George Whitefield Chadwick (1854-1931).

  • Professione: Compositore.
  • Residenze: America.
  • Relazione con Mahler: 
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 13-11-1854 Lowell, Massachusetts, America.
  • Morto: 04-04-1931 Boston, Massachusetts, America.
  • Sepolto: le ceneri di Chadwick furono sepolte nel cimitero di Mount Auburn, Cambridge, Massachusetts, America.

George Whitefield Chadwick era un compositore americano. Insieme a Horatio Parker, Amy Beach, Arthur Foote e Edward MacDowell, è stato un compositore rappresentativo di quella che può essere definita la New England School of American composers della fine del XIX secolo, la generazione prima di Charles Ives. Le opere di Chadwick sono influenzate dal movimento realista nelle arti, caratterizzato da una rappresentazione concreta della vita delle persone. Molti considerano la sua musica per ritrarre uno stile tipicamente americano. Le sue opere includevano diverse opere, tre sinfonie, cinque quartetti d'archi, poesie tonali, musica di scena, canzoni e inni corali. Insieme a un gruppo di altri compositori noti collettivamente come i Boston Six, Chadwick è stato uno dei responsabili del primo corpo significativo di musica da concerto di compositori statunitensi. Gli altri cinque erano Amy Beach, Arthur Foote, Edward MacDowell, John Knowles Paine e Horatio Parker.

Chadwick ha studiato musica nella tarda adolescenza al Conservatorio del New England, e successivamente con Jadassohn al Conservatorio di Lipsia e Rheinberger a Mnich. Al ritorno in America nel 1880, insegnò e suonò l'organo. Ha scritto un libro di testo nel 1897, ha istituito un laboratorio d'opera e un'orchestra studentesca, e ha diretto lo Springfield Music Festival dal 1889 al 1899. Lavora tra sinfonie, ouverture di concerti, quartetti d'archi, quintetti per pianoforte, canzoni e musica religiosa. Tra le sue opere ci sono Tabasco (Boston, Massachusetts: 1894), Judith (Worcester: 1901) e The Padrone (1912). 

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: