Fritz Redlich (1868-1921).

  • Professione: proprietario di una fabbrica di zucchero, uomo d'affari e sindaco di Hodonin. Grande mecenate e collezionista. Consigliato da Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945).
  • Relazione con Mahler: Gustav Mahler e finito la composizione di Das Lied von der Erde Là. Fritz ed Emmy. Amici.
  • Corrispondenza con Mahler: molto probabile.
  • Nato: 18-08-1868 Hodonin (Dio, Divino), Repubblica Ceca.
  • Sposato con Emmy Redlich-von Taussig (1876-1962).
  • Indirizzo: Casa Redlich e stabilimento a Hodonin, Repubblica Ceca.
  • Morto: 15-11-1921 Hodonin, Repubblica Ceca. 54 anni.
  • Sepolto: 19-11-1921 Hodonin, Repubblica Ceca. (Moravia). Christopher Williams (novembre 2018): mi è stato detto che è stato sepolto nel cimitero ebraico. È un po 'fuori città vera e propria. Mi è stato anche detto che il cimitero si trovava in città, non lontano da casa nostra. Non so quando è stato spostato. Ci sono ancora alcune lapidi vicino a dove si trovavano. Penso che sia proprio il cimitero ebraico perché mentre camminavo lì ho chiesto a un vecchio se stavo andando nella direzione giusta per il cimitero e lui mi ha chiesto se ero ebreo. Il cimitero è effettivamente molto bello, ben tenuto e abbastanza grande. Quando sono arrivato lì a piedi e ho visto le sue dimensioni mi sono chiesto come avrei fatto a trovare la tomba di Fritz. Ho parlato per la prima volta con una donna anziana che si prendeva cura di una tomba, ma parlava solo ceco. Ho poi trovato un uomo più anziano, anche se più giovane di me, che parlava tedesco. Quando ho menzionato la tomba di Fritz Redlich, mi ha subito portato lì. 

Incontri Gustav Mahler e Fritz Redlich (1868-1921)

  1. Anno 1903: Maggio.
  2. Anno 1905: Settembre? Gustav Mahler e Alma Mahler (1879-1964) ha soggiornato al piccolo castello barocco di Hodonin di Fritz Redlich (1868-1921), a pochi chilometri dal confine austriaco ea un'ora e mezza da Vienna in treno. Alma rimase con i bambini quando Mahler, tornato a Vienna, ricevette una visita da Oskar Fritto (1871-1941).
  3. Anno 1906: Agosto.
  4. Anno 1907?: Osservazioni sulla Sinfonia n. 6.
  5. Anno 1907?: Osservazioni sulla Sinfonia n. 7.
  6. Anno 1909: Gustav Mahler rimase nel settembre 1909 con Fritz Redlich (1868-1921) nel suo Casa Fritz Redlich e finito "Das Lied von der Erde" Là.

Fritz Redlich (1868-1921).

Fritz Redlich (1868-1921), proprietario di una raffineria di zucchero e di diverse altre attività e industrie nella regione di Göding (Hodonin), era un grande mecenate e collezionista, e come tale aveva fatto la conoscenza di Carl Julius Rudolf Moll (1861-1945), che lo aveva consigliato sui suoi acquisti.

Suo fratello Joseph Redlich (1869-1936) svolse in seguito un importante ruolo politico nella monarchia austriaca.

Il figlio di Joseph Hans-Ferdinand Redlich (1903-1968) scrisse un opuscolo all'età di 16 anni intitolato "Gustav Mahler: Eine Erkenntnis", dedicato a suo zio Fritz Redlich (1868-1921), che Joseph Redlich aveva pubblicato nel 1919. Hans-Ferdinand Redlich emigrò in Inghilterra prima della seconda guerra mondiale e divenne un noto musicologo, autore di “Bruckner-Mahler” (Dent, Londra, 1955). Hans Ferdinant Redlich (1903-1968) è nato a Vienna, dove ha studiato privatamente pianoforte con Paul Weingarten e armonia e contrappunto con Hugo Kauder. Era uno studente di Carl Orff a Monaco dopo il 1921. Era uno studente universitario in entrambe le città e ha studiato letteratura e musicologia tedesca. Redlich servì come répétiteur per l'opera della città di Berlino-Charlottenburg nel 1924-1925 e come direttore d'opera per lo Stadttheater Mainz dal 1925 al 1929. Dal 1929 al 1931, Redlich studiò musicologia all'Università di Francoforte e completò una dissertazione sui cambiamenti stilistici nei madrigali di Monteverdi. Da allora fino al 1937, Redlich risiede a Mannheim come compositore e scrittore. Ritornò nel 1937 e, due anni dopo, emigrò in Gran Bretagna. Nel 1953 è membro del comitato editoriale dell'Hallischen Händel-Ausgabe. Nel 1966 Redlich è stato un membro fondatore e il primo vice presidente della International Alban Berg Society di New York. Morì a Manchester, in Inghilterra. Gli articoli e le partiture di Hans Redlich si tengono all'Università di Lancaster. Le sue partiture hanno costituito la base della raccolta musicale; altri elementi possono essere consultati tramite la Biblioteca dell'Università di Lancaster. Redlich ha contribuito con un volume alla Master Musician Series 1955: "Bruckner and Mahler", che è stata un'opera rivoluzionaria in inglese. Nell'introduzione ci racconta di essersi incontrato Gustav Mahler (1860-1911) da bambino e suo padre era amico di Gustav Mahler. In seguito conobbe membri della famiglia Mahler e pubblicò, dal 1919 in poi, diversi studi in tedesco su Mahler e sulla sua musica. 

Fritz Redlich (1868-1921).

La pittura è di Fritz Redlich (1868-1921). È il dipinto che si trova nel municipio di Hodonin. Tutti i dipinti degli ex sindaci si trovano in una stanza chiusa a chiave e generalmente non accessibile al pubblico. 

Fritz Redlich (1868-1921) necrologio. Dr. hc Fritz Redlich.

Grave Fritz Redlich (1868-1921).

Christopher Williams, alla domanda sulla famiglia Redlich e Gustav Mahler:

“La prima cosa che mi è venuta in mente è un capitolo dei diari di mio nonno, Josef Redlich, che sono stati pubblicati recentemente con il titolo“ Schicksals Jahre Oesterreichs ”dal Boehlau Verlag di Vienna. Il capitolo di 76 pagine è intitolato “Aus dem alten Oesterreich. Erinnerungen und Einsichten ”.

Il capitolo è dedicato alla prima infanzia di Fritz Redlich (1868-1921) e Josef Redlich in Hodonin. Mio nonno divenne professore di diritto in Austria e negli Stati Uniti, storico, membro del parlamento austro-ungarico, Geheimrat e ultimo ministro delle finanze dell'impero austro-ungarico.

Fritz Redlich (1868-1921), d'altra parte, gestiva le fabbriche di barbabietola da zucchero e mattoni di famiglia in Hodonin e ha servito per un periodo come sindaco di Hodonin. Un dipinto di mio zio è ancora appeso al Hodonin Municipio.

Gustav Mahler ha trascorso un po 'di tempo a casa di mio zio a finire "Das Lied von der Erde".

Potrebbe far luce sulla vita nelle province austro-ungariche nell'ultima parte del XIX secolo, sebbene sia ovviamente incentrata sulla Moravia piuttosto che sulla Boemia. Ci sono anche numerosi riferimenti a Gustav Mahler nei diari di mio nonno in quanto mio nonno e Mahler erano amici e viaggiavano in alcuni degli stessi circoli sociali ".

Christopher Williams (nipote di Josef Redlich, fratello di Fritz Redlich), novembre 2018.

    

Copertine dei tre volumi delle riviste di Josef Redlich (1869-1936).

Fritz Redlich (1868-1921), Grossindustrieller und Politiker. Bruder des Folgenden, cugino dei Bauunternehmers Karl R. (sd); sein Großvater, der Schankwirt Nathan R., begründete den späteren Reichtum der Familie durch Erwerb der herrschaftlichen Dampfmühle a Göding, sein Vater, Adolf R. (1839-1896), und dessen Bruder, Ignaz Leopold R. (1836–91), erwarben gemma. mit ihrem Schwager Berger die Gödinger Zukkerfabrik und gründeten das Bauunternehmen Brüder R. & Berger a Vienna. R. stud. 1885–88 an der Hochschule für Bodenkultur a Wien Landwirtschaft, 1889 Diplomlandwirt. Nach dem Tod seines Vaters übernahm er die Gödinger Fa., Die er großzügig ausbaute. Er betrieb auf Pachtgründen in der Slowakei umfangreichen Zukkerrübenanbau und errichtete große Ziegelwerke in der Umgebung Gödings. 1910 Präs. der AG für Zuckerind. Göding. 1896-1919 gehörte R., der viele gemeinnützige Projekte finanzierte order unterstützte, der Gemeindevertretung von Göding an und hatte ab 1913 als Bürgermeister (Dt.-fortschrittliche Partei) entscheidenden Anteil an der Entwicklung-Stadt. 1902-1909 Mitgl. der Brünner Handels- und Gewerbekammer, 1908 Kommerzialrat. Wegen seiner hervorragenden Verdienste um die Land- und Forstwirtschaft sowie um die Förderung und Ausgestaltung der Hochschule für Bodenkultur a Vienna 1921 Dr. hc der Hochschule für Bodenkultur.

L .: Gödinger Ztg. vom 20-01-1913; N. Fr. Pr. vom 16-11-1921 (Abendausg.); Kosch, Kath. Deutschland; Sudetendt. Lebensbilder, hrsg. von E. Gierach, 2, 1930, pagg. 314 ss .; Schicksalsjahre Österr. 1908-1919. Das polit. Tagebuch J. Redlichs, bearb. von F. Fellner, 1–2 (= Veröff. der Komm., für neuere Geschichte Österr. 39-40), 1953-1954, s. Reg.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: