Adolf Loos (1870-1933).

  • Professione: Architetto.
  • Residenze: Chicago, New York.
  • Relazione con Mahler:
  • Corrispondenza con Mahler: 
  • Nato: 10-12-1870 Brno, Moravia.
  • Morto: 23-08-1933 Vienna. 62 anni.
  • Sepolto: 30-10-1934 Cimitero centrale (0-1-105), Vienna, Austria. Vicino al muro della Simmeringer hauptstrasse.

Adolf Franz Karl Viktor Maria Loos era un architetto austriaco e cecoslovacco. Fu influente nell'architettura moderna europea e nel suo saggio Ornament and Crime abbandonò i principi estetici della Secessione viennese. In questo e in molti altri saggi ha contribuito all'elaborazione di un corpo di teoria e critica del Modernismo in architettura e design.

Loos nacque il 10 dicembre 1870 a Brno, allora chiamata Brünn, nella regione della Moravia (Mähren) dell'Impero austro-ungarico. Suo padre, uno scalpellino tedesco, morì quando Loos aveva nove anni. Loos ha frequentato una scuola tecnica a Liberec e in seguito ha studiato all'Università di Tecnologia di Dresda.

Nel 1893 Loos viaggiò negli Stati Uniti per tre anni. Nel suo primo anno ha visitato l'Esposizione colombiana mondiale a Chicago. Ha visitato St. Louis e ha svolto lavori occasionali a New York. Loos tornò a Vienna nel 1896 e divenne amico di Ludwig Wittgenstein, Arnold Schoenberg, Peter Altenberg e Karl Kraus. Loos ha visitato l'isola di Skyros nel 1904 ed è stato influenzato dall'architettura cubica delle isole greche. Quando l'impero austro-ungarico crollò dopo la prima guerra mondiale, Loos ottenne la cittadinanza cecoslovacca dal presidente Masaryk.

Loos è stato sposato tre volte. Nel luglio 1902 sposò la studentessa di teatro Carolina Catherina Obertimpfler. Il matrimonio finì tre anni dopo, nel 1905. Nel 1919 sposò la ventenne austriaca Elsie Altmann, ballerina e star dell'operetta, figlia di Adolf Altmann e Jeannette Gruenblatt. Divorziarono sette anni dopo nel 20. Nel 1926 sposò la scrittrice e fotografa Claire Beck. Era la figlia dei suoi clienti Otto e Olga Beck, e 1929 anni più giovane di lui. Divorziarono il 35 aprile 30. Dopo il divorzio, Claire Loos scrisse Adolf Loos Privat, un'opera letteraria di vignette simili a istantanee sul carattere, le abitudini e le parole di Loos, pubblicata dalla Johannes-Presse di Vienna nel 1932. Il libro era destinato a raccogliere fondi per la tomba di Loos.

Nel 1918 a Loos fu diagnosticato un cancro. Il suo stomaco, appendice e parte del suo intestino sono stati rimossi. All'età di 50 anni era quasi sordo. Nel 1928 Loos cadde in disgrazia a causa di uno scandalo di pedofilia. Morì all'età di 62 anni il 23 agosto 1933 a Kalksburg vicino a Vienna. Il corpo di Loos è stato portato a Vienna Cimitero centrale per riposare tra i grandi artisti e musicisti della città, tra cui Schoenberg, Altenberg e Kraus, alcuni dei suoi più cari amici e collaboratori.

Loos è autore di numerose opere polemiche. In Spoken into the Void, pubblicato nel 1900, attaccò la Secessione di Vienna, in un momento in cui il movimento era al suo apice.

Nei suoi saggi, Loos ha utilizzato slogan provocatori ed è noto per il saggio / manifesto intitolato Ornament and Crime, scritto nel 1910. Ha esplorato l'idea che il progresso della cultura è associato alla cancellazione dell'ornamento dagli oggetti di uso quotidiano, e che è stato quindi un crimine per costringere artigiani o costruttori a sprecare il loro tempo in ornamenti che servivano ad accelerare il tempo in cui un oggetto sarebbe diventato obsoleto (teoria del design). Gli edifici spogli di Loos hanno influenzato l'ammasso minimo dell'architettura moderna e suscitato polemiche. Forse sorprendentemente, alcune delle sue opere architettoniche erano decorate in modo elaborato, anche se più spesso all'interno che all'esterno, e gli interni decorati spesso presentavano piani astratti e forme composte da materiali riccamente figurati, come marmo e legni esotici. La distinzione visiva non è tra complicato e semplice, ma tra decorazione "organica" e superflua.

Loos era anche interessato alle arti decorative, collezionando argento sterling e articoli in pelle di alta qualità, che notò per il loro fascino semplice ma lussuoso. Gli piaceva anche la moda e l'abbigliamento maschile, disegnando il famoso Kníže di Vienna, una merceria. La sua ammirazione per la moda e la cultura dell'Inghilterra e dell'America può essere vista nella sua pubblicazione di breve durata Das Andere, che uscì solo per due numeri nel 1903 e includeva pubblicità di abbigliamento "inglese". Nel 1920, ebbe una breve collaborazione con Frederick John Kiesler - architetto, designer di teatro e mostre d'arte.

Haus Steiner, Sankt-Veit-Gasse 10, Hietzing, Vienna.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: