Edvard Grieg (1843-1907).

  • Professione: Compositore.
  • Residenze: Bergen.
  • Relazione con Mahler:
  • Corrispondenza con Mahler:
  • Nato: 15-06-1843 Bergen, Norvegia.
  • Morto: 04-09-1907 Bergen, Norvegia.
  • Sepolto: 00-00-0000 Grieg fu cremato e le sue ceneri furono sepolte in una cripta di montagna vicino a casa sua, Troldhaugen, Bergen, Norvegia.

Edvard Hagerup Grieg era un compositore e pianista norvegese. È ampiamente considerato uno dei principali compositori dell'era romantica e la sua musica fa parte del repertorio classico standard in tutto il mondo. Il suo uso e lo sviluppo della musica popolare norvegese nelle sue composizioni ha messo la musica della Norvegia nello spettro internazionale, oltre a contribuire a sviluppare un'identità nazionale, proprio come hanno fatto Jean Sibelius e Antonín Dvo? Ák, rispettivamente in Finlandia e Boemia. Grieg è considerato contemporaneamente nazionalista e cosmopolita nel suo orientamento, poiché sebbene sia nato a Bergen e vi sia sepolto, ha viaggiato molto in tutta Europa e ha considerato la sua musica per esprimere sia la bellezza della vita rurale norvegese che la cultura dell'Europa nel suo insieme.

È la persona più celebre della città di Bergen, con numerose statue che raffigurano la sua immagine e molte entità culturali a lui intitolate: l'edificio più grande della città (Sala Grieg), la sua scuola di musica più avanzata (Accademia Grieg), il suo coro professionale ( Edvard Grieg Kor) e persino alcune società private che includono il suo più grande hotel (Quality Hotel Edvard Grieg) e uno sviluppatore di tecnologia musicale (Grieg Music). Il Museo Edvard Grieg di Troldhaugen (l'ex casa di Grieg a Bergen) è dedicato alla sua eredità.

Biografia

Edvard Hagerup Grieg nacque a Bergen, Norvegia, il 15 giugno 1843. I suoi genitori erano Alexander Grieg (1806-1875), un mercante e viceconsole a Bergen; e Gesine Judithe Hagerup (1814–1875), insegnante di musica e figlia di Edvard Hagerup. Il nome della famiglia, originariamente scritto Greig, ha origini scozzesi. Dopo la battaglia di Culloden nel 1746, il bisnonno di Grieg, Alexander Greig, viaggiò molto, stabilendosi in Norvegia intorno al 1770 e stabilendo interessi commerciali a Bergen. Edvard Grieg è cresciuto in un ambiente musicale. Sua madre è stata la sua prima insegnante di pianoforte e gli ha insegnato a suonare all'età di sei anni. Grieg ha studiato in diverse scuole, tra cui Tanks Upper School, Tanks School e NPS, Norwegian Private School.

Edvard Grieg (1843-1907).

Nell'estate del 1858, Grieg incontrò l'eminente violinista norvegese Ole Bull, che era un amico di famiglia; Il fratello di Bull era sposato con la zia di Grieg, che riconobbe il talento del ragazzo di 15 anni e convinse i suoi genitori a mandarlo al Conservatorio di Lipsia, il cui dipartimento di pianoforte era diretto da Ignaz Moscheles.

Grieg si iscrisse al conservatorio, concentrandosi sul pianoforte, e si godette i numerosi concerti e recital tenuti a Lipsia. Non gli piaceva la disciplina del corso di studi del conservatorio. Un'eccezione era l'organo, obbligatorio per gli studenti di pianoforte. Nella primavera del 1860 sopravvisse a una malattia polmonare pericolosa per la vita, alla pleurite e alla tubercolosi. Per tutta la vita, la salute di Grieg è stata compromessa da un polmone sinistro distrutto e da una considerevole deformità della colonna vertebrale toracica. Ha sofferto di numerose infezioni respiratorie e alla fine ha sviluppato insufficienza cardiaca e polmonare combinata. Grieg è stato ammesso molte volte a terme e sanatori sia in Norvegia che all'estero. Molti dei suoi medici sono diventati suoi amici personali.

Nel 1861 Grieg fece il suo debutto come pianista da concerto a Karlshamn, in Svezia. Nel 1862, terminò gli studi a Lipsia e tenne il suo primo concerto nella sua città natale, dove il suo programma includeva la Sonata Pathétique di Beethoven. Nel 1863 Grieg andò a Copenaghen, in Danimarca, e vi rimase per tre anni. Ha incontrato i compositori danesi JPE Hartmann e Niels Gade. Ha anche incontrato il suo collega compositore norvegese Rikard Nordraak (compositore dell'inno nazionale norvegese), che è diventato un buon amico e fonte di ispirazione. Nordraak morì nel 1866 e Grieg compose una marcia funebre in suo onore.

Anno 1907. 07-1907. Edvard Grieg (1843-1907), Percy Grainger, Nina Grieg e Giulio Rontgen (1855-1932) a "Troldhaugen".

L'11 giugno 1867, Grieg sposò la sua cugina di primo grado, Nina Hagerup, un soprano lirico. L'anno successivo nacque la loro unica figlia, Alexandra. Alexandra morì nel 1869 di meningite. Nell'estate del 1868, Grieg scrisse il suo Concerto per pianoforte in la minore durante una vacanza in Danimarca. Edmund Neupert diede al concerto la sua prima esecuzione il 3 aprile 1869 al Casino Theatre di Copenhagen. Lo stesso Grieg non poteva essere presente a causa degli impegni presi a Christiania (come si chiamava allora Oslo). Nel 1868 Franz Liszt, che non aveva ancora incontrato Grieg, scrisse per lui una testimonianza al Ministero dell'Istruzione norvegese, che portò Grieg ad ottenere una borsa di viaggio. I due uomini si incontrarono a Roma nel 1870. Alla prima visita di Grieg, esaminarono la Sonata per violino n. 1 di Grieg, che piacque molto a Liszt.

Alla sua seconda visita, in aprile, Grieg portò con sé il manoscritto del suo concerto per pianoforte, che Liszt procedette a leggere (compreso l'arrangiamento orchestrale). L'interpretazione di Liszt ha molto impressionato il suo pubblico, anche se Grieg gli ha gentilmente fatto notare che ha suonato il primo movimento troppo velocemente. Liszt ha anche dato a Grieg alcuni consigli sull'orchestrazione (ad esempio, per dare la melodia del secondo tema nel primo movimento a una tromba sola).

Nel 1874-1876, Grieg compose musica di scena per la prima dell'opera di Henrik Ibsen Peer Gynt, su richiesta dell'autore. Grieg aveva stretti legami con l'Orchestra Filarmonica di Bergen (Harmonien), e in seguito divenne direttore musicale dell'orchestra dal 1880 al 1882. Nel 1888, Grieg incontrò Ciajkovskij a Lipsia. Grieg fu colpito dalla tristezza di Čajkovskij. Čajkovskij ha apprezzato molto la musica di Grieg, lodandone la bellezza, l'originalità e il calore. Grieg ricevette due dottorati onorari, il primo dall'Università di Cambridge nel 1894 e il successivo dall'Università di Oxford nel 1906.

Anni dopo

Il governo norvegese gli ha fornito una pensione. Nella primavera del 1903, Grieg fece nove registrazioni di grammofono a 78 giri della sua musica per pianoforte a Parigi; tutti questi dischi storici sono stati ristampati sia su LP che su CD, nonostante la fedeltà limitata. Grieg ha anche realizzato rotoli di musica per pianoforte con registrazione dal vivo per il sistema di pianista Hupfeld Phonola e il sistema di riproduzione Welte-Mignon, che sopravvivono oggi e possono essere ascoltati. Ha anche lavorato con la Compagnia Eoliana per la sua serie di piano roll "Autograph Metrostyle" in cui ha indicato la mappatura del tempo per molti dei suoi pezzi.

Nel 1906, ha incontrato il compositore e pianista Percy Grainger a Londra. Grainger era un grande ammiratore della musica di Grieg e si stabilì rapidamente una forte empatia. In un'intervista del 1907, Grieg affermò: “Ho scritto danze contadine norvegesi che nessuno nel mio paese può suonare, ed ecco che arriva questo australiano che le suona come dovrebbero essere suonate! È un genio che noi scandinavi non possiamo fare altro che amare ".

1903. Edvard e Nina Grieg a Oslo, Norvegia.

Edvard Grieg morì nell'ospedale municipale di Bergen, in Norvegia, alla fine dell'estate del 1907, all'età di 64 anni, per insufficienza cardiaca. Aveva sofferto un lungo periodo di malattia. Le sue ultime parole furono "Bene, se deve essere così". Il funerale ha attirato tra le 30,000 e le 40,000 persone per le strade della sua città natale per onorarlo. Seguendo il suo desiderio, la sua marcia funebre in memoria di Rikard Nordraak è stata suonata in un'orchestrazione dal suo amico Johan Halvorsen, che aveva sposato la nipote di Grieg. Inoltre, è stato suonato il movimento Funeral March dalla Sonata per pianoforte n. 2 di Chopin. Grieg fu cremato e le sue ceneri furono sepolte in una cripta di montagna vicino a casa sua, Troldhaugen. Le ceneri di sua moglie furono successivamente deposte con le sue. Edvard Grieg e sua moglie si consideravano unitari e Nina andò alla chiesa unitaria di Copenaghen dopo la sua morte.

Musica

Alcuni dei primi lavori di Grieg includono una sinfonia (che in seguito soppresse) e una sonata per pianoforte. Ha anche scritto tre sonate per violino e una sonata per violoncello. Grieg ha anche composto la musica di scena per la commedia di Henrik Ibsen, Peer Gynt - che include il famoso brano intitolato "Nella sala del re della montagna". In questo brano musicale sono legate le avventure dell'antieroe Peer Gynt, compreso l'episodio in cui ruba una sposa al suo matrimonio. Gli ospiti arrabbiati lo inseguono e Peer cade, sbattendo la testa su una roccia. Si sveglia in una montagna circondato da troll. La musica di "Nella sala del re della montagna" rappresenta i troll arrabbiati che scherniscono Peer e diventa più forte ogni volta che il tema si ripete. La musica si conclude con Peer che fugge dalla montagna.

Casa Griegs a Troldhaugen, Bergen, Norvegia.

In una lettera del 1874 al suo amico Frants Beyer, Grieg espresse la sua infelicità con Dance of the Mountain King's Daughter, uno dei movimenti che compose per Peer Gynt, scrivendo "Ho anche scritto qualcosa per la scena nella sala del re della montagna - qualcosa che letteralmente non sopporto di ascoltare perché puzza assolutamente di torte di mucca, nazionalismo norvegese esagerato e autocompiacimento da troll! Ma ho la sensazione che l'ironia sarà distinguibile. ”.

La Holberg Suite di Grieg fu originariamente scritta per il pianoforte e successivamente arrangiata dal compositore per orchestra d'archi. Grieg ha scritto canzoni in cui ha impostato i testi dei poeti Heinrich Heine, Johann Wolfgang Goethe, Henrik Ibsen, Hans Christian Andersen, Rudyard Kipling e altri. Il compositore russo Nikolai Myaskovsky ha utilizzato un tema di Grieg per le variazioni con le quali ha chiuso il suo terzo quartetto d'archi. La pianista norvegese Eva Knardahl ha registrato la musica per pianoforte completa del compositore nel 1978 e nel 1980. Le registrazioni sono state ristampate nel 2006 in 12 compact disc dalla BIS Records. Lo stesso Grieg registrò molte di queste opere per pianoforte prima della sua morte nel 1907.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: