Antonino Dvorak (1841-1904).

  • Professione: Compositore.
  • Residenze: Praga.
  • Relazione con Mahler: 
  • Corrispondenza con Mahler: Sì.
    • 26-10-1898, Anno 1898.
    • 04-12-1900, Anno 1900, lettera di Gustav Mahler ad Antonin Dvorak.
  • Nato: 08-09-1841 Nelahozeves, vicino a Kralupy nad Vltavou, Boemia.
  • Morto: 01-05-1904 Praga, Repubblica Ceca.
  • Sepolto: 05-05-1904 Cimitero di Vysehradsky, Praga, Repubblica Ceca. Tomba 14-35.

Gustav Mahler (1860-1911) e Antonino Dvorak (1841-1904)

In 1898 Concerto Vienna 04-12-1898 Gustav Mahler ha diretto la prima mondiale di A Hero's Song di Dvorak con la Filarmonica di Vienna.

In Anno 1901 Mahler cercò di mettere in scena Rusalka all'Hofoper di Vienna, dove fu direttore artistico negli anni 1897-1907. Dvorak, che per tutta la vita aveva tentato senza successo di stabilire le sue opere teatrali all'estero, accolse con favore questa iniziativa e, nel settembre 1901, si recò a Vienna per presentare a Mahler la sua colonna sonora dell'opera. Mahler e Dvorak entrarono successivamente in una corrispondenza sulle condizioni per la messa in scena dell'opera.

Per molto tempo la direzione dell'Hofoper respinse le richieste finanziarie un po 'eccessive di Dvorak, tuttavia, dopo l'intervento di Mahler, furono accettate dopo diversi mesi di trattative. Per una serie di motivi, tuttavia, l'Hofoper ha ripetutamente rinviato la prima di Rusalka.

I sentimenti di Gustav Mahler dovevano aver avuto un ruolo qui: dopo un attento esame della partitura, era ora incline a credere che l'opera non sarebbe stata un successo. Dvorak non sarebbe vissuto abbastanza da vedere un'esibizione di Rusalka all'Hofoper di Vienna; è stato finalmente messo in scena lì molti anni dopo, nel 1987.

Più

Antonín Leopold Dvo? Ák (Dvorak) era un compositore ceco. Seguendo l'esempio nazionalista di Bed? Ich Smetana, Dvo? Ák impiegò frequentemente aspetti, in particolare ritmi, della musica popolare della Moravia e della sua Boemia nativa (allora parte dell'Impero Austriaco e ora costituisce la Repubblica Ceca). Lo stile di Dvo? Ák è stato descritto come "la più completa ricreazione di un idioma nazionale con quello della tradizione sinfonica, assorbendo le influenze popolari e trovando modi efficaci per usarle".

Cafe Vienna a Praga all'angolo tra piazza Venceslao e via Na Prikope, dove Antonino Dvorak (1841-1904) incontrato con Bedrich Smetana (1824-1884) e Karl Bendl negli anni '1860 dell'Ottocento.

casa di Antonino Dvorak (1841-1904) a Praga in via Zitna dove visse dalla fine del 1877 fino alla sua morte.

casa di Antonino Dvorak (1841-1904) a Praga in via Zitna dove visse dalla fine del 1877 fino alla sua morte.

Dvo? Ák ha mostrato le sue doti musicali in tenera età, essendo un abile studente di violino dall'età di 6 anni. Le prime esecuzioni pubbliche delle sue opere furono a Praga nel 1872 e, con particolare successo, nel 1873, quando aveva 31 anni. Alla ricerca di un riconoscimento al di fuori dell'area di Praga, ha presentato per la prima volta una partitura della sua Prima Sinfonia a un concorso a premi in Germania, ma non ha vinto e il manoscritto, non restituito, è andato perso fino a quando non è stato riscoperto molti anni dopo.

Poi nel 1874 presentò per la prima volta una domanda per il Premio di Stato austriaco per la composizione, comprese le partiture di altre due sinfonie e altre opere. Brahms, all'insaputa di Dvo? Ák, era il membro di punta della giuria ed è rimasto molto colpito. Il premio fu assegnato a Dvo? Ák in quell'anno e di nuovo nel 1876 e nel 1877, quando Brahms e l'eminente critico Eduard Hanslick, anche lui membro della giuria, si fecero conoscere da lui.

Brahms raccomandò Dvo? Ák al suo editore, Simrock, che poco dopo commissionò quelle che divennero le Danze Slavoniche, op. 46. ​​Questi furono molto elogiati dal critico musicale berlinese Louis Ehlert nel 1878, gli spartiti (della versione originale per pianoforte a 4 mani) ebbero vendite eccellenti e finalmente fu lanciata la reputazione internazionale di Dvo? Ák.

Il primo pezzo di natura religiosa di Dvo? Ák, la sua ambientazione dello Stabat Mater, fu presentato per la prima volta a Praga nel 1880. Fu eseguito con grande successo a Londra nel 1883, portando a molte altre esibizioni nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Nella sua carriera, Dvo? Ák fece nove visite su invito in Inghilterra, spesso dirigendo esibizioni delle sue stesse opere.

La sua settima sinfonia è stata scritta per Londra. Dopo un breve periodo di direzione in Russia nel 1890, Dvo? Ák fu nominato professore al Conservatorio di Praga nel 1891. Nel 1890-1891 scrisse il suo Dumky Trio, uno dei suoi pezzi di musica da camera di maggior successo. Nel 1892, Dvo? Ák si trasferì negli Stati Uniti e divenne il direttore del Conservatorio Nazionale di Musica d'America a New York City. Negli Stati Uniti, Dvo? Ák scrisse le sue due opere orchestrali di maggior successo.

In Anno 1892, prima di partire per l'America, Antonino Dvorak (1841-1904) ha fatto un tour d'addio in Boemia con il violoncellista Hanus Wihan e il violinista Ferdinand Lachner.

La Sinfonia dal Nuovo Mondo ha diffuso la sua reputazione in tutto il mondo. Il suo Concerto per violoncello è il più apprezzato di tutti i concerti per violoncello. Inoltre, ha scritto il suo American String Quartet, il suo pezzo di musica da camera più apprezzato. Ma le carenze nel pagamento del suo stipendio, insieme a un crescente riconoscimento in Europa e un inizio di nostalgia, lo portarono a lasciare gli Stati Uniti nel 1895 e tornare in Boemia.

Le dieci opere di Dvo? Ák hanno tutte libretti in ceco e avevano lo scopo di trasmettere lo spirito nazionale ceco, così come alcune delle sue opere corali. L'opera di gran lunga più riuscita è Rusalka. Tra i suoi lavori minori, anche il settimo Humoresque e la canzone "Songs My Mother Taught Me" sono ampiamente eseguiti e registrati. È stato descritto come "probabilmente il più versatile ... compositore del suo tempo".

Grave Antonino Dvorak (1841-1904)Cimitero di Vysehradsky.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: