L'Hotel Britannia, Venezia, è stato il risultato dell'unione di cinque palazzi del XVIII e XIX secolo. Il palazzo più antico apparteneva ai Tiepolos, l'illustre famiglia veneziana che donò alla città due “dogi” e al pittore seicentesco Giambattista Tiepolo.

1897 Albergo Britannia.

Già nell'ottocento Palazzo Tiepolo e gli edifici che si affacciano sul grazioso cortile sul Canal Grande erano stati trasformati in albergo. Inizialmente gestito con il nome di Hotel Barbesi (19), fu poi conosciuto come Hotel Britannia (1868). Il proprietario e gestore era un signore di nome Carlo Walther.

1897 Albergo Britannia.

Durante l'autunno del 1908 fu qui che soggiornò il celebre pittore impressionista Claude Monet, una lunga visita in cui sfruttò al massimo il suo talento con i magnifici panorami che l'hotel offriva. In una lettera, datata 16 ottobre 1908, Mme. Scrive Monet: "Siamo finalmente arrivati ​​all'Hotel Britannia, con una vista, se una cosa del genere fosse possibile, ancora più bella di quella di Palazzo Barbaro ..."

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: