Jaap van Zweden (1960)

Jaap van Zweden (1960).

Jaap van Zweden è un direttore d'orchestra e violinista olandese. Il padre di Van Zweden, un pianista, lo ha incoraggiato a iniziare gli studi di violino all'età di cinque anni, e ha studiato musica ad Amsterdam. All'età di 15 anni vinse un concorso di violino; questo gli ha permesso di frequentare la Juilliard School negli Stati Uniti, dove ha studiato con Dorothy DeLay.

Nel 1979, all'età di 18 anni, Van Zweden è diventato il primo violino del Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO) ad Amsterdam, il più giovane violinista ad aver mai assunto quella carica, che ha ricoperto fino al 1995.

Van Zweden ha iniziato a lavorare come direttore d'orchestra dopo Leonard Bernstein (1918-1990) lo ha invitato a dirigere una prova d'orchestra a Berlino. Ha affermato di aver imparato molto sulla direzione dall'osservazione dei vari direttori che hanno diretto i concerti della Concertgebouw Orchestra. Inizialmente ha diretto piccoli ensemble e nel 1997 è diventato direttore a tempo pieno.

1987 Leonard Bernstein (1918-1990) e Jaap van Zweden (1960), maestro di concerti di Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO), Nella Concertgebouw reale di Amsterdam (ottobre)

Il suo primo incarico di direzione olandese è stato come direttore principale con l'Orkest van het Oosten (Orchestra of the East, o Netherlands Symphony Orchestra) a Enschede, nei Paesi Bassi. Ha ricoperto questo incarico dal 1996 al 2000. Van Zweden è stato direttore principale della Residentie Orchestra dell'Aia dal 2000 al 2005, con la quale ha registrato le sinfonie complete di Ludwig van Beethoven. Nel 2005 è diventato direttore principale e leader artistico della Radio Filharmonisch Orkest (RFO; Netherlands Radio Philharmonic) a Hilversum.

Nel febbraio 2007 ha prorogato il suo contratto RFO fino al 2013. Nell'agosto 2010, l'orchestra ha annunciato che van Zweden si sarebbe dimesso dalla direzione principale di RFO nel 2012 e avrebbe preso il titolo di honorair gastdirigent (direttore ospite onorario o direttore ospite principale). Van Zweden è stato direttore principale della deFilharmonie (Royal Flemish Philharmonic) ad Anversa dal 2008 al 2011.

Fuori dall'Europa Van Zweden ha debuttato come direttore negli Stati Uniti con la Saint Louis Symphony Orchestra nel 1996. La sua seconda apparizione come direttore ospite negli Stati Uniti è stata con la Dallas Symphony Orchestra nel febbraio 2006, un concerto che è stato molto acclamato. Sulla base di questo impegno la Dallas Symphony ha nominato Van Zweden il loro prossimo direttore musicale dopo Andrew Litton, con effetto dalla stagione 2008-2009.

Il suo contratto iniziale era di quattro anni, dove nel primo anno doveva condurre 12 settimane di concerti in abbonamento e poi per 15 settimane nei successivi 3 anni. Per la stagione 2007-2008 ha ricoperto il titolo di Direttore Musicale Designato e ha diretto 3 concerti in abbonamento. Nell'ottobre 2009 la Dallas Symphony ha annunciato l'estensione del suo contratto per la stagione 2015-2016. Nel novembre 2013, l'orchestra ha annunciato un'ulteriore proroga del suo contratto fino al 2019. Nel gennaio 2012, l'Orchestra Filarmonica di Hong Kong ha annunciato la nomina di Van Zweden come prossimo direttore musicale, con un contratto iniziale di quattro anni, a partire dal 1 ° agosto 2012. Ha debuttato come Direttore musicale dell'orchestra il 28 settembre 2012.

Nel gennaio 2016, la New York Philharmonic Orchestra ha annunciato che van Zweden assumerà formalmente la direzione musicale dell'orchestra nel 2018, dopo averlo nominato Direttore Musicale Designate nella stagione 2017-2018.

Dal 1983 Van Zweden è sposato con l'artista Aaltje van Zweden-van Buuren. Hanno una figlia, Anna-Sophia, e tre figli, Daniele, Beniamino e Alessandro. I Van Zweden hanno un interesse particolare per l'autismo poiché il loro figlio Benjamin è autistico. Nel 2000 hanno costituito la Fondazione Papageno per fornire ai bambini autistici la musicoterapia.

08-03-2019. Standing ovation per Jaap van Zweden (1960) e Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO) dopo aver eseguito Gustav Mahlers ' Sinfonia n. 7Concertgebouw reale di Amsterdam.

Più

2016: The Orchestra Filarmonica di New York (NYPO / NPO) nel 2016 si è rivolto a Jaap van Zweden, un direttore intenso ed esigente del Nederland, per essere il suo prossimo direttore musicale e guidarlo attraverso la costosa ristrutturazione della sua sala, due stagioni di esilio e, se tutto va bene, un trionfante ritorno al Lincoln Center. La nomina del signor van Zweden, 55 anni, il cui nome si pronuncia Yahp van ZVAY-den e che attualmente è il direttore musicale della Dallas Symphony Orchestra e della Hong Kong Philharmonic Orchestra, chiude quasi un anno di speculazioni su chi succederà ad Alan Gilbert quando si ritirerà dalla posizione il prossimo anno.

I compiti del signor van Zweden alla Filarmonica includeranno più della semplice musica. Sarà il volto pubblico dell'orchestra mentre lavora per raccogliere 360 ​​milioni di dollari per rinnovare la David Geffen Hall e per rafforzare la sua dotazione; agire come la voce artistica principale mentre la sala viene ridisegnata; ed essere incaricato di assicurarsi che l'orchestra riesca a trattenere il suo pubblico quando la costruzione, che dovrebbe iniziare nel 2019, la lascerà senza casa per almeno due stagioni. 

"È un momento impegnativo, ma è anche un momento in cui direi che ci sono una quantità incredibile di possibilità", ha detto il signor van Zweden in un'intervista al suo hotel di Midtown. Le apparizioni di Mr. van Zweden con la Filarmonica hanno prodotto concerti entusiasmanti. I critici del New York Times hanno elogiato la sua "performance dinamica e totale" di Gustav Mahler (1860-1911)La prima sinfonia (al suo debutto nel 2012) e il suo racconto "viscerale e irto" della sinfonia n. 8. di Shostakovich. Quando ha guidato l'orchestra questo autunno nel Concerto per pianoforte n. 23 di Mozart e nella Quinta sinfonia di Beethoven, Zachary Woolfe ha scritto in Le volte in cui "dirigere questo fantasioso e suonare in questo modo vario non appare alla Geffen Hall ogni settimana".

Anche se la sua visione della Filarmonica non è ancora chiara, il signor van Zweden è meno associato ai compositori contemporanei di quanto lo sia il signor Gilbert, suggerendo un possibile spostamento di enfasi. Gilbert, che guida l'orchestra dal 2009, è stato elogiato per aver sostenuto nuove opere e averle rese centrali nel suo mandato, ma ha attirato critiche in alcuni ambienti per il suo lavoro in Mozart, Beethoven e Brahms - il cosiddetto repertorio standard, di che Mr. van Zweden è noto per offrire performance scoppiettanti. Ma il signor van Zweden ha detto che non vedeva l'ora di suonare musica più contemporanea alla Filarmonica, sottolineando che ai suoi tempi alla guida della Nederland Radio Philharmonic Orchestra ha diretto anteprime mondiali ogni settimana o due. "È stato un momento fantastico, lavorare con compositori ancora vivi", ha detto, aggiungendo che gli è piaciuta la possibilità di chiedere il loro contributo su come i pezzi dovrebbero essere suonati. “È un lusso che penso dovremmo fare tesoro come direttori, perché, sai, non puoi tornare indietro Gustav Mahler (1860-1911) oa Beethoven o Mozart. " 

Il mese scorso ha diretto la prima del Secondo Concerto per violino di Magnus Lindberg con la London Philharmonic Orchestra, e la prossima stagione dirigerà la New York Philharmonic nella prima newyorkese di un concerto per viola della giovane compositrice Julia Adolphe. Il signor van Zweden diventerà il direttore musicale designato della Filarmonica nella stagione 2017-18 e inizierà il suo contratto quinquennale come direttore musicale nella stagione 2018-19, che, se tutto va secondo i piani, sarà l'ultima stagione della Filarmonica a Geffen Hall prima dell'inizio dei lavori. (Il signor van Zweden verrà rilasciato un anno prima dal suo contratto a Dallas, che doveva essere concluso nel 2019; la sua ultima stagione sarà quella 2017-18.) Matthew VanBesien, presidente della Filarmonica, ha detto che l'entusiasmo del signor van Zweden affrontare le sfide dell'orchestra è stato interessante. "La cosa davvero sorprendente di Jaap è che è un musicista all-in", ha detto VanBesien. “E sarà all-in per la Filarmonica di New York. Non fa le cose a metà. " 

Jaap van Zweden (1960) bandiera Royal Concertgebouw in Amsterdam.

Mr. van Zweden, nato nel 1960 a Amsterdam, ha iniziato a suonare il violino all'età di 7 anni e, dopo aver vinto i concorsi, è venuto a New York per studiare alla Juilliard School quando aveva 16 anni. Amsterdamè leggendario Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO) perso un solista per una cancellazione dell'ultimo minuto durante un tour di Città del Messico, è stato invitato a suonare. Fece impressione e poco dopo, all'età di 19 anni, fu nominato primo violino dell'orchestra; si crede che sia il musicista più giovane che abbia mai ricoperto la carica. Era una richiesta casuale di Leonard Bernstein (1918-1990) che lo mise su una nuova strada. Alla fine degli anni '1980, il Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO) era in tournée a Berlino a suonare Gustav Mahler (1860-1911)sinfonia n. 1 quando Mr. Leonard Bernstein (1918-1990), che stava dirigendo, ha deciso durante una prova che voleva ascoltare l'orchestra dal pubblico. Così ha chiesto al signor van Zweden di subentrare. "Ho detto, 'Ma Maestro, non ho mai diretto in vita mia una singola nota'"

Il signor van Zweden ha ricordato. “Ha detto: 'Va bene, fallo e basta.' Per dirgli di no - era, non direi pericoloso, ma semplicemente non l'hai fatto. Così ho fatto. E dopo ha detto: 'È stato piuttosto brutto, ma ho visto qualcosa lì, e vorrei davvero che lo prendessi sul serio' ”. Alcuni anni dopo lo fece.

Ha iniziato a studiare direzione d'orchestra e, dopo essere stato invitato a dirigere una piccola orchestra olandese, ha lasciato il posto sicuro di primo violino - e violino - all'età di 36 anni. "Il rischio più grande nella vita per un musicista, credo, è non correre un rischio ", ha detto. “Mi sentivo come un grande uccello in una gabbia molto piccola. E volevo volare via. ”Ha continuato a dirigere orchestre nel Nederland, tra cui la Residentie Orchestra of The Hague e la Nederland Radio Philharmonic; diventa direttore musicale a Dallas nel 2008; e appare come ospite con molti ensemble di primo piano, tra cui le orchestre di Cleveland, Chicago Symphony e Philadelphia e le filarmoniche di Monaco, Berlino e Vienna. 

2018 Jaap van Zweden (1960). (20-09-2018)

È stato accreditato per aver innalzato lo standard della Dallas Symphony, un risultato che ha ottenuto un riconoscimento più ampio quando è stato nominato Direttore dell'anno di Musical America nel 2012. Nel 2014, ha iniziato il Soluna International Music & Arts Festival, un evento annuale che si tiene a spazi in giro per la città che accoppiano solisti ospiti, artisti visivi e altri artisti con compagnie e gruppi con sede a Dallas. Ma ha anche sviluppato una reputazione come sorvegliante. Nel 2014, The Dallas Morning News ha riferito che alcuni musicisti erano irti di quello che è stato descritto come il suo stile "abrasivo", notando, tra i diversi incidenti, la sua retrocessione di musicista e il suo repentino licenziamento di un tenore ".

Per me, è tutta una questione di musica ", ha detto il signor van Zweden quando gli è stato chiesto dell'accusa di essere duro con i giocatori. "Chiedo il 110 per cento da me stesso e penso anche che dovrebbero essere all'altezza dello standard che mi piace portare". Alla domanda se fosse preoccupato di guidare i musicisti della Filarmonica, che hanno una reputazione, equa o no, per essere ostinati, ha detto: “L'obiettivo è fare grande musica. Non ho affatto paura; Non vedo l'ora, in realtà, di farlo ". Nel 1997, lui e sua moglie, Aaltje, hanno fondato la Fondazione Papageno, che mira ad aiutare le famiglie di bambini con autismo attraverso la musica.

La scorsa estate la Fondazione ha aperto la Casa Papageno in Nederland, una casa per aiutare a insegnare ai giovani adulti con autismo a vivere da soli. (Sono stati ispirati dalla loro esperienza nell'usare la musica per aiutare uno dei loro figli, Benjamin, che è autistico; gli altri loro figli sono Anna Sophia, una curatrice; Daniel, un uomo d'affari; e Alexander, uno studente.). Oscar S. Schafer, il presidente del consiglio di amministrazione della Filarmonica - che ha fatto un regalo da 25 milioni di dollari questo autunno con sua moglie, Didi - ha detto che il signor van Zweden sarebbe stato un partner nella raccolta di fondi dell'orchestra e il suo campione quando fosse stato costretto dalla sua casa, così come un buon adattamento artistico. "Quando stavamo cercando un nuovo direttore musicale, stavo cercando di ottenere la gestalt di ciò che rende un buon direttore musicale", ha detto. “E davvero, il direttore musicale fa suonare l'orchestra meglio di quanto suonano normalmente. Ed è quello che può fare. " 

Non sarà il primo direttore d'orchestra olandese a guidare la Filarmonica. Willem Mengelberg (1871-1951), che era associato a Royal Concertgebouw Orchestra (RCO / KCO) per la maggior parte della sua carriera, ha guidato la Filarmonica dal 1922 al 1930. Il signor van Zweden ha affermato di ammirare la meticolosità Willem Mengelberg (1871-1951), che viene ricordato per aver provato i pezzi anche dopo la serata di apertura. Si è molto animato parlando del suo amore per lo studio delle partiture e per la preparazione di concerti. "Il più piccolo dettaglio può darti una soddisfazione che non puoi immaginare", ha detto il signor van Zweden. 

05-03-2019. Concertgebouw reale di Amsterdam. Firma Jaap van Zweden (1960) per Judith e Bert van der Waal van Dijk dopo le prove private di Gustav Mahlers ' Sinfonia n. 7 con il Orchestra Royal Concertgebouw di Amsterdam (RCO).

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: