Hans Richter (1843-1916)  in ca. 1880.

  • Professione: Direttore.
  • Residenze: Vienna, Londra.
  • Relazione con Mahler: collega più anziano dell'Opera di Vienna.
  • Corrispondenza con Mahler: Sì.
  • Nato: 04-04-1843 Raab, Ungheria.
  • Morto: 05-12-1916 Bayreuth, Germania.
  • Sepolto: Cimitero cittadino (A 2b / 625), Bayreuth, Germania.

Richter ha diretto le prime rappresentazioni dell'Anello a Bayreuth alla presenza di Richard Wagner (1813-1883). Dal 1875 al 1898 (!) Fu direttore del Orchestra Filarmonica di Vienna (VPO). Dal 1884 unendo gli incarichi di maestro di cappella all'Opera, direttore dei concerti della Filarmonica e capo della Gesellschafts-Konzerte, ha controllato tutta l'attività musicale a Vienna. Non era stato consultato in merito al fidanzamento di Mahlers e non aveva gradito l'arrivo all'Opera di Vienna di un collega ventenne più giovane di lui, che, come lui, era specializzato nella direzione di Wagner e che era noto per il suo carattere esigente e le sue idee "moderne". Richter stesso incarnava la tradizione, con tutta l'autoindulgenza e l'inflessibilità che il termine implica. Prevedendo i problemi che la collaborazione avrebbe comportato, Mahler scrisse a Richter prima di lasciare Amburgo. La risposta di Richters è stata riservata e persino un po' arrogante.

Hans Richter (János Richter) è stato un direttore d'orchestra e d'opera austro-ungarica. Richter è nato a Raab (ungherese: Gy? R), Regno d'Ungheria, Impero austro-ungarico. Sua madre era la cantante lirica Jozefa Csazenszky. Ha studiato al Conservatorio di Vienna. Aveva un particolare interesse per il corno e ha sviluppato la sua carriera di direttore in diversi teatri d'opera nell'impero austro-ungarico. Divenne associato a Richard Wagner nel 1860 e nel 1876 fu scelto per dirigere la prima esecuzione completa di Der Ring des Nibelungen di Wagner al Bayreuth Festspielhaus.

Nel 1877, ha assistito il compositore in difficoltà come direttore di una serie importante di concerti di Wagner a Londra, e da allora in poi è diventato una caratteristica familiare della vita musicale inglese, apparendo in molti festival corali tra cui come direttore principale del Birmingham Triennial Music Festival ( 1885-1909) e dirige la Hallé Orchestra (1899-1911) e la neonata London Symphony Orchestra (1904-1911). In Europa il suo lavoro aveva sede principalmente a Vienna, dove (trascendendo l'aspra divisione tra i seguaci di Wagner e quelli di Johannes Brahms) prestò molta attenzione alle opere dello stesso Brahms, Anton Bruckner (che una volta gli fece scivolare una moneta in mano dopo un concerto a titolo di suggerimento) e Antonín Dvorák (ha tenuto le prime di Londra e Vienna delle Variazioni sinfoniche); ha anche continuato a lavorare a Bayreuth.

Eva, Isotta, Siegfried Wagner e Daniela e Blandine Von Bülow con Hans Richter (1843-1916), direttore del primo ciclo Ring a Bayreuth nel 1876.

Negli anni successivi, Richter divenne un ammiratore sincero di Sir Edward Elgar, e arrivò anche ad accettare Pyotr Ilyich Tchaikovsky. In un'occasione, ha posato la bacchetta e ha permesso a un'orchestra londinese di suonare l'intero secondo movimento della stessa Pathétique Symphony di Tchaikovsky. Non avendo mai paura di sperimentare per conto della musica che amava, prestò la sua autorità a una produzione in lingua inglese di The Ring at Covent Garden (1908). Nel 1909 ha eseguito la prima britannica, subito dopo la prima mondiale a Boston, della Sinfonia in si minore "Polonia" di Ignacy Jan Paderewski. La mancanza di vista lo costrinse al ritiro nel 1911. Morì a Bayreuth nel 1916.

Hans Richter (1843-1916).

L'approccio di Richter alla direzione era monumentale piuttosto che mercuriale o dinamico, enfatizzando la struttura complessiva delle opere principali piuttosto che esaltare i singoli momenti di bellezza o passione. Alcuni osservatori lo consideravano poco più che un battitore di tempo; ma altri, in particolare Eugene Goossens, hanno sottolineato la notevole vitalità ritmica del suo lavoro, una qualità che difficilmente coincide con l'immagine di Richter come personalità piuttosto stolida e statica.

Hans Richter fu portato per la prima volta in Inghilterra da Wagner nel 1877 per dirigere sei concerti operistici a Londra. L'impatto di Richter (allora 32enne) sui musicisti orchestrali della capitale fu enorme. Non erano mai stati provati così a fondo, né con una disciplina come quella di un musicista autentico piuttosto che di uno showman; nulla è stato permesso di sfuggire mentre i fondamenti sono stati rivisitati. L'intonazione è stata esaminata, i dettagli sono stati evidenziati, i tempi razionalizzati, le note corrette. La sua conoscenza pratica (suonava ogni strumento orchestrale) si è dimostrata formidabile e nessun musicista debole si è sentito al sicuro. Di solito dirigeva prove ed esibizioni di concerti orchestrali e opere a memoria.

I compositori viventi le cui opere ha presentato al pubblico britannico erano i grandi nella cui compagnia si poteva trovare, Wagner, Brahms, Bruckner, Dvorak, Tchaikovsky, Glazunov, Stanford, Parry ed Elgar. Per 20 anni dal 1879 ha girato in lungo e in largo la Gran Bretagna con la sua Richter Orchestra.

- Christopher Fifield, l'impatto di Hans Richter come direttore d'orchestra.

Hans Richter (1843-1916).

Altro su Hans Richter

Hans Richter è stato uno dei più grandi direttori d'orchestra tedeschi dell'era romantica e tra i più grandi campioni di Richard Wagner. Suo padre era il maestro di cappella della cattedrale locale e sua madre, Josephine Csazinsky, era un soprano che cantò il ruolo di Venere nella prima produzione del Tannhäuser di Wagner a Vienna (1857). A dieci anni è diventato corista presso la Cappella della Corte di Vienna. Ha studiato violino, corno e teoria al Conservatorio di Vienna mentre suonava il corno al Kärtnerthorn Theatre dal 1862 al 1864.

Hans Richter a Gisela Scherling (1898) - Leitmotiv Fafnir (Siegfried - Atto II - Scena III)
Hans Richter a Gisela Scherling (1898) – Leitmotiv Fafnir (Siegfried – Atto II – Scena III)

Wagner lo ha assunto per il lavoro di preparare un manoscritto in bella copia della sua ultima opera, Die Meistersinger. Successivamente Wagner lo raccomandò a Hans von Bülow per diventare maestro del coro all'Opera di Corte di Monaco (1867). L'anno successivo Bülow lo nominò suo assistente d'orchestra. Richter ha risposto alla richiesta di Wagner di mettere da parte la direzione d'orchestra e lavorare per finire la copia degli spartiti nelle opere del Ring. Come trombettista, ha partecipato alla prima esecuzione di Siegfried Idyl di Wagner, e ha suonato nel foyer della casa di Wagner a Tribschen come sorpresa per la futura moglie di Wagner. Richter divenne direttore principale a Pest (1871 - 1875) e nel 1875 debuttò a Vienna con un così grande successo che divenne direttore dell'Hofoper lì. Nel 1876 diresse la prima rappresentazione dell'intero ciclo Ring per inaugurare il Bayreuth Festspielhaus.

Hans Richter (1843-1916).

L'orchestra Hofoper lo ha eletto per essere il loro direttore principale nel loro alter ego come la Filarmonica di Vienna. Rimase con allora fino al 1898. Dal 1880 al 1890 fu anche direttore della Gesellschaft der Musikfreunde. Ha fatto il suo debutto in Inghilterra nel 1877 ed è diventato un popolare favorito lì, tenendo una serie annuale di concerti di festival orchestrali dal 1879 al 1897. (Questi sono diventati noti come i "Concerti Richter".) È stato direttore del Birmingham Music Festival triennale dal Dal 1885 al 1905. Nel 1897 accettò la carica di direttore musicale della Hallé Orchestra, arrivando lì nel 1899 per assumere l'incarico.

Il ritardo è stato causato dalla sua permanenza a Vienna per essere sicuro della sua pensione. Mentre era assente, Frederic Cowen aveva diretto l'orchestra ed era diventato abbastanza popolare che una fazione del pubblico resistette a Richter, e da allora in poi si lamentò del repertorio tedesco altamente predominante di Richter. Tuttavia, Richter ha dato un grande contributo alla cultura musicale inglese quando è diventato il primo a riconoscere la grandezza delle Variazioni Enigma di Edward Elgar, lo ha presentato in anteprima con l'Hallé e lo ha suonato con grande successo in Germania. Lasciò l'Hallé nel 1911 e si ritirò nel 1912.

Bayreuth. Tomba Hans Richter (1843-1916)Cimitero cittadino.

Bayreuth. Tomba Hans Richter (1843-1916)Cimitero cittadino.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: