Gustav Mahler e Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8:

Nel 1901, la prima casa che Josef Hoffmann costruì a Hohe Warte, un nuovo sobborgo di Vienna, era un duplex per i suoi amici e colleghi artisti, Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945) e Koloman Moser (1868-1918). In retrospettiva, Hohe Warte ha assunto l'aura di un'Acropoli viennese: dimora di artisti monumentali, situata su una collina che domina una grande città. Nessuna esagerazione, perché la storia è avvenuta qui.

All'epoca in cui Moll si trasferì nella sua nuova casa in Steinfeldgasse era presidente del Secessione (associazione). Moll era anche sposato con Anna Sofie Moll-Schindler-Bergen (1857-1938), vedova del rispettato pittore Jacob Emil Schindler (1842-1892), facendo di Moll il patrigno della bella e civettuola Alma Mahler (1879-1964). Fu a Hohe Warte che Alma Schindler e Gustav Mahler si incontrarono, si innamorarono e si sposarono nel 1902.

Conosciamo un bel po 'della metà della casa di Moll dai suoi dipinti. Che l'artista vi abbia trovato una fonte di immagini apparentemente inesauribile, dipingendo diversi interni. Che ha dipinto la scintillante geomtry della terrazza lo stesso anno in cui Moll è stato fotografato mentre si rilassava con i suoi amici Max Reinhardt e Alfred Roller, il suo nuovo genero, il compositore Gustav Mahler e il suo vicino doppelhaus, Koloman Moser. Moll ha anche fatto un autoritratto nel suo studio al terzo piano (1906) con una scultura del simbolista belga Georges Minne e il motivo in bianco e nero del marchio di fabbrica di Hoffmann sul pavimento. Moll ha creato - o ricreato, a seconda del punto di vista - gli effetti ottenuti architettonicamente da Josef Hoffmann, l'uso sorprendente del blu e del bianco, la diffusione della luce e l'armonia tra spazi interni ed esterni. Nei suoi dipinti, Moll spesso combinava punteggiature e piccoli tratti paralleli, mostrando un debito per le tecniche divisioniste, un altro interesse acquisito attraverso i suoi contatti con artisti belgi.

Nelle fotografie e nell'Autoritratto dell'artista (1906) possiamo vedere le testimonianze del lavoro di Moll, prima come organizzatore di mostre per la Secessione e poi come direttore della Galerie Miethke nel gusto portato alla decorazione del suo studio, con la già citata figura di Minne e con dipinti e fotografie. La fotografia appesa a sinistra della porta nello studio Moll è Twilight / Dammerung (1896), una fotografia bicromata di Heinrich Kuehn, un amico e ospite frequente del vicino di casa di Moll, Hugo Henneberg.

In un numero speciale di The Studio pubblicato nel 1906 e dedicato a The Art Revival In Austria, Ludwig Hevesi ha indicato Moll come colui che ha legami sociali. che ha raccolto i fondi che hanno finanziato la Secessione di Vienna. Moll "è stato il vero lievito del nuovo movimento, ministro delle Belle Arti senza portafoglio", ha dichiarato Hevesi.

A quel punto Moll, insieme a Koloman Moser e Gustav Klimt (1862-1918)Era diventato scontento degli obiettivi della Secessione viennese, un gruppo che avevano contribuito a fondare nel 1897. Si erano trasferiti a fondare la Wiener Werkstatte, dozzine dei cui membri contribuirono alla progettazione del Palais Stoclet.

Oggi la casa, parte di una fila di ville di Josef Hoffmann, fa parte dell'ambasciata dell'Arabia Saudita. Le quattro case (costruite per Carl Moll, Koloman Moser, Hugo Henneberg e un altro fotografo, Friedrich Viktor Spitzer come colonia di artisti) sono opere importanti nella produzione di Hoffmann. Gli edifici condividevano le caratteristiche, tra cui muri di mattoni con rivestimento grezzo bianco e viste impressionanti dalla città verso i boschi viennesi.

Anno 1905Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8. Gustav Mahler in giardino. Vedere Anno 1905 per i dettagli.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8. Da Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945).

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (destra). Giardino.

Geweygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (destra). Giardino.

Giardino sul retro. Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (a sinistra) e Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (destra).

Giardino sul retro. Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (a sinistra) e Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (destra).

Giardino sul retro. Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (a sinistra) e Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (destra).

Giardino sul retro e ingresso Gewygasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8.

Steinfeldgasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (a sinistra) e Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (destra).

Steinfeldgasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (a sinistra) e Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (destra).

Steinfeldgasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 e Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (destra).

A sinistra Gewygasse, sotto Steinfeldgasse. Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 (a sinistra) e Casa Koloman Moser Vienna - Steinfeldgasse n. 6 (A destra)

Dipingendo da Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945) - Anna Sofie Moll-Schindler-Bergen (1857-1938) nella casa.

Dipinto di Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945). Casa Carl Moll I Vienna - Steinfeldgasse n. 8 - Giardino.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: