Leo Blech (1871-1958) in 1910.

  • Professione: Direttore, compositore.
  • Relazione con Mahler: ha lavorato con Gustav Mahler.
  • Corrispondenza con Mahler:
  • Nato: 21-04-1871 Aachen, Germania.
  • Morto: 25-08-1958 Berlino, Germania.
  • Sepolto: cimitero di Heerstrasse, Trakehner Allee 1, a Berlino-Westend, Germania.

Leo Blech è stato un compositore e direttore d'opera tedesco che è forse più famoso per il suo lavoro alla Königliches Opernhaus (in seguito Opera di Stato di Berlino / Staatsoper Unter den Linden) dal 1906 al 1937, e in seguito come direttore della Städtische Oper di Berlino dal 1949 al 1953. Blech era noto per le sue interpretazioni affidabili, chiare ed eleganti, in particolare per le opere di Wagner, Verdi e la Carmen di Bizet (che diresse più di 600 volte), e per la sua sensibilità come accompagnatore.

Blech è nato da una famiglia ebrea ad Aquisgrana, nella Prussia renana. Dopo aver frequentato la Hochschule di Berlino dove ha studiato pianoforte con Ernst Rudorff e composizione con Woldemar Bargiel, ha studiato privatamente con Engelbert Humperdinck.

Dopo aver lavorato brevemente nelle vendite, nel 1893 ottenne una posizione di direttore allo Stadttheater Aachen. Dal 1899 al 1906 diresse al Neues Deutsches Theater di Praga prima di trasferirsi alla Königliches Opernhaus di Berlino. Nel 1913 fu promosso a Direttore generale della musica. Tra il 1923 e il 1926, ha ricoperto vari incarichi nei teatri d'opera di Berlino e Vienna, tra cui la Deutsches Opernhaus, la Volksoper Berlin e la Vienna Volksoper. Nel 1926 tornò alla Staatsoper unter den Linden, dove rimase fino a quando le politiche antisemite di Adolf Hitler lo costrinsero nel 1937 all'esilio a Riga, dove diresse il Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto Lettone.

Con un occhio alla sostanziale reputazione tedesca e straniera di Blech, Hermann Göring, allora il secondo in comando di Hitler, emanò un ordine al maggiore Karl Heise, capo della Schutzpolizei a Riga nel settembre 1941, di rilasciare un visto di uscita a Blech per la Svezia neutrale, rendendo lui l'unico ebreo sopravvissuto a Riga a fuggire a seguito di un intervento di così alto livello.

Durante e dopo la seconda guerra mondiale, Blech diresse all'Opera reale di Stoccolma. Nel 1949 è tornato a Berlino per dirigere alla Städtische Oper (Opera Civica), dove ha lavorato fino al 1953. Uno dei suoi allievi, il direttore d'orchestra Herbert Sandberg, ha sposato sua figlia Luise (Lisel) (1913-2006).

Blech ha effettuato registrazioni di musica operistica e orchestrale per le etichette discografiche Deutsche Grammophon, HMV, Ultraphon / Telefunken, Decca ed Elite.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: