Conservatorio di abitazioni ai tempi di Gustav Mahlers

Conservatorio degli alloggi più tardi

  • Nel 1909 ordinato da Francesco Giuseppe I, imperatore (1830-1916) sotto la supervisione statale e ribattezzata "kk Akademie für Musik und darstellende Kunst".
  • Universität für Musik und Darstellende Kunst Wien (abbreviato MDW).
  • Anton von Webern Platz n. 1.

Direttori / Rettori

Anni di istruzione e concerti di Gustav Mahlers

Insegnanti

Compagni (ordinati per età)

Commento 

  • Poche composizioni di Gustav Mahler sono sopravvissute di questo periodo.
  • Mahler ha suonato le percussioni nella Student Orchestra.
  • Ha frequentato lezioni occasionali di Anton Bruckner (1824-1896). Bruckner non era uno degli insegnanti di Mahlers.
  • Il 16-12-1877 era a una performance catastrofica della Bruckners Symphony No.3.
  • Insieme a molti studenti di musica della sua generazione, Gustav Mahler cadde sotto l'incantesimo Richard Wagner (1813-1883), sebbene il suo interesse principale fosse il suono della musica invece della messa in scena. Non è noto se abbia visto una delle opere di Wagner durante i suoi giorni da studente.
  • Gustav Mahler continua i suoi studi presso il Università di Vienna (Dr-Karl-Lueger-Ring).

Ex studenti (in ordine di età)

Conservatorio di Vienna

Storia del Conservatorio di Vienna

Le richieste per un conservatorio di musica a Vienna iniziarono nel 1808. Nel 1811 fu pubblicato un "progetto per un istituto di educazione musicale" per Vienna. Un anno dopo fu costituita la Società per gli amici della musica, con l'obiettivo principale di creare un conservatorio. Il Conservatorio di Vienna è stato fondato nel 1817. Doveva essere modellato sul Conservatorio di Parigi, ma, a causa della mancanza di fondi, iniziò esclusivamente come scuola di canto. Antonio Salieri è stato il primo direttore del Conservatorio. Nel 1819 assunse il violinista Joseph Böhm e nel 1827 offrì corsi sulla maggior parte degli strumenti orchestrali.

Le finanze del conservatorio erano molto instabili. Le tasse universitarie furono introdotte nel 1829, ma nel 1837 l'istituto era in bancarotta. Lo stato alla fine finanziò il conservatorio dal 1841 al 1844 e dal 1846 al 1848. Nel 1848 disordini politici causarono l'interruzione dei finanziamenti da parte dello stato e il conservatorio non offrì più corsi fino al 1851. Con il sostegno dello stato e della città, le finanze si stabilizzarono di nuovo dopo il 1851.

Nonostante il crescente sussidio statale, The Society for the Friends of Music, che ha fondato il Conservatorio, ha mantenuto il controllo dell'istituto. Tuttavia, con una risoluzione imperiale del 01-01-1909 la scuola fu nazionalizzata e divenne l'Accademia Imperiale di Musica e Arti dello spettacolo (kk Akademie für Musik und darstellende Kunst). Fino ad allora il suo nome era il Konservatorium der Gesellschaft der Musikfreunde (Musikverein).

Fino al 1844, quando divenne direttore Gottfried Preyer, professore di armonia e composizione, il direttore del conservatorio non era un membro della facoltà, ma un membro della Society for the Friends of Music. Joseph Hellmesberger Sr. (1828-1893) fu direttore dal 1851 al 1893.

Dal 1907 Wilhelm Bopp era stato il direttore del Conservatorio. Il Conservatorio era ancora dominato dall'invecchiamento Robert Fuchs (1847-1927) e Hermann Grädener, entrambi considerati anacronistici e fuori dal mondo, ma soprattutto Fuchs, Bopp.

Nel 1912, nel tentativo di ringiovanire il conservatorio, Bopp offrì incarichi di insegnamento Franz Schreker (1878-1934) e Arnold Schönberg (1874-1951). Schoenberg ha rifiutato l'offerta, ma Schreker l'ha accettata. I suoi compiti di insegnante furono svolti con grande successo e nel gennaio 1913 gli fu conferita la cattedra.

Bopp è stato anche determinante nella nazionalizzazione del 1909 del Conservatorio. L'amministrazione dell'Accademia era ora assegnata a un presidente nominato dallo stato, un direttore artistico e un consiglio di fondazione.

Conservatorio di Vienna.

Conservatorio di Vienna.

Conservatorio di Vienna.

Conservatorio di Vienna.

Conservatorio di Vienna.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: