Amedeo-Ernest Chausson (1855-1899).

  • Professione: Compositore, avvocato.
  • Residenze: Parigi.
  • Relazione con Mahler: 
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 20-01-1855 Parigi, Francia.
  • Morto: 10-06-1899 Limay, Francia.
  • Sepolto: 00-00-0000 Cimitero Pere Lachaise, Parigi, Francia.

Amédée-Ernest Chausson era un compositore romantico francese che morì proprio mentre la sua carriera stava iniziando a fiorire. Nato a Parigi in una famiglia borghese estremamente ricca, Ernest Chausson era l'unico figlio sopravvissuto di un imprenditore edile che aveva fatto fortuna assistendo il barone Haussmann nella riqualificazione di Parigi negli anni '1850 dell'Ottocento. Per compiacere suo padre, Chausson ha studiato legge ed è stato nominato avvocato per la Corte d'Appello, ma aveva poco o nessun interesse per la professione. Frequenta i salotti parigini, dove incontra celebrità come Henri Fantin-Latour, Odilon Redon e Vincent d'Indy. Prima di intraprendere la carriera musicale, si è dilettato nella scrittura e nel disegno.

Nel 1879, all'età di 24 anni, iniziò a frequentare i corsi di composizione di Massenet al Conservatorio di Parigi; Massenet arrivò a considerarlo "una persona eccezionale e un vero artista". Chausson aveva già composto alcuni pezzi per pianoforte e canzoni. Tuttavia, i primi manoscritti che sono stati conservati sono quelli corretti da Massenet. Al Conservatorio di Parigi, Chausson studiò anche con César Franck, con il quale strinse una stretta amicizia che durò fino alla morte di Franck nel 1890. Chausson interruppe gli studi nel 1881, dopo un tentativo fallito di vincere il Prix de Rome.

Durante il 1882 e il 1883, Chausson, che amava viaggiare, visitò Bayreuth per ascoltare le opere di Wagner. Nel primo di questi viaggi, Chausson andò con d'Indy per la prima del Parsifal di Wagner, e nel secondo viaggio con la sua nuova sposa Jeanne Escudier (1862-1936), con la quale avrebbe avuto cinque figli. Dal 1886 fino alla sua morte nel 1899, Chausson fu segretario della Société Nationale de Musique.

Nella sua stessa casa (22 Boulevard de Courcelles, vicino al Parc Monceau), ricevette molti eminenti artisti, tra cui i compositori Henri Duparc, Gabriel Fauré, Claude Debussy e Isaac Albéniz, il poeta Mallarmé, il romanziere russo Turgenev e il pittore impressionista Monet. Chausson raccolse anche un'importante collezione di dipinti.

Più

Nato a Parigi in una famiglia borghese estremamente ricca, Ernest Chausson era l'unico figlio sopravvissuto di un imprenditore edile che aveva fatto fortuna assistendo il barone Haussmann nella riqualificazione di Parigi negli anni '1850 dell'Ottocento. Per compiacere suo padre, Chausson ha studiato legge ed è stato nominato avvocato per la Corte d'Appello, ma aveva poco o nessun interesse per la professione. Frequenta i salotti parigini, dove incontra celebrità come Henri Fantin-Latour, Odilon Redon e Vincent d'Indy. Prima di intraprendere la carriera musicale, si è dilettato nella scrittura e nel disegno.

Nel 1879, all'età di 24 anni, iniziò a frequentare i corsi di composizione di Massenet al Conservatorio di Parigi; Massenet arrivò a considerarlo "una persona eccezionale e un vero artista". Chausson aveva già composto alcuni pezzi per pianoforte e canzoni. Tuttavia, i primi manoscritti che sono stati conservati sono quelli corretti da Massenet. Al Conservatorio di Parigi, Chausson studiò anche con César Franck, con il quale strinse una stretta amicizia che durò fino alla morte di Franck nel 1890. Chausson interruppe gli studi nel 1881, dopo un tentativo fallito di vincere il Prix de Rome.

Durante il 1882 e il 1883, Chausson, che amava viaggiare, visitò Bayreuth per ascoltare le opere di Wagner. Nel primo di questi viaggi, Chausson è andato con d'Indy per la prima del Parsifal di Wagner, e nel secondo viaggio è andato con la sua nuova sposa Jeanne Escudier (1862-1936), con la quale avrebbe avuto cinque figli.

Dal 1886 fino alla sua morte nel 1899, Chausson fu segretario della Société Nationale de Musique. Nella sua stessa casa (22 Boulevard de Courcelles, vicino al Parc Monceau), ricevette molti eminenti artisti, tra cui i compositori Henri Duparc, Gabriel Fauré, Claude Debussy e Isaac Albéniz, il poeta Mallarmé, il romanziere russo Turgenev e il pittore impressionista Monet. Chausson raccolse anche un'importante collezione di dipinti.

A soli 44 anni, Chausson morì mentre soggiornava in uno dei suoi ritiri di campagna, lo Château de Mioussets, a Limay, Yvelines. In sella alla sua bicicletta in discesa, Chausson ha colpito un muro di mattoni ed è morto sul colpo. Le circostanze esatte rimangono poco chiare; anche se probabilmente uno strano incidente, c'è stato il suggerimento di suicidio, poiché Chausson era certamente incline alla depressione. 

Questa teoria del suicidio è stata proposta dal biografo di Debussy Edward Lockspeiser, ma è stata fermamente respinta più recentemente dal biografo di Chausson Ralph Scott Grover.

Chausson fu sepolto nel cimitero di Père Lachaise a Parigi. Al suo funerale hanno partecipato molte figure di spicco delle arti, tra cui Duparc, Fauré, Albeniz, Redon, Edgar Degas, Auguste Rodin, Henri de Régnier, Pierre Louÿs e Debussy. Mentre la relazione fraterna di Chausson con Debussy era finita bruscamente cinque anni prima, in seguito alla sua disapprovazione per la promiscuità di Debussy, Debussy non ha mai smesso di ammirare la musica di Chausson.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: