Gilbert Kaplan (1941-2016).

  • Professione: uomo d'affari, giornalista e direttore d'orchestra
  • Relazione con Mahler: era il proprietario di Manoscritto Sinfonia n. 2.
  • Corrispondenza con Mahler: no
  • Nato: 03-03-1941 New York, America
  • Morto: 01-01-2016 New York, America. 74 anni.
  • Sepolto: 00-00-0000 sconosciuto

Gilbert Edmund Kaplan, che ha accumulato una fortuna a Wall Street che gli ha permesso di realizzare la sua fantasia di diventare un direttore d'orchestra, limitandosi a una singola opera, la seconda sinfonia di Mahler, ma sbalordendo un mondo musicale scettico con la sua padronanza della partitura scoraggiante, è morto 01-01-1916 a New York City. La passione risale a un giorno del 1965, quando il signor Kaplan, ancora lavorando duramente a Wall Street, accompagnò un amico alla Carnegie Hall di New York per ascoltare una prova della Seconda Sinfonia di Mahler da parte dell'American Symphony Orchestra, sotto il venerabile direttore Leopold Stokowski.

La composizione è considerata un monumento della musica del XIX secolo, un'opera tentacolare di cinque movimenti che richiede un'orchestra di 19 persone, un coro fino a 100 persone e due solisti. Eseguendo fino a 200 minuti di performance, conduce l'ascoltatore in un'esplorazione trascendente del significato della vita e della morte. "E questo è tutto", ha detto Kaplan al Boston Globe nel 90. "Zeus ha lanciato il fulmine. Sono uscito da quella sala come una persona diversa. Non c'è stato niente che mi abbia messo in orbita in questo modo. " 

Il signor Kaplan si è immerso in uno studio divorante della composizione e si è svegliato all'apice del suo 40 ° compleanno, ha detto, fissato sull'idea di doverlo condurre - l'unico modo, pensava, di "svelare il mistero". Ha lanciato l'idea tra gli amici, che gli hanno detto che era "folle". "Avevano ragione, ovviamente", ha detto al Globe. "Ho provato a leggere un libro sulla direzione d'orchestra e non riuscivo a capirlo, anche se mi sono consolato al pensiero che se avessi provato a leggere un libro sull'allacciamento dei lacci delle scarpe, probabilmente non riuscivo a capire neanche quello."

Successivamente, il signor Kaplan ha fatto il giro del mondo assistendo alle esibizioni della sinfonia e incontrando direttori tra cui Zubin Mehta, James Levine e Georg Solti. "Che piacere incontrare un uomo di Wall Street con cui parlo di musica", ha ricordato il signor Kaplan osservando Solti, "perché quando incontro i miei colleghi tutto quello di cui parlo sono i soldi". 

Nel 1982, dopo una serie di prove, Kaplan ha assunto l'American Symphony Orchestra per presentare la Seconda Sinfonia sotto la sua direzione al Lincoln Center. Le stime del prezzo dell'affare, una celebrazione solo su invito del 15 ° anniversario di Investitore istituzionale, hanno raggiunto $ 100,000. L'orchestra, evidentemente scettica sulle capacità del signor Kaplan, ha posto due condizioni all'esibizione: nessun biglietto sarebbe stato venduto al pubblico e non ci sarebbero state recensioni dei media. Persino il signor Kaplan sembrava nutrire dubbi sulla sua preparazione. Se la performance fosse deragliata, aveva programmato di salire sul podio e dire al suo pubblico: "Signore e signori, la cena è servita". 

Nonostante il divieto di recensioni, Leighton Kerner, critico di musica classica per Village Voice, era tra il pubblico composto principalmente da celebrità di Wall Street, insieme ad almeno un senatore e due primi ministri. Ha dichiarato l'interpretazione "uno dei cinque o sei secondi Mahler più profondamente realizzati" negli ultimi 25 anni. 

Persino quei partecipanti non istruiti in musica sembravano riconoscere di aver assistito a qualcosa di straordinario. “Avevo la sensazione”, ha detto al London Evening Standard, “che le persone tra il pubblico mi spingessero a realizzare il mio sogno perché ognuno di loro aveva un'ambizione segreta. Quella sera erano svegli con me, giocando a baseball per gli Yankees, scrivendo il libro che non avevano mai scritto, ottenendo la ragazza che non avevano mai avuto. Incoraggiato, forse persino incoraggiato, dal successo della serata, il signor Kaplan è andato avanti con la sua devozione mahleriana. 

Gilbert Kaplan (1941-2016) con i Manoscritto Sinfonia n. 2.

Più di 50 orchestre in tutto il mondo hanno coinvolto il signor Kaplan, tra cui la Vienna Philharmonic, la London Philharmonic, la Moscow Symphony Orchestra, la Israel Philharmonic, la China National Symphony Orchestra, l'orchestra del Teatro alla Scala di Milano e il Los Angeles Filarmonica. 

La registrazione di Mr. Kaplan della Seconda Sinfonia con la London Symphony Orchestra è stata descritta nelle cronache come la registrazione di Mahler più venduta di sempre. Aveva i suoi detrattori. Nel 2008, quando ha diretto la New York Philharmonic in una performance in occasione del centenario della prima della Seconda Sinfonia negli Stati Uniti, alcuni membri dell'orchestra si sono lamentati della sua leadership nell'opera, accusandolo di essere un "impostore" e un "ciarlatano". . " Steve Smith, che ha recensito l'evento per il New York Times, sembrava non essere d'accordo. "Ogni gesto aveva uno scopo e un impatto, e la performance nel suo insieme ha avuto un andamento inesorabile", ha scritto. «Pensare che non ci sia nient'altro da sapere sulla Seconda di Mahler oltre a ciò che il signor Kaplan ha da mostrare sarebbe un errore. Ma sembra probabile che nessuno sia meglio equipaggiato per rivelare l'impatto di esattamente ciò che Mahler ha scritto sulla pagina ". Era quella fedeltà all'intento originale di Mahler che forse conferiva al signor Kaplan tutta l'autorità che possedeva. “Sento di lavorare sempre per Mahler”, disse al London Guardian nel 2003. “A parte il tempo, non chiedo alle orchestre che dirigo di seguire la mia interpretazione. Chiedo loro di osservare quello che ha scritto Mahler e su quasi tutto non perdo una discussione perché è nella partitura ". 

Gilbert Edmund Kaplan è nato a New York City il 3 marzo 1941. Un fratello defunto era Joseph Brooks, lo scrittore di jingle che ha anche scritto la hit pop "You Light Up My Life". Il signor Kaplan ha preso lezioni di pianoforte da ragazzo ma, poco incline a esercitarsi, non sembrava destinato a una vita nella musica. Ha studiato economia alla Duke University prima di diplomarsi alla New School di New York City nel 1964. Tra i sopravvissuti c'è la moglie di 45 anni, l'ex Lena Biörck di New York, per la quale ha acquistato l'anello che Mahler aveva regalato a sua moglie, Alma; quattro figli, Kristina Wallison e Claude Davies, entrambi di New York, e John Kaplan ed Emily Kaplan, entrambi di Los Angeles; e otto nipoti. 

Album Gilbert Kaplan (1941-2016).

Il signor Kaplan, che dirigeva a memoria e con una bacchetta di proprietà di Mahler, non accettava alcun compenso per le sue esibizioni perché non si considerava un professionista. Tra le altre debolezze confessate, riusciva a malapena a leggere la musica a parte la Seconda Sinfonia. Era, ha detto, un dilettante "nel miglior senso della parola". "Non ho deciso di farlo perché avevo una grandiosa ambizione di essere un direttore d'orchestra", ha detto una volta a un giornale australiano. “L'ho fatto perché volevo entrare nella musica? C'è una vera spiegazione della vita e della morte in quella musica e volevo arrivare fino in fondo. "

Nel 1984 ha acquistato da una fondazione l'originale Manoscritto Sinfonia n. 2. Dopo aver confrontato rigorosamente l'originale con la versione comunemente usata, ha affermato di aver trovato 300 errori in quest'ultima e ha co-curato una nuova partitura che ha ottenuto l'approvazione della International Gustav Mahler Society di Vienna. Man mano che nella comunità musicale si sparse la voce sui successi del Sig. Kaplan, divenne un ricercato studioso e direttore d'orchestra di Mahler, sebbene, con poche eccezioni, limitò le sue apparizioni di direzione alla Resurrezione. Vedere Manoscritto Sinfonia n. 2.

Manoscritto Sinfonia n. 2

Gilbert E. Kaplan, l'editore di una rivista finanziaria mensile che ha attirato l'attenzione diffusa nel 1982 imparando e dirigendo la gigantesca Sinfonia "Resurrection" di Mahler, ha portato il suo fascino per il lavoro un ulteriore passo avanti acquisendo il manoscritto originale del compositore della partitura.

Il signor Kaplan ha intenzione di lasciare il manoscritto in prestito alla Pierpont Morgan Library in modo che gli studiosi di Mahler possano accedervi, ha detto venerdì in un'intervista telefonica. Il patrimonio della Morgan Library e di altre collezioni ivi ospitate includono diversi importanti autografi di Mahler.

Il signor Kaplan ha acquistato la partitura la scorsa settimana a Zurigo dalla Fondazione Willem Mengelberg. Mengelberg, famoso direttore d'orchestra olandese e campione di Mahler, ricevette la colonna sonora dalla vedova del compositore nel 1920 in occasione di un festival Mahler guidato da Mengelberg con l'Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam.

Il prezzo di acquisto non è stato reso noto, ma una partitura della Prima Sinfonia di Mahler in cui solo 22 pagine erano di mano del compositore è stata recentemente venduta da Sotheby's per circa $ 200,000. Fonti informate hanno detto che il prezzo sarebbe stato quasi il doppio se quella partitura fosse stata completamente autografa, come quella acquistata dal Sig. Kaplan. Manutenzione della collezione Mengelberg 

I fondi realizzati attraverso la vendita della partitura sinfonica saranno utilizzati per mantenere la collezione di spartiti e cimeli di Mengelberg e la fattoria e la villa del XVII secolo del defunto direttore in Svizzera, secondo un portavoce della fondazione.

Questa sinfonia, composta tra il 1888 e il 1894, è stata l'unico soggetto dell'insolita carriera di direttore d'orchestra del signor Kaplan. Affascinato fin dai primi 20 anni, ha deciso all'età di 40 anni di intraprendere una formazione intensiva, assumere un'orchestra e dirigere il lavoro.

"Non riesco a spiegare", ha detto Kaplan, "è come innamorarsi".

Trovò un insegnante, fece il giro del mondo per consultare altri direttori e, per ascoltare il lavoro il più spesso possibile, studiò le registrazioni e alla fine guidò la sinfonia dalla memoria davanti a un pubblico invitato nella Avery Fisher Hall nel settembre 1982.

Il signor Kaplan è l'editore di Institutional Investor e ora è anche presidente del consiglio dell'American Symphony Orchestra, l'orchestra che ha assunto per il suo debutto nel 1982.

Da allora ha diretto di nuovo la "Resurrection" (la seconda delle sinfonie di Mahler) con l'American Symphony Orchestra e con la nuova Japan Philharmonic Orchestra di Tokyo. Ha impegni per dirigerlo a novembre con la Buffalo Philharmonic e la London Symphony Orchestra a Londra e nel Galles a dicembre. Non si sente qualificato

Il signor Kaplan non ha attualmente in programma di ampliare il suo repertorio. "I conduttori professionisti mi dicono che potrei, ma non mi sento qualificato", ha detto. "Non leggo molto bene la musica."

La preparazione del signor Kaplan per la sua impresa di conduzione includeva visite per esaminare il manoscritto al Museo dell'Aia, dove era precedentemente ospitato. "Nella partitura stampata," disse, "puoi leggere le istruzioni di Mahler, ma solo nell'autografo puoi vedere l'intensità con cui le ha scritte." 

Come esempio, il signor Kaplan ha individuato un passaggio in cui Mahler ordina al direttore di cambiare lo schema del battito del tempo da quattro a due battiti in ogni misura. "L'ha scritto in lettere alte due pollici", ha detto Kaplan. "Puoi vedere che vuole davvero che tu lo faccia."

Nel corso dei negoziati per un'edizione in facsimile del manoscritto, al signor Kaplan è stata offerta la possibilità di acquistarlo. Ora intende pubblicare lui stesso un facsimile entro la fine dell'anno.

Il signor Kaplan ha in programma di consegnare il suo nuovo tesoro alla Morgan Library entro questa settimana. Ma prima vuole tenerlo vicino nella sua casa di East Hampton per un po '. "Non ho mai avuto abbastanza tempo con questo, sai - non c'è fine al tempo che puoi dedicare a questo punteggio."

Fondazione Kaplan

La Fondazione Kaplan è una fondazione dedicata alla borsa di studio e alla conservazione della musica di Gustav Mahler, creata dal direttore d'orchestra e uomo d'affari amatoriale Gilbert Kaplan.

La Fondazione Kaplan ha pubblicato edizioni in facsimile del manoscritto autografo di Mahler della Seconda Sinfonia, il movimento Adagietto della Quinta Sinfonia e la canzone "Ich bin der Welt abhanden gekommen".

Ha prodotto Mahler Plays Mahler, una registrazione utilizzando rotoli di pianoforte che Mahler ha realizzato con le proprie composizioni. Questi rotoli sono gli unici documenti che esistono di Mahler come artista.

La Fondazione ha anche pubblicato Mahler Discografia (insieme all'editore Pèter Fülöp), una guida definitiva alle 2,774 registrazioni della musica di Mahler; Mahler's Concerts, di Knud Martner, una raccolta delle 323 esecuzioni note guidate da Mahler come direttore o pianista; e The Mahler Album (editore Gilbert Kaplan), una premiata biografia illustrata contenente tutte le fotografie conosciute e una selezione di disegni e sculture del compositore.

Insieme a Editori musicali della Universal Edition (UE), la Fondazione è co-editrice di due spartiti della Seconda Sinfonia di Mahler: la New Critical Edition (editori Renate Stark-Voit e Gilbert Kaplan) e l'Arrangement for Small Orchestra (di Gilbert Kaplan e Rob Mathes); e con Editori musicali Peters, co-editore della New Critical Edition della Sesta Sinfonia di Mahler.

La Fondazione Kaplan si trova a New York City.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: