Ignaz Brull (1846-1907).

  • Professione: Compositore, pianista, pedagogo
  • Relazione con Mahler: anche allievo di Giulio Epstein (1832-1926)
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 07-11-1846 Prostejov (Proßnitz), Moravia.
  • Morto: 17-09-1907 Vienna, Austria. 60 anni.
  • Sepolto: 00-00-0000?

Menzionato nel diario Natalie Bauer-Lechner (1858-1921).

Ignaz Brüll era un pianista e compositore nato in Moravia che ha vissuto e lavorato a Vienna.

Le sue composizioni operistiche includevano Das goldene Kreuz (The Golden Cross), che divenne un'opera di repertorio per diversi decenni dopo la sua prima produzione nel 1875, ma alla fine cadde in abbandono dopo essere stato bandito dai nazisti a causa delle origini ebraiche di Brüll. Ha anche scritto un piccolo corpus di opere finemente lavorate per la sala da concerto e recital. Lo stile compositivo di Brüll era vivace ma sfacciatamente conservatore, sulla scia di Mendelssohn e Schumann.

Brüll era anche molto considerato come un pianista da concerto sensibile. Johannes Brahms voleva regolarmente che Brüll fosse il suo partner nelle esecuzioni private degli arrangiamenti di duetti per pianoforte a quattro mani dei suoi ultimi lavori. In effetti, Brüll era un membro di spicco della cerchia di amici musicali e letterari di Brahms, molti dei quali intrattenevano spesso lui e sua moglie.

Brüll è nato a Prostejov (Proßnitz) in Moravia, il figlio maggiore di Katharina Schreiber e Siegmund Brüll. I suoi genitori erano ricchi mercanti ebrei e appassionati musicisti sociali; sua madre suonava il piano e suo padre (che era strettamente imparentato con lo studioso talmudico Nehemiah Brüll) cantava baritono. Nel 1848 la famiglia trasferì la propria attività a Vienna, dove Brüll visse e lavorò per il resto della sua vita.

Brüll ha iniziato a imparare il pianoforte da sua madre intorno all'età di otto anni e ha mostrato rapidamente talento. Nonostante fosse l'erede dell'azienda di famiglia, la sua promessa alla tastiera ha incoraggiato i suoi genitori a fornirgli una seria formazione musicale. All'età di dieci anni, prendeva lezioni di pianoforte Giulio Epstein (1832-1926), professore al Conservatorio di Vienna e amico di Johannes Brahms (1833-1897). Un anno dopo, nel 1857, iniziò a studiare composizione con Johann Rufinatscha; istruzione strumentale seguita da Felix Otto Dessoff.

Nel 1860, a quattordici anni, Brüll iniziò a scrivere il suo Concerto per pianoforte n. 1, che ricevette la sua prima esecuzione pubblica l'anno successivo a Vienna con Epstein come solista. Un ulteriore incoraggiamento a perseguire una carriera musicale è venuto con l'approvazione dell'illustre pianista-compositore Anton Rubinstein.

Brüll ottenne un altro successo con la sua Serenade No. 1 for Orchestra, che fu eseguita per la prima volta a Stoccarda nel 1864. Brüll aveva ormai 18 anni e aveva appena finito di comporre la sua prima colonna sonora, Die Bettler von Samarkand (The Beggars of Samarkand). Sfortunatamente, i piani per una produzione al Teatro di Corte di Stoccarda nel 1866 non si concretizzarono e il lavoro apparentemente non fu mai eseguito.

Al contrario, la seconda opera di Brüll, Das goldene Kreuz (La croce d'oro), è stata di gran lunga la sua maggiore successo: ha tenuto un posto nel repertorio per diversi decenni e ha portato il suo compositore agli occhi del pubblico quasi dall'oggi al domani. Alla sua prima a Berlino nel dicembre 1875, Brüll fu personalmente complimentato dall'imperatore Guglielmo I. L'opera, su libretto di Salomon Hermann Mosenthal basato su una storia di Mélesville, coinvolge un dramma emotivo di identità sbagliate durante le guerre napoleoniche.

Nel 1872 fu nominato professore presso l'Istituto Horak di Vienna.

Parallelamente, Brüll aveva anche intrapreso la carriera di pianista da concerto, suonando come solista e recitalista popolare in tutti i paesi di lingua tedesca. La prima londinese di Das goldene Kreuz, in una produzione del 1878 della Carl Rosa Opera Company, coincise con la prima di due ampie tournée di concerti in Inghilterra, durante le quali poté suonare il suo Concerto per pianoforte n. 2 (un'altra opera giovanile, scritta nel 1868) e arrangiare esecuzioni di alcuni dei suoi altri brani. Brüll è stato anche in tournée con George Henschel.

Nel 1882, Brüll sposò Marie Schosberg, la figlia di un banchiere che divenne una popolare hostess della società musicale e artistica viennese. Brüll ora spostò la sua attenzione sulla composizione, ridusse il numero di impegni nei concerti e abbandonò definitivamente i tour. Si è anche trovato a ospitare la cerchia di amici di Johannes Brahms, tra cui il potente critico musicale Eduard Hanslick, l'eminente chirurgo dalla mentalità musicale Theodor Billroth e compositori come Carl Goldmark, Robert Fuchs e Gustav Mahler (1860-1911). Quando Brahms voleva ascoltare le sue ultime composizioni orchestrali, come era sua abitudine, a un gruppo selezionato di intenditori in versioni a quattro mani per due pianoforti, Brüll suonava regolarmente insieme al compositore senior. Dal 1890 la nuova casa di vacanza di Brüll (il Berghof) a Unterach am Attersee divenne anche un luogo di ritrovo sociale.

A differenza di Brahms, Brüll era un uomo di teatro, e ha continuato a comporre almeno altre sette opere, che tuttavia non si sono avvicinate allo stesso livello di successo popolare di Das goldene Kreuz. La sua ultima opera, la commedia in due atti Der Hussar, fu ben accolta quando fu rappresentata a Vienna nel 1898.

Brüll era un console britannico onorario a Budapest ed è stato nominato Compagno onorario dell'Ordine di San Michele e San Giorgio nell'elenco 1902 Incoronazione Onori il 26-06-1902.

Più

Hermine Brüll Schwarz, Ignaz Brüll und sein Freundeskreis: Erinnerungen an Brüll, Goldmark und Brahms (Vienna: Rikola Verlag, 1922).

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: