Il Festival di Bayreuth (tedesco: Bayreuther Festspiele) è un festival musicale che si tiene ogni anno a Bayreuth, Germania, in cui si esibiscono le opere del compositore tedesco del XIX secolo Richard Wagner (1813-1883) sono presentati. Lo stesso Wagner ha ideato e promosso l'idea di un festival speciale per mostrare le proprie opere, in particolare il suo ciclo monumentale Der Ring des Nibelungen e Parsifal.
 
Gli spettacoli si svolgono in un teatro appositamente progettato, il Bayreuth Festspielhaus. Wagner ha supervisionato personalmente la progettazione e la costruzione del teatro, che conteneva molte innovazioni architettoniche per accogliere le enormi orchestre per le quali Wagner ha scritto così come la particolare visione del compositore sulla messa in scena delle sue opere. Il Festival è diventato una meta di pellegrinaggio per gli appassionati di Wagner, che spesso devono aspettare anni per ottenere i biglietti.
 
Le origini del Festival stesso sono radicate nell'interesse di Richard Wagner a stabilire la sua indipendenza finanziaria. Un inasprimento del rapporto con il suo mecenate, Ludovico II di Baviera, portò alla sua espulsione da Monaco, dove inizialmente aveva intenzione di lanciare il festival. Wagner considerò successivamente Norimberga, il che avrebbe rafforzato il significato tematico di opere come Die Meistersinger. Su consiglio di Hans Richter, tuttavia, l'attenzione è caduta su Bayreuth, che ha beneficiato di tre distinti vantaggi.
 
In primo luogo, la città vantava una splendida sede: la Markgräfliches Opernhaus costruita per il margravio Frederick e sua moglie, Friederike Sophie Wilhelmine (sorella di Federico il Grande) nel 1747. Con la sua ampia capacità e la forte acustica, il teatro dell'opera era una buona coppia per Wagner visione. In secondo luogo, la città di Bayreuth si trovava fuori dalle regioni in cui Wagner non possedeva più i diritti per l'esecuzione delle proprie opere, che aveva venduto nel 1864 per alleviare pressanti preoccupazioni finanziarie. Infine, la città non aveva una vita culturale che potesse offrire concorrenza al dominio artistico di Wagner. Il Festival, una volta lanciato, sarebbe la caratteristica dominante del panorama culturale di Bayreuth.
 
Nell'aprile 1870, Wagner e sua moglie Cosima visitarono Bayreuth. All'ispezione, il Teatro dell'Opera si è rivelato inadeguato. Fu costruito per ospitare le orchestre barocche del XVIII secolo ed era quindi inadatto per gli allestimenti complessi e le grandi orchestre che le opere di Wagner richiedevano. Tuttavia, i Burgermeisters si dimostrarono disponibili ad assistere Wagner nella costruzione di un teatro completamente nuovo e il Festival sarebbe stato inaugurato nel 18. Dopo un incontro infruttuoso nella primavera del 1873 con il cancelliere tedesco Otto von Bismarck per ottenere fondi, Wagner si imbarcò un tour di raccolta fondi in tutta la Germania, comprese Lipsia e Francoforte.
 
Un primo abbonamento pubblico si è rivelato deludente fino a quando Wagner, su suggerimento del suo amico e ammiratore Emil Heckel, ha lanciato una serie di Società Wagner per aumentare la partecipazione all'abbonamento al Festival. Furono fondate società, tra l'altro, a Lipsia, Berlino e Vienna.
 
Nonostante abbia fatto appelli diretti basati sul ruolo di Wagner come compositore del nuovo Reich tedesco, le Società e altri canali di raccolta fondi erano ben al di sotto della somma necessaria entro la fine del 1872. Wagner fece un altro appello a Bismarck nell'agosto 1873 e fu nuovamente negato.
 
Disperato, Wagner si rivolse al suo ex mecenate, Ludovico II, che con riluttanza acconsentì ad aiutare. Nel gennaio 1874, Ludwig concesse 100,000 Thaler e la costruzione del teatro, progettata dall'architetto Gottfried Semper, iniziò poco dopo. Il debutto programmato del 1875 fu posticipato di un anno a causa di ritardi nella costruzione e altri.
 
Storia antica

Dalla sua apertura il 13 agosto 08, il Festival di Bayreuth è stato un fenomeno socio-culturale. L'inaugurazione è avvenuta il 13-08-1876, con una performance di Das Rheingold. Presenti a questo evento musicale unico erano il Kaiser Wilhelm, Dom Pedro II del Brasile, il re Ludwig (che partecipò in segreto, probabilmente per evitare il Kaiser) e altri membri della nobiltà, così come il filosofo Friedrich Nietzsche che si impegnò molto per aiutando il suo allora buon amico Wagner a fondare il festival, e compositori affermati come Anton Bruckner, Edvard Grieg, Pyotr Tchaikovsky, Franz Liszt e il giovane Arthur Foote.

1876. Apertura Festival di Bayreuther. Franz Liszt (1811-1886), Richard Wagner (1813-1883) e l'imperatore Guglielmo I dalla Germania.
 
Artisticamente, il festival è stato un successo. ("È successo qualcosa a Bayreuth che i nostri nipoti e i loro figli ricorderanno ancora", ha scritto Tchaikovsky, partecipando al Festival come corrispondente russo.) Finanziariamente, tuttavia, il festival è stato un disastro e non ha iniziato a fare soldi fino a diversi anni dopo. Wagner abbandonò il suo piano originale di tenere un secondo festival l'anno successivo e si recò a Londra per condurre una serie di concerti nel tentativo di colmare il deficit. Sebbene il festival sia stato afflitto da problemi finanziari nei suoi primi anni, è sopravvissuto grazie all'intervento statale e al continuo sostegno di influenti wagneriani, tra cui il re Ludovico II di Baviera.
 
Fin dal suo inizio, il festival ha attirato importanti direttori d'orchestra e cantanti, molti dei quali si sono esibiti gratuitamente. Tra questi c'era Hans Richter, che diresse la prima del Ring Cycle nel 1876. Un altro era il talentuoso direttore d'orchestra Ermanno Levi (1839-1900), scelto personalmente da Richard Wagner per dirigere il debutto di Parsifal nel 1882 con l'assistenza del giovane Engelbert Humperdinck.

1876 Festival di Bayreuther.
 
Dopo la morte di Wagner, la sua vedova Cosima ha continuato a gestire il festival a intervalli di uno o, più frequentemente, di due anni. Ha introdotto gradualmente le restanti opere che completano il canone di Bayreuth delle ultime dieci opere completate di Wagner. Ermanno Levi (1839-1900), figlio di un rabbino ebreo, rimase il direttore principale del festival per i successivi due decenni. Félix Mottl (1856-1911)l, che fu coinvolto nel festival dal 1876 al 1901, vi diresse Tristano e Isotta nel 1886. Fino agli anni '1920, gli spettacoli erano strettamente conformi alle tradizioni stabilite sotto il patrocinio di re Ludovico. Nessuna nota è stata "tagliata" da nessuna delle enormi partiture; non sono state fatte concessioni ai limiti della pazienza umana da parte del pubblico. Cosima Wagner ha conservato le produzioni di Parsifal e Der Ring des Nibelungen così come lo erano state ai tempi di Wagner, difendendo qualsiasi modifica proposta con appelli al figlio Sigfrido: "Non era così che faceva papà nel 1876?"

Festival di Bayreuther.

Festival di Bayreuther.

Festival di Bayreuther.

Festival di Bayreuther.
 
Dopo il ritiro di Cosima nel 1906, Siegfried Wagner ha assunto la direzione del festival, introducendo nuovi stili di messa in scena e performance. La sua morte prematura nel 1930 lasciò il Festival nelle mani della moglie inglese Winifred Wagner, con Heinz Tietjen come direttore artistico.

Bayreuth sotto la Germania nazista
 
Negli anni '1920, molto prima dell'ascesa del partito nazista, Winifred Wagner divenne un forte sostenitore e intimo amico personale di Adolf Hitler; la sua corrispondenza con Hitler non è mai stata divulgata dalla famiglia Wagner. Lei e altri leader del festival erano membri del capo ideologo nazista Alfred Rosenberg, il Kampfbund für deutsche Kultur, che sopprimeva attivamente la musica modernista e le opere di artisti "degenerati". Il festival ha mantenuto una certa indipendenza artistica sotto il Terzo Reich. Ironia della sorte, Hitler ha assistito a spettacoli che includevano cantanti ebrei e stranieri, molto tempo dopo che erano stati banditi da tutti gli altri luoghi in Germania (incluso l'entenor Max Lorenz, sposato con una famosa donna ebrea). L'influenza di Winifred su Hitler era così forte che Hitler scrisse persino una lettera (per suo volere) al direttore d'orchestra antifascista italiano Arturo Toscanini, pregandolo di guidare il festival. Toscanini ha rifiutato. Dal 1933 al 1942, il festival è stato condotto principalmente da Karl Elmendorff.

1930 Festival di Bayreuther.
 
Fu sotto il Terzo Reich che il festival fece la sua prima rottura con la tradizione, abbandonando i set in rovina del XIX secolo creati da Richard Wagner. Molti hanno protestato per i cambiamenti, inclusi importanti direttori come Toscanini e Richard Strauss, e persino alcuni membri della famiglia Wagner. A loro avviso, qualsiasi cambiamento al festival era una profanazione contro "il Maestro" (Wagner). Tuttavia, Hitler approvò i cambiamenti, aprendo così la strada a ulteriori innovazioni nei decenni a venire.
 
Durante la guerra, il festival fu affidato al Partito nazista, che continuò a sponsorizzare opere per i soldati feriti che tornavano dal fronte. Questi soldati furono costretti a frequentare le lezioni su Wagner prima delle esibizioni e la maggior parte trovò il festival noioso. Tuttavia, come "ospiti del Führer", nessuno si è lamentato.
 
Memoriale di Bayreuth
 
Negli anni '1970 Winifred Wagner ricevette ripetutamente petizioni per installare un memoriale ai cantanti ebrei al Festival di Bayreuth che erano stati assassinati nei campi di concentramento. Dopo la morte di Winifred è stata infine installata una targa in onore di Ottilie Metzger-Lattermann e Henriette Gottlieb.
 
Nuovo festival
 
Due terzi della città di Bayreuth furono distrutti dai bombardamenti alleati negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, sebbene il teatro stesso fosse intatto. Dopo la guerra, Winifred Wagner è stata condannata a libertà vigilata da un tribunale di guerra per il suo sostegno al partito nazista. La corte le ha anche vietato l'amministrazione del Festival di Bayreuth e dei suoi beni, che alla fine sono caduti sui suoi due figli, Wolfgang e Wieland.
 
Durante l'occupazione americana della regione dopo la seconda guerra mondiale, il teatro è stato utilizzato per la ricreazione dell'esercito e per i servizi religiosi dei soldati americani. Erano consentiti solo concerti popolari e intrattenimento misto: commedie, balli, acrobazie e poi solo Die Fledermaus. Quando la Festival House fu ceduta alla città di Bayreuth nel 1946, fu utilizzata per i concerti della Bayreuth Symphony Orchestra e per le esibizioni di opere come Fidelio, Tiefland, Madama Butterfly e La traviata. E si è avviato il discorso sulla riapertura del Festival wagneriano. Infine riaprì con la performance della Bayreuth Festival Orchestra diretta dal direttore Wilhelm Furtwängler della IX Sinfonia di Beethoven il 9 luglio 29, seguita dalla prima prima del dopoguerra dell'opera di Wagner, Parsifal.
 
Sotto la direzione di Wieland Wagner, la "Nuova Bayreuth" inaugurò un'era che fu nientemeno che rivoluzionaria. Sono finiti gli elaborati set naturalistici, sostituiti con produzioni moderne minimaliste. In confronto, i cambiamenti prebellici sembravano docili. Per la prima volta nella sua storia, il pubblico di Bayreuth ha fischiato alla fine delle produzioni. Wieland fu particolarmente deriso per la sua produzione del 1956 di Die Meistersinger von Nürnberg. Privati ​​del suo sfarzo, i conservatori consideravano la rottura di questa "sacra tradizione tedesca" un oltraggio.
 
Wieland ha difeso i cambiamenti nel tentativo di creare un "palcoscenico invisibile" che avrebbe consentito al pubblico di sperimentare tutti gli aspetti psicosociali del dramma senza il bagaglio e la distrazione di elaborate scenografie. Altri hanno ipotizzato che, privando le opere di Wagner dei loro elementi germanici e storici, Wieland stesse tentando di allontanare Bayreuth dal suo passato nazionalistico e creare produzioni con un fascino universale. Nel corso del tempo, molti critici hanno apprezzato la bellezza unica della reinterpretazione di Wieland delle opere di suo nonno.

Festival di Bayreuther.
 
Le produzioni innovative di Wieland hanno invitato il confronto a quelle di Wolfgang, che i critici hanno trovato unanimemente prive di ispirazione. Se le produzioni di Wieland erano radicali, quelle di Wolfgang erano regressive. Sebbene abbia ancora un approccio minimalista, Wolfgang ha resuscitato gran parte degli elementi naturalistici e romantici delle produzioni prebelliche. Così, quando Wieland morì prematuramente di cancro ai polmoni nel 1966, molti si chiedevano se Bayreuth avesse un futuro. Cominciarono a mettere in discussione il primato di Bayreuth tra i teatri d'opera tedeschi, e alcuni suggerirono che altre produzioni interessanti fossero messe in scena altrove.
 
In questo periodo (1955), per ampliare il suo pubblico, l'intera compagnia del Festival di Bayreuth tenne spettacoli a Parigi e Barcellona, ​​eseguendo Parsifal, Die Walküre e Tristan und Isolde.
 
Nel 1973, di fronte a travolgenti critiche e lotte intestine familiari, il Festival di Bayreuth e le sue risorse furono trasferite a una Fondazione Richard Wagner di nuova creazione. Il consiglio di amministrazione comprendeva membri della famiglia Wagner e altri nominati dallo stato. In qualità di presidente, Wolfgang Wagner è rimasto responsabile dell'amministrazione del festival.
 
Il Wagner Werkstatt
 
Mentre Wolfgang Wagner continuò ad amministrare il festival, a partire dagli anni '1970, la produzione fu gestita da un certo numero di nuovi registi in quello che Wolfgang chiamava Werkstatt Bayreuth (Bayreuth Workshop). L'idea era di trasformare il festival in un'opportunità per i registi di sperimentare nuovi metodi per presentare le opere. Il cambiamento è nato per necessità, poiché per Wolfgang era impossibile sia amministrare che dirigere il festival. Ha anche fornito a Bayreuth l'opportunità di rinnovarsi con ogni produzione, piuttosto che continuare a presentare le stesse opere nello stesso modo, anno dopo anno. Ingmar Bergman, che notoriamente ha realizzato una versione cinematografica in svedese del Die Zauberflöte di Mozart, ha rifiutato l'invito a dirigere il festival.
 
La produzione più sensazionale a Werkstatt Bayreuth è stata il Centennial Ring Cycle sotto la direzione del regista francese Patrice Chéreau. Chereau ha utilizzato un'ambientazione aggiornata del XIX secolo che seguiva l'interpretazione di George Bernard Shaw che vedeva l'Anello come un commento sociale sullo sfruttamento della classe operaia da parte dei ricchi capitalisti del XIX secolo.
 
La reazione del pubblico è stata divisa tra coloro che hanno visto la produzione come un'offesa e coloro che lo hanno considerato il miglior Ring Cycle mai prodotto. Il conflitto che ne seguì, a corto solo di una vera e propria rivolta, tra sostenitori e detrattori fu senza precedenti nella storia del festival. Le esibizioni e gli artisti, tuttavia, sono stati senza dubbio tra i migliori visti nel mondo dell'opera.
 
Altri importanti registi che hanno partecipato a Werkstatt Bayreuth includevano Jean-Pierre Ponnelle, Sir Peter Hall della Royal Shakespeare Company, Götz Friedrich della Deutsche Oper Berlin, Harry Kupfer dell'Opera di Stato di Berlino nell'ex Germania orientale comunista e Heiner Müller del Berliner Ensemble. Alla fine, la decisione di Wolfgang di introdurre registi sperimentali ha contribuito a ringiovanire Bayreuth e ripristinare la sua reputazione di leader mondiale nell'opera wagneriana.
 
21st secolo
 
C'era incertezza su come il Festival sarebbe stato gestito dopo il ritiro di Wolfgang Wagner alla fine di agosto 2008. Nel 2001, i 21 membri del consiglio di amministrazione del Festival avevano votato per sua figlia, Eva Wagner-Pasquier, per succedergli. Wolfgang Wagner, tuttavia, propose di cedere il controllo alla sua seconda moglie, Gudrun, e alla loro figlia Katharina. Gudrun è morto nel 2007. Nessun successore è stato nominato in quel momento, ma si è ipotizzato che Wagner-Pasquier e Katharina sarebbero stati nominati direttori congiunti del festival. I direttori hanno dichiarato che la preferenza sarà data ai discendenti di Richard Wagner e che un non discendente dovrebbe essere un candidato chiaramente migliore.
 
Il 1 ° settembre 2008, le figlie di Wolfgang Wagner, Eva Wagner-Pasquier e Katharina Wagner, sono state nominate dal ministro della Cultura bavarese, Thomas Goppel, per rilevare il Festival. Dovevano assumere immediatamente le loro funzioni, dal momento che il padre aveva annunciato il suo ritiro al termine del Festival 2008. Sono stati scelti prima della coppia dei loro cugini, Nike Wagner, e Gerard Mortier, che avevano presentato un'offerta in ritardo per la carica di direttore il 24 agosto. Il direttore d'orchestra Christian Thielemann ha accettato di fungere da consigliere capo dei nuovi direttori, assumendo di fatto il ruolo di direttore musicale del Festival.
 
Biglietti
 
Il festival attira migliaia di fan di Wagner a Bayreuth ogni estate. È molto difficile ottenere i biglietti, perché la domanda (stimata in 500,000) supera di molto l'offerta (58,000 biglietti); il tempo di attesa è compreso tra cinque e dieci anni (o più). Il processo prevede l'invio di un modulo d'ordine ogni estate, i candidati di solito hanno successo dopo circa dieci anni. La mancata presentazione di una domanda ogni anno si traduce nell'essere messi in fondo alla coda. Sebbene alcuni biglietti siano assegnati tramite lotteria, la preferenza è data ai membri della Society of Friends of Bayreuth (donatori finanziari), mecenati famosi e alle società Wagner regionali e internazionali, che vengono distribuite ai propri membri tramite lotteria o disponibilità a pagare un alto contributo.
 
Tuttavia, nel 2013 i biglietti per una produzione lirica sono stati offerti esclusivamente online, in base all'ordine di arrivo senza idoneità preferenziale. È stato riferito che sono andati esauriti in pochi secondi. Questa offerta è stata ripetuta per la stagione 2014, con i biglietti disponibili per otto spettacoli, incluso un ciclo Ring completo. A partire dal 2014, i prezzi dei biglietti al dettaglio variavano da € 320 per un posto in prima fila in platea a € 45 per un posto in galleria (terzo livello) in ultima fila.
 
Le autorità del Festival sorvegliano assiduamente il traffico dei biglietti e monitorano siti come eBay. Se le autorità sospettano che un biglietto sia stato rivenduto senza il loro consenso (in pratica, questo significa a un prezzo superiore al suo valore nominale), possono richiedere l'identificazione al titolare del biglietto su presentazione e rifiutare l'ingresso a coloro che non possono dimostrare di aver acquistato legittimamente i loro biglietti. In pratica, questo è raro.
 
Nel 2011 è stato rivelato che la Bundesrechnungshof tedesca (ufficio federale di revisione) stava indagando sulla situazione in cui, per un evento sovvenzionato pubblicamente, solo il 40% dei biglietti era effettivamente disponibile al pubblico. All'inizio del 2012 è stato annunciato che sarebbero state apportate modifiche al sistema di assegnazione, inclusa la fine delle assegnazioni alle Società Wagner (ma non inclusa la Società degli amici di Bayreuth in quanto forniscono un contributo finanziario sostanziale) e una riduzione della proporzione riservata a agenti di viaggio e hotel. Di conseguenza, la percentuale di biglietti disponibili al pubblico aumenterebbe fino a circa il 65% del totale disponibile.
 
Der Ring des Nibelungen
 
Una nuova produzione di Der Ring des Nibelungen viene presentata ogni cinque o sette anni, dopo un anno in cui non viene presentato alcun anello. Negli anni in cui va in scena l'Anello, vengono presentate anche altre tre opere. Quando non viene messo in scena alcun Ring, vengono presentate altre cinque opere. I biglietti per l'Anello sono normalmente venduti solo come set completo per tutti e quattro gli spettacoli.
 
L'ultima produzione di The Ring (di Frank Castorf) è stata presentata per la prima volta nel 2013, con estremo dispiacere del pubblico.

2015 

2015 

2015 

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: