel (1890-1945) e l'assessore Emanuel Boekman. Anche la regina Wilhelmina presente all'anniversario.

1938. 07-05-1938. 50 ° anniversario della Concertgebouw reale di Amsterdam. Recensione in De Kunst.

1940-1945. Concertgebouw reale di Amsterdam durante l'occupazione tedesca. WWII.

1947. 25-10-1947 Bruno Walter (1876-1962) e  Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) durante le prove in Concertgebouw reale di Amsterdam.

1952 Bruno Walter (1876-1962), Elisabeth Schwarzkopf (1915-2006) e il Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) nel  Concertgebouw reale di Amsterdam dopo un'esibizione di Gustav Mahlers ' Sinfonia n. 4.

Concertgebouw reale di Amsterdam. I nomi dei membri del Gustav Mahler Kring sono menzionati sull'Eretableau allo Spiegelzaal e nelle pubblicazioni di Het Concertgebouw Fonds. Vedi la mappa del piano terra in questa pagina.

1950 / 1995. Concertgebouw reale di Amsterdam. Buste di Gustav Mahler (1860-1911) da sua figlia Maria Anna Mahler (Putzi) (1902-1907). Regalo della nipote Mahlers Marina Fistoulari Mahler (1943) Vai all’email  Royal Concertgebouw in occasione del Festival Gustav Mahler Amsterdam 1995. Figlia di Mahlers Anna Justine Mahler (Gucki) (1904-1988) è stata ispirata dall'immagine che aveva avuto da bambina da suo padre. Questa è l'unica fusione in bronzo di questo busto di Mahler. Posizione Busto Gustav Mahler (1860-1911) nel corridoio del Primo piano (Verdieping 1) tra le porte “Podium Zuid & Midden” e “Podium Noord & Midden”, accessibile a tutti i visitatori. Vedi la mappa del primo piano in questa pagina.

1950 / 1995. Concertgebouw reale di Amsterdam. Buste di Gustav Mahler (1860-1911) da sua figlia Maria Anna Mahler (Putzi) (1902-1907). Regalo della nipote Mahlers Marina Fistoulari Mahler (1943) Vai all’email  Royal Concertgebouw in occasione del Festival Gustav Mahler Amsterdam 1995. Figlia di Mahlers Anna Justine Mahler (Gucki) (1904-1988) è stata ispirata dall'immagine che aveva avuto da bambina da suo padre. Questa è l'unica fusione in bronzo di questo busto di Mahler. Posizione Busto Gustav Mahler (1860-1911) nel corridoio del Primo piano (Verdieping 1) tra le porte “Podium Zuid & Midden” e “Podium Noord & Midden”, accessibile a tutti i visitatori. Vedi la mappa del primo piano in questa pagina.

2012 Concertgebouw reale di Amsterdam. Giuliano Sommerhalter interpreta Ferntrompete in Gustav Mahlers Sinfonia n. 1 nel corridoio del Concertgebouw reale di Amsterdam.

2017 Concertgebouw reale di Amsterdam.

Sia l'auditorium grande che quello piccolo sono adornati con i nomi dei compositori più apprezzati all'epoca della costruzione dell'edificio (e anche successivamente). I nomi sui bordi del balcone nel Grote Zaal provengono da compositori che si sono esibiti lì o da cui un'opera è stata presentata in anteprima: Strawinsky, Willem Pijper (1894-1947), Ravel, Reger, Wagenaar, Tschaikovsky, Zweers, Bruckner, Mahler, Franck, Diepenbrock, Debussy, Dopper, Rich. Strauss, Röntgen, Bartók, Dvo? Ák.

2017 Concertgebouw reale di Amsterdam. Ingresso, visto dal balcone centrale anteriore.

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Hall a sinistra.

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Balcone anteriore, omaggio a Mahler.

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Balcone anteriore centrale, omaggio a Mahler.

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Piano terra. Carta geografica.

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Primo piano. Carta geografica. Fallimento Gustav Mahler (1860-1911) nel corridoio del Primo piano (Verdieping 1) tra le porte “Podium Zuid & Midden” e “Podium Noord & Midden”, accessibile a tutti i visitatori.

Leggenda

  • Achterzaal = Sala sul retro
  • Balkon = balcone
  • Begane grond = Piano terra
  • Bewaakte garderobe = Guardaroba custodito
  • Bordi = Piattaforma
  • Buste = busto Gustav Mahler (1860-1911) nel corridoio del Primo piano (Verdieping 1) tra le porte “Podium Zuid & Midden” e “Podium Noord & Midden”, accessibile a tutti i visitatori.
  • Entree = Ingresso
  • Entree artiesten = Ingresso artisti
  • Atrio = Lobby
  • Grote zaal = Grande sala
  • Ingang = Ingresso
  • Kassa = Cassa
  • Kleine zaal = Piccola sala
  • Onbewaakte garderobe = guardaroba non custodito
  • Podio = Stage
  • Suono = Valutazione
  • Spiegel zaal = Sala degli specchi
  • Trap = Scale
  • Verdieping = pavimento
  • Verdieping 1 = Primo piano
  • Voorzaal = Sala anteriore
  • Zaal = Sala

2018 Concertgebouw reale di Amsterdam. Piano terra. Ampio salone. Posti a sedere. Carta geografica.

2019 Concertgebouw reale di Amsterdam. Piano terra. Piccola sala. Posti a sedere. Carta geografica.

Alcuni dei compositori nel  Concertgebouw reale di Amsterdam:

Alcuni dei conduttori nel  Concertgebouw reale di Amsterdam negli anni di Mahlers:

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: