Oliva Fremstad (1871-1951).

  • Professione: Soprano.
  • Residenze: Svezia, New York, Boston.
  • Relazione con Mahler: 
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 14-03-1871 Stoccolma, Svezia.
  • Morto: 21-04-1951 Irvington, Westchester County, New York, America.
  • Sepolto: cimitero del villaggio a Grantsburg, Wisconsin, America.
  1. 1908 Opera di New York 01-01-1908.
  2. 1908 Opera di New York 09-01-1908.
  3. 1908 Opera di New York 18-01-1908.
  4. 1908 Opera di New York 24-01-1908.
  5. 1908 Opera Filadelfia 28-01-1908.
  6. 1908 Opera di New York 07-02-1908.
  7. 1908 Opera Filadelfia 11-02-1908.
  8. 1908 Opera di New York 19-02-1908.
  9. 1908 Opera di New York 27-02-1908.
  10. 1908 Opera di New York 07-03-1908.
  11. 1908 Opera Filadelfia 24-03-1908.
  12. 1908 Opera di Boston 11/04-1908.
  13. 1908 Opera di New York 16-04-1908.
  14. 1909 Opera di New York 04-01-1909.
  15. 1909 Opera Filadelfia 07-01-1909.
  16. 1909 Opera di New York 12-03-1909.

Olive Fremstad era il nome d'arte di Anna Olivia Rundquist, una celebre diva dell'opera svedese-americana che cantava in entrambe le gamme di mezzosoprano e soprano.

Nata a Stoccolma, è stata adottata da una coppia americana che vive in Minnesota, assumendo il cognome Fremstad. Ha ricevuto la sua prima educazione e formazione musicale a Christiania, Norvegia. Quando aveva 12 anni i suoi genitori si trasferirono in America, stabilendosi a Minneapolis. Anche prima di lasciare Christiania, i suoi progressi al pianoforte erano stati tali da farla apparire come una bambina prodigio. Ha iniziato la sua formazione vocale a New York con Frederick Bristol nel 1890 dopo aver cantato nei cori delle chiese, poi ha studiato a Berlino con Lilli Lehmann prima di fare il suo debutto operistico come mezzosoprano come Azucena ne Il trovatore di Verdi all'Opera di Colonia nel 1895. Lei vi rimase per almeno tre anni, prima di passare a Vienna, Monaco, Bayreuth e Londra.

È apparsa al Metropolitan Opera di New York dal 1903 al 1914, specializzandosi in ruoli wagneriani. A quel tempo cantava come soprano drammatico. Fremstad è apparso davanti al pubblico 351 volte come membro del roster stellare del Met, più frequentemente come Venus in Tannhäuser, Kundry in Parsifal, Sieglinde, Isolde ed Elsa in Lohengrin. Il pubblico americano non si è mai appassionato alla sua interpretazione del ruolo principale nella Carmen di Bizet, ma aveva cantato il ruolo al fianco di Enrico Caruso a San Francisco la notte prima che la città fosse distrutta dal terremoto di San Francisco del 1906 e dal conseguente incendio. (Lei e Caruso sono scampati al disastro.)

Più tardi nella sua carriera, Fremstad ha avuto difficoltà con le note superiori della gamma di soprano drammatico. Si ritirò dal canto professionale nel 1920 e tentò brevemente di insegnare, ma la sua pazienza per qualcosa di meno della perfezione nei suoi allievi si dimostrò esile. Una “lezione” prevedeva l'esame approfondito di una testa umana sezionata conservata in un barattolo. Rimase sconcertata quando i suoi pochi studenti fuggirono inorriditi, non disposti a studiare la laringe umana in un ambiente simile. Ha usato questa testa come strumento per determinare se i potenziali studenti avevano o meno il "coraggio" per una carriera lirica. Per la stessa Fremstad questo non era niente di speciale; quando studiava per il ruolo di Salome nella produzione principale del Metropolitan, era andata all'obitorio di New York per scoprire quanto avrebbe dovuto barcollare sotto il peso della testa di Giovanni Battista.

La sua produzione di registrazioni è scarsa. Ha realizzato circa 40 registrazioni tra il 1911 e il 1915, solo 15 delle quali sono state mai pubblicate. Il critico musicale JB Steane ha definito Fremstad "uno dei più grandi wagneriani", ma nel suo The Record of Singing, Volume 1, lo storico dell'opera Michael Scott la descrive come sempre più un mezzosoprano che un vero soprano. Scott, tuttavia, riconosce le sue qualità impressionanti come artista interpretativa.

Oliva Fremstad (1871-1951).

Fremstad avrebbe dichiarato di non avere alcun interesse per i legami romantici. Tuttavia, si è sposata due volte, con entrambi i matrimoni che terminano con il divorzio, e ha anche vissuto per qualche tempo in coppia con la sua segretaria, Mary Watkins Cushing. È morta a Irvington, New York. Fu sepolta, tuttavia, insieme ai suoi genitori in un terreno di famiglia nel cimitero del villaggio a Grantsburg, nel Wisconsin.

Fremstad è stato il modello di Thea Kronborg, l'eroina del romanzo di Willa Cather The Song of the Lark. La sua relazione con Cushing è stata romanzata nel romanzo Of Lena Geyer, di Marcia Davenport.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: