Südwestfriedhof, cimitero sud-ovest, Stahnsdorf.

  1. Walter Gropius Senior (1848-1911). Walter Gropius era un consulente edile per la Questura di Berlino. Ha sposato Manon Auguste Pauline Scharnweber (1855-1933). Il loro terzo figlio era il famoso architetto Bauhaus con lo stesso nome. La tomba di Walter Gropius il Vecchio fu spostata a Stahnsdorf a causa della rimozione dei cimiteri a Berlino da parte dei nazisti per far posto alla nuova 'Germania' che non fu mai costruita. Padre di Walter Gropius (1883-1969).
  2. Engelbert Humperdinck (1854-1921).
  3. Willem Kes (1856-1934)
  4. Giulio Lieban (1857-1940).

La drammatica crescita della popolazione berlinese fece pensare alla Berlin City Synod Association già alla fine del XIX secolo di istituire cimiteri centrali alle porte della città, che potessero essere collegati con la città utilizzando “mezzi di trasporto moderni”. A tal fine, verso la fine del secolo, furono acquistate proprietà a Stahnsdorf, Ahrensfelde e Mühlenbeck. Sono state sviluppate nuove concezioni per cercare di far fronte economicamente e culturalmente al problema delle sepolture della città e della conurbazione confinante a lungo termine.

Nei tre grandi cimiteri previsti ogni parrocchia doveva essere dotata di un proprio luogo di sepoltura. Dovevano essere incorporati nell'enorme struttura, che di per sé doveva essere economicamente gestibile e riconoscibile. Il 28 marzo 1909 fu ufficialmente inaugurato il Cimitero Sud-Occidentale. Al fine di creare collegamenti di trasporto favorevoli, il collegamento ferroviario suburbano a Stahnsdorf con una stazione del cimitero separata è stato costruito a spese della chiesa protestante.

Cimitero di Stahnsdorf.

A causa delle sue dimensioni e del suo ampio design simile a un parco e simile a una foresta, il cimitero sud-occidentale si è sviluppato in uno dei luoghi di sepoltura più famosi e più grandi della Germania durante i primi decenni dalla sua apertura. Numerose personalità hanno trovato qui il loro ultimo luogo di riposo, tra gli altri, Heinrich Zille, Rudolf Breitscheid, Lovis Corinth, Edmund Rumpler, Louis Ullstein e la famiglia Siemens.

L'impressione generale del cimitero è determinata in modo decisivo dall'unità di arte, architettura e scultura del giardino e del cimitero. Qui hanno lavorato gli architetti e artisti Franz Seeck, Alfred Grenander, Max Taut, Hugo Lederer, Hermann Hosaeus ed Emil Cauer, per citarne solo alcuni.

A parte l'arte delle lapidi del XIX e XX secolo, la cappella del lutto nello stile delle chiese a doghe norvegesi è l'edificio centrale del cimitero sud-occidentale. Il geometra reale Gustav Werner si ispirò in Scandinavia e mise in vigore i piani di costruzione della cappella tra il 19 e il 20.

Ciò ha reso il cimitero famoso e popolare come monumento culturale ben oltre i confini di Berlino. Fino ad ora il cimitero sud-occidentale di Stahnsdorf è di importanza nazionale in termini di cultura e storia dell'arte.

Particolarmente importante per la storia della città di Berlino è la sepoltura di 30,000 defunti compreso il trasferimento delle rispettive tombe con monumenti murali e mausolei a Stahnsdorf in connessione con la costruzione del cosiddetto "asse Nord-Sud" nel corso del la ricostruzione della città da Albert Speer alla fine degli anni Trenta.

A causa delle separazioni politiche e della costruzione del muro nel 1961 il cimitero ha perso la sua funzione originaria di cimitero centrale dopo essere stato tagliato fuori dal suo bacino di utenza originale. Le infrastrutture, le strutture in aumento e i monumenti erano in rapido declino, gran parte della precedente disposizione del giardino può essere immaginata solo a causa della crescita eccessiva.

Mantenere e preservare questo cimitero, che è stato elencato per la conservazione per più di 20 anni, non solo come monumento del giardino, ma anche come testimonianza della precedente cultura cimiteriale, è sempre stata una questione di preoccupazione della Chiesa protestante, anche sotto le difficili condizioni dell'immediato dopoguerra, la divisione politica della Germania e di Berlino.

Dal 1991 la chiesa protestante di Berlino-Brandeburgo-schlesische Oberlausitz ha investito più di 6 milioni di euro nella riabilitazione dell'area cimiteriale, degli edifici e delle strutture.

Il grande numero di visitatori riflette il grande interesse per le specificità storico-culturali e storico-artistiche del parco. Dal gennaio 2000 la Stahnsdorf South-Western Cemetery Support Association inc. ha dato il suo sostegno alla protezione del monumento storico e quindi alla conservazione del monumento culturale.

Oggi, il cimitero sud-occidentale di Stahnsdorf non è solo curato come luogo di sepoltura e lutto. Acquisisce sempre più importanza come spazio abitativo e luogo di incontro.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: