Carlo von Weber (1849-1897).

Ufficiale dell'esercito sassone e nipote del compositore Carl Maria von Weber. Mahler era amico di lui e della moglie, Marion von Weber (1856-1931), a Lipsia (infatti, Mahler e Marion von Weber avevano una relazione). Attraverso Weber, Mahler ottenne gli schizzi e le bozze dell'opera incompiuta di Carl Maria von Weber Die drei Pintos. Il completamento dell'opera da parte di Mahler, con la revisione del libretto di Weber, fu un enorme successo alla sua prima a Lipsia nel gennaio 1888.

A Lipsia, Mahler fece amicizia con Karl von Weber, nipote del compositore, e acconsentì a preparare una versione esecutiva dell'opera incompiuta di Carl Maria von Weber Die drei Pintos ("I Tre Pinto"). Mahler ha trascritto e orchestrato gli schizzi musicali esistenti, ha utilizzato parti di altre opere di Weber e ha aggiunto alcune sue composizioni. La prima allo Stadttheater, nel gennaio 1888, fu un'occasione importante alla quale erano presenti Čajkovskij, così come i capi di vari teatri d'opera. Il lavoro è stato ben accolto; il suo successo ha fatto molto per aumentare il profilo pubblico di Mahler e gli ha portato ricompense finanziarie.

Il suo coinvolgimento con la famiglia Weber è stato complicato da un attaccamento romantico alla moglie di Carl von Weber, Marion, che, sebbene intenso da entrambe le parti, alla fine non ha portato a nulla. In questo periodo Mahler scoprì la raccolta di poesie popolari tedesche Des Knaben Wunderhorn ("Il corno magico della gioventù"), che avrebbe dominato gran parte della sua produzione compositiva per i 12 anni successivi.

Nel 1886 pubblicò "Reise Briefe" con 53 lettere di suo nonno Carlo Maria von Weber (1786-1826) del suo viaggio a Londra.

Più

Dopo aver diretto un'esibizione dell'opera comica di Carl Maria von Weber Die drei Pintos (I tre Pinto) il 20 gennaio 1888 - con Peter Illyich Tchaikovsky tra il pubblico - Gustav Mahler (1860-1911) tornò a casa e organizzò il suo funerale. Accendendo numerose candele e circondando il suo letto con fiori e ghirlande ricevuti dopo lo spettacolo, Mahler si è sdraiato sul letto e si è immaginato sulla sua bara funebre. Ad un certo livello, questo atto di morbosità teatrale riflette indubbiamente le esperienze del compositore con la solitudine, l'isolamento e la morte, e in una sessione di terapia con Sigmund Freud nel 1910, il padre della psicoanalisi ha avuto molto da dire su questo gesto. Naturalmente, ricordiamo tutti che Gustav era il secondo di 14 figli di cui solo 6 sopravvissero fino all'età adulta. In seguito ha spiegato che crescere significava far parte di "un funerale molto altra settimana". Tuttavia, per scoprire la vera motivazione dietro il servizio funebre teatrale di Mahler, non dobbiamo tornare alla sua infanzia, ma semplicemente al suo arrivo a Lipsia nel 1886.

Dopo appuntamenti a Bad Hall, Laibach, Iglau, Olmütz, Kassel e Praga, l'aspirante Gustav Mahler è stato nominato assistente del direttore di Arthur Nikisch al teatro di Lipsia. Nel corso della conoscenza del suo ambiente, Mahler incontrò un capitano dell'esercito sassone che si rivelò essere il nipote di Carl Maria von Weber, una figura musicale essenziale nello sviluppo dell'opera romantica in Germania. Apparentemente, Carl von Weber era in possesso di schizzi musicali per Die drei Pintos, un'opera incompiuta di suo nonno. Carl e Gustav accettarono rapidamente di portare a termine questo lavoro e Mahler iniziò a trascrivere e orchestrare questi schizzi. Mentre si faceva strada a tentoni queste bozze musicali, tuttavia, si faceva strada anche con la moglie di Carl von Weber. Marion Mathilde von Weber-Schwabe (1856-1931), sulla trentina e madre di tre figli, è nata a Manchester nel 1856 come Marion Mathilde Schwabe. La sua vasta famiglia ebreo-tedesca era strettamente collegata alla vita musicale e culturale di Manchester. Secondo alcuni rapporti, sua zia ha prestato denaro a Richard Wagner, suo zio ha organizzato recital di Chopin nella grande area di Manchester e una volta Marion si è esibita con Joseph Joachim in un ambiente privato. Ad un certo punto, Marion partì per Lipsia, si convertì al cattolicesimo - proprio come avrebbe fatto Mahler nel 1897 - e sposò il disinvolto Carl von Weber.

Una volta che Gustav arrivò sulla scena, si impegnarono in una relazione intensamente appassionata. Stava lavorando agli schizzi durante il pomeriggio e lei stava lavorando per riorganizzare i suoi capelli dopo mezzanotte. Girava voce che Gustav avesse chiesto a Marion di fuggire con lui e che avesse acquistato un paio di biglietti del treno per la felicità eterna. Per un motivo o per l'altro, tuttavia, Marion non apparve. La tradizione urbana ha persino suggerito che un Carl geloso, alla ricerca della moglie donnaiolo, abbia ornato il treno in partenza con una varietà di fori di proiettile distanziati in modo casuale. In entrambi i casi, Gustav divenne presto ovvio che Marion non avrebbe lasciato marito e figli. La conduzione del ricostruito Die drei Pintos nel 1888 segnò la conclusione di un progetto che gli portò riconoscimenti e lodi professionali, ma allo stesso tempo deluse ogni speranza di fuga con la sua amata.

La macabra messa in scena della sua sepoltura, in quanto tale, fu la reazione immediata a questa dolorosa realizzazione. Apparentemente, Marion ha seguito Gustav a casa quasi immediatamente e, dopo aver portato via i fiori e le ghirlande, lo ha resuscitato dai morti! Questo curioso episodio ha ispirato Mahler a redigere un ampio movimento orchestrale, originariamente intitolato Todtenfeier (Funeral Rites). Trasmettendo un senso di impazienza e instabilità, questa enorme marcia funebre sarebbe poi diventata il primo movimento della sua Sinfonia "Resurrezione". Secondo Mahler, il movimento rappresenta "un lamento in cui l'eroe della mia Prima Sinfonia viene portato nella tomba". Poiché sappiamo tutti che l'eroe di quella prima sinfonia era lo stesso Mahler, la musica (e il suo rapporto con Marion) fornisce affascinanti intuizioni nel mondo emotivamente e psicologicamente fragile di Gustav Mahler.

Lettere

Karl von Weber un miscredente
Dresda, 20. dicembre 1867
Incipit: -
Zusammenfassung: Sehr hübscher Brief, mit eingehenden Dettagli über die 300ste Aufführung des Freyschütz a Dresda
Kennung: A046444 a Bearbeitung

Karl von Weber e Ida Jähns a Berlino
Dresda, 27. März 1870
Incipit: Da es mir wirklich unmöglich war
Zusammenfassung: entschuldigt sich, daß er keine Zeit hatte, um Abschied zu nehmen, holt es hiermit nach, fährt heute mit seinem Vater nach Wien
Kennung: A043581 a Bearbeitung

Karl von Weber e Robert von Puttkamer
17. Maggio 1881
Incipit: -
Zusammenfassung: Angebot von Webers Flügel betr.
Kennung: A045908 a Bearbeitung

Robert von Puttkamer e Karl von Weber
31. Maggio 1881
Incipit: -
Zusammenfassung: betr. Weber? Nachlaß, Annahme des Geschenks betr. ?????
Kennung: A045909 a Bearbeitung

Karl von Weber e JG Cotta'sche Buchhandlung a Stoccarda
Dresda, 29 gennaio 1883
Incipit: -
Zusammenfassung: -
Kennung: A046510 a Bearbeitung

Karl von Weber e Friedrich Wilhelm Jähns a Berlino
Dresda, 11 novembre 1883
Incipit: Beigehend sende ich Dir einige Tacte von Großpapa's Hand
Zusammenfassung: schickt ihm Notenfragmente, die er unter Briefen im Nachlaß Alexander v. Webers gefunden hat und bittet bei der Rücksendung um Identifizierung
Kennung: A044441 a Bearbeitung

Karl von Weber e Friedrich Wilhelm Jähns a Berlino
Dresda, 18 novembre 1883
Incipit: Ich bin natürlich mit der Photographirung ganz einverstanden
Zusammenfassung: es geht um die im Brief Nr. 649 aufgefundenen Frammento. Er bittet, sie vor Rücksendung auch seiner Schwester zeigen zu dürfen.
Kennung: A044442 a Bearbeitung

Karl von Weber e Maria von Wildenbruch a Berlino
Lipsia, 13. aprile 1888
Incipit: Vielen Dank für Deinen lieben Brief
Zusammenfassung: persönliche Mitteilungen und Aufführungsbericht über die "Pintos" a München und Ankündigung, daß sie noch im April auch a Dresden unter Schuch aufgeführt werden sollen.
Kennung: A046515 a Bearbeitung

Karl von Weber e Maria von Wildenbruch a Berlino
Lipsia, 12 luglio 1890
Incipit: Herzlichen Dank für Deine Anrede
Zusammenfassung: persönliche Mitteilungen über seine Familie und Mitteilung, daß er Webers Autograph der Kantate "Kampf und Sieg" der Stadt Eutin geschenkt habe als Dank für die Feierlichkeiten zur Enthüllung des Weber? Denkmals (von Paul Peterich) am 1.
Kennung: A046516 a Bearbeitung

Grave Carlo von Weber (1849-1897) e Marion von Weber Schwabe (1856-1931)Vecchio cimitero cattolico, Dresda. Guarda anche Familytree von Weber Web.

Se hai trovato un errore di ortografia, ti preghiamo di avvisarci selezionando quel testo e rubinetto sul testo selezionato.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: