Frederic Fradkin (1892-1963).

  • Professione: violinista.
  • Relazione con Mahler: ha lavorato con Gustav Mahler.
  • Corrispondenza con Mahler:
  • Nato: 24-04-1892 Troy, New York, America.
  • Morto: 00-00-1963 New York, America. 71 anni. 
  • Sepolto: 00-00-0000 
  1. 19-02-1911 Anno 1911 c321. Concerto del 1911 a New York, 19-02-1911.

Fredric "Freddy" Fradkin aveva genitori russi. Ha studiato violino con Sam Franko (1857-1937), che fu anche brevemente violino BSO (2 settimane!), Leopold Lichtenberg (1861-1935) e Max Bendix (1866-1945). A partire dal 1908, all'età di sedici anni, Fradkin fu ammesso al Conservatorio di Parigi, dove vinse il primo premio per violino al Concour del 1910. Fradkin fu brevemente primo violino a Bordeaux e Monte Carlo, e studiò anche con Ysaÿe nel 1911. Fredric Fradkin suonò poi nel 1912 con la Wiener Concert-Verein (Vienna Concert Society Orchestra, dopo il 1933 chiamata "Vienna Symphony") nel 1912. Nel 1914 -1915 Fradkin è stato primo violino della Russian Symphony Orchestra di New York, sotto Modest Altschuler. Freddy Fradkin si unì poi all'orchestra del Diaghilev Ballet Russe nel loro tour negli Stati Uniti del 1916, diretta da Pierre Monteux. 

Fredric Fradkin divenne primo violino della Boston Symphony nella stagione 1918-1919 sotto Henri Rabaud. In questo momento, l'impatto della guerra della prima guerra mondiale sul pensiero pubblico era in continua crescita, il che ha generato significativi sentimenti anti-tedeschi. Il pubblico del concerto considerava Fredric Fradkin il primo direttore d'orchestra nato negli Stati Uniti di un'importante orchestra statunitense - visto come un evento importante, oggetto di molti commenti. (Forse avevano dimenticato Nahan Franco, direttore d'orchestra del Metropolitan Opera 1-1883 e fratello dell'insegnante di Freddy Fradkin, Sam Franco.)

La stagione successiva, Pierre Monteux divenne direttore d'orchestra a partire dal 1919-1920. In questa stagione 1919-1920, i musicisti dell'orchestra cercarono di sindacalizzarsi e ottenere aumenti salariali, che Fradkin come direttore di concerto sostenne. I sentimenti aumentarono fino al marzo 1920. Il 5 marzo 1920, ci fu un confronto in cui Fredric Fradkin rimase al suo posto quando Pierre Monteux fece cenno all'orchestra di alzarsi per riconoscere l'applauso del pubblico per la loro esecuzione della "Sinfonie fantastique" di Berlioz. Ciò fece scalpore e quella sera Fradkin fu licenziato sommariamente dal Consiglio d'orchestra80. 

In seguito a questo evento spettacolare, Fradkin ha avuto un ruolo successivo minimo nel mondo dei concerti. 1922-1924, è stato primo violino della New York Capital Orchestra, una nota orchestra di teatro (Eugene Ormandy divenne primo violino della Capital Orchestra pochi anni dopo). Anche Freddy Fradkin fece un tour in Europa nel 1924. Fradkin divenne un musicista freelance di un'orchestra radiofonica e in seguito aprì un ristorante a New York City. Per i successivi 35 anni, Freddy Fradkin non fu attivo nei concerti di musica. Fredric Fradkin morì a New York nel 1963, all'età di 71 anni dopo una carriera musicale varia, anche se forse rovinata.

C'è una storia famosa (raccontata molte volte, ma comunque buona) che coinvolge due importanti violinisti, Freddy Fradkin e Mischa Elman, che assistono a un concerto di Jascha Heifetz con il famoso arguto e pianista Leopold Godowsky. Un sabato pomeriggio, il 27 ottobre 1917, la Carnegie Hall si riempì per ascoltare il sensazionale violino di sedici anni, Jascha Heifetz. Godowsky, sua moglie Dagmar e i violinisti Fradkin ed Elman erano seduti nel loro palco. Heifetz ha eseguito con successo un concerto abbagliante. All'intervallo, il gruppo di Godowsky si ritirò nell'area aperta dietro il loro palco. Elman si asciugò la fronte e disse "Accidenti, fa un caldo tremendo lì dentro!" Godowsky, con la sua famosa arguzia ha risposto "Non per pianisti!".

ALTRO

Il Labor Day (osservato il 2 settembre) è un'opportunità buona come un'altra per ricordare Frederic Fradkin (1892-1963), il protagonista del primo (e, fino ad oggi, unico) sciopero della Boston Symphony Orchestra. Nato a Troy, NY, Fradkin ha mostrato un tale talento con il violino che si è trasferito in Europa per studiare quando era ancora un adolescente. Una costante sfilata di apparizioni e successi culminò con la sua nomina, nel 1918, come primo violino della BSO. Un anno dopo, Pierre Monteux è diventato il direttore musicale della BSO. Fradkin aveva già lavorato con Monteux nei famosi Ballets Russes di Serge Diaghilev, ma la loro collaborazione a Boston sarebbe stata litigiosa.

Per tutta la stagione 1919-20, i giovani giocatori di BSO si erano uniti al sindacato dei musicisti, e costantemente esercitavano pressioni sul non sindacato BSO per più soldi. Henry Lee Higginson, il fondatore della BSO, aveva pagato bene i suoi musicisti, ma dopo la partenza di Higginson gli stipendi erano rimasti stagnanti e gli amministratori si erano trascinati creando una dotazione sufficiente per aumentare i salari. La tensione finalmente scoppiò nel marzo 1920.

Il catalizzatore era un affronto: Monteux si rifiutò di lasciare che Fradkin condividesse il suo camerino a un concerto di BSO al Sanders Theatre. Al successivo concerto della Symphony Hall, quando Monteux fece cenno all'orchestra di alzarsi, Fradkin (un sostenitore della sindacalizzazione) rimase saldamente al suo posto; la violazione del galateo ha suscitato sibili dal pubblico. A seguito di una riunione improvvisata degli amministratori, Fradkin è stato licenziato. La notte successiva, per protesta, 36 dei suoi colleghi si sono rifiutati di giocare.

Lo sciopero si rivelò donchisciottesco - il BSO rimase non sindacalizzato - ma la vittoria degli amministratori fu Pirro: 32 musicisti, Fradkin incluso, rifiutarono l'invito della direzione a rientrare nell'orchestra e Monteux fu costretto a trascorrere il resto del suo breve mandato a ricostruire. (Uno dei pochi scioperanti che è tornato è stato Arthur Fiedler, futuro direttore dei Boston Pops.)

Dopo anni in cui sono stati negati solisti sindacali e direttori ospiti, la BSO si è finalmente unita al sindacato nel 1942. A quel punto, Fradkin stava componendo e dirigendo musica occasionale per la popolare serie radiofonica "Le avventure dell'uomo magro", un lavoro a ruota libera che, ha insistito, è stato più divertente di quanto sia mai stato il BSO. A Boston, ha ricordato Fradkin, "dovevo comportarmi bene".

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: