Ludwig van Beethoven (1770-1827).

Ritratto di Gandolph Ernst Stainhauser von Treuberg, intorno al 1800. Esistono diversi ritratti autentici di Ludwig van Beethoven. Il primo ritratto esistente di Beethoven, fu dipinto intorno al 1800 da Gandolph Ernst Stainhauser von Treuberg. Questo è stato uno dei primi ritratti di Beethoven. È stato creato dopo che Beethoven ebbe successo per la prima volta a Vienna. Nel 1801, Johann Joseph Neidl creò un'incisione su rame basata su questo ritratto. Il ritratto è ora considerato perduto.

  • Professione: Compositore.
  • Residenze: Bonn, Vienna.
  • Relazione con Mahler: 
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 17-12-1770 Bonn, Germania.
  • Morto: 26-03-1827 Vienna, Austria.
  • Sepolto: 29-03-1827 Währinger Ortsfriedhof (1827 e 1863) e Cimitero centrale (1888), Vienna, Austria. Tomba 32A-29.  

Ludwig van Beethoven era un compositore e pianista tedesco. Figura cruciale nella transizione tra l'era classica e quella romantica nella musica artistica occidentale, rimane uno dei compositori più famosi e influenti. Le sue composizioni più note includono 9 sinfonie, 5 concerti per pianoforte, 32 sonate per pianoforte e 16 quartetti d'archi. Ha composto anche altra musica da camera, opere corali (inclusa la celebre Missa solemnis) e canzoni.

Nato a Bonn, allora capitale dell'Elettorato di Colonia e parte del Sacro Romano Impero, Beethoven ha mostrato il suo talento musicale in tenera età ed è stato insegnato da suo padre Johann van Beethoven e da Christian Gottlob Neefe. Durante i suoi primi 22 anni a Bonn, Beethoven intendeva studiare con Wolfgang Amadeus Mozart e fece amicizia con Joseph Haydn. Beethoven si trasferì a Vienna nel 1792 e iniziò a studiare con Haydn, guadagnandosi rapidamente la reputazione di virtuoso pianista.

Ha vissuto a Vienna fino alla sua morte. Intorno al 1800 il suo udito iniziò a deteriorarsi e nell'ultimo decennio della sua vita era quasi completamente sordo. Smise di dirigere e di esibirsi in pubblico ma continuò a comporre; molte delle sue opere più ammirate provengono da questo periodo.

Ludwig van Beethoven (1770-1827) manoscritto Sinfonia n. 9.

Ludwig van Beethoven ebbe il dubbio piacere di tre sepolture. Morì il 26 marzo 1827 a Vienna e tre giorni dopo fu sepolto nel Währinger Ortsfriedhof (un cimitero in uno dei quartieri periferici di Vienna). Poi nel 1863 le autorità decisero di riparare il suo luogo di sepoltura. Hanno riesumato il corpo e l'hanno messo in una nuova e migliore bara di metallo prima di seppellirlo di nuovo. Sfortunatamente, il cimitero chiuse nel 1873, convertendosi infine in un parco a metà degli anni '1920. Nel frattempo, è stato deciso di spostare i resti di Beethoven in un sito migliore. Così nel 1888 fu nuovamente dissotterrato e seppellito in una delle tombe onorarie del Cimitero centrale, Il cimitero principale di Vienna.

Terza volta fortunato, si potrebbe dire, visto che da allora è rimasto lì a riposare. La sua lapide è una copia dell'originale del primo cimitero. Su di esso sono scritte le seguenti parole (in tedesco ovviamente): Questa lapide è stata costruita con lo stesso design dell'originale nel Währinger Ortsfriedhof ed eretta dall'Associazione degli amici della musica nel 1888 con l'aiuto finanziario del Fondo per lo sviluppo della città imperiale di Vienna e dell'Associazione Filarmonica.

Vedi anche: 

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: