Paul Painleve (1863-1933).

  • Professione: Ingenieur, ministro della Difesa francese.
  • Residenze: Lille, Parigi.
  • Relazione con Mahler:
  • Corrispondenza con Mahler:
  • Nato: 05-12-1863 Parigi, Francia.
  • Morto: 29-10-1933 Parigi, Francia.
  • Sepolto: Cimitero di Montparnasse, Parigi, Francia. Panteon, Parigi, Francia. Tomba XXV.

Matematico e politico francese che si è basato sul lavoro di Poincaré nello studio di equazioni differenziali non lineari del secondo ordine con o senza singolarità per classificare le loro proprietà analitiche. Nel processo, ha scoperto i trascendenti di Painlevé. Anche World of Math Painlevé di Eric Weisstein studiò la regolarizzazione (1897). Oltre alle sue attività matematiche, Painlevé prestò servizio come ministro della difesa francese nella prima guerra mondiale. Era anche un appassionato di aviazione e, grazie alla sua amicizia con Orville e Wilbur Wright, divenne il primo passeggero dell'aviazione.

Il padre di Painlevé, Léon Painlevé, e il nonno, Jean-Baptiste Painlevé, erano litografi. Tramite sua nonna, Euphrosine Marchand, era un discendente del cameriere di Napoleone I. Dotato di letteratura come di scienze, Painlevé ha ricevuto ottimi voti al liceo.

Dopo aver esitato tra una carriera da politico, ingegnere e ricercatore, Painlevé scelse l'ultima, che gli era stata offerta dall'École Normale Supérieure. Ammesso nel 1883, ricevette la laurea in matematica nel 1886. Lavorò per un periodo a Gottinga, dove insegnavano Schwarz e Klein, e allo stesso tempo completò la sua tesi di dottorato (1887). Painlevé divenne professore a Lille nel 1887. Nel 1892 si trasferì a Parigi, dove insegnò alla Facoltà di Scienze e all'École Ploytechnique, al Collége de France (1896) e all'École Normale Supérieure (1897).

Painlevé ha ricevuto il Grand Prix des Sciences Mathématiques (1890), il Prix Bordin (1894) e il Prix Poncelet (1896); ed è stato eletto membro della sezione di geometria dell'Académie des Sciences nel 1900. Nel 1901 sposò Marguerite Petit de Villeneuve, nipote del pittore Georges Clairin; morì alla nascita del figlio Jean (1902), che divenne uno dei creatori della cinematografia scientifica.

Painlevé era interessato al campo dei neonati dell'aviazione, e come passeggero con Wilbur Wright e Henri Farman ha anche condiviso per un certo periodo il record di durata dei voli biplano (1908). Fu professore all'École Supérieure d'Aéronautique (1909) e presidente di diverse commissioni sulla navigazione aerea.

Nel 1910 Painlevé si dedicò alla politica. Eletto deputato del quinto arrondissement di Parigi, il "Quartier Latin", ha diretto le commissioni navali e aeronautiche istituite per preparare la difesa del paese. Nel 1914 creò il Service des Inventions pour les Besoins de la Défense Nationale, che divenne ministero nel 1915. Ministro della guerra nel 1917, Painlevé svolse un ruolo importante nella conduzione delle operazioni militari: sostenne gli sforzi dell'esercito del Vicino Oriente nella speranza di staccare l'Austria-Ungheria dall'alleanza tedesca. Ha condotto i negoziati con Woodrow Wilson sull'invio di truppe da combattimento americane in Francia. Aveva anche nominato Foch come capo dei capi di stato maggiore alleati.

Paul Painleve (1863-1933).

Nel 1920 Painlevé fu incaricato dal governo cinese di riorganizzare le ferrovie del paese. Dal 1925 al 1933 fu più volte ministro della guerra e dell'aviazione, presidente del Consiglio dei ministri e partecipante attivo alla Società delle Nazioni e al suo Istituto Internazionale di Cooperazione Intellettuale.

Come matematico Painlevé ha sempre considerato le domande nella loro massima generalità. Dopo i suoi primi lavori sulle trasformazioni razionali di curve e superfici algebriche, in cui introdusse trasformazioni biuniformi, ebbe un notevole successo nello studio di punti singolari di equazioni differenziali algebriche. Il suo scopo era quello di ottenere proposizioni generali sulla natura dell'integrale considerato in funzione della variabile e delle costanti, in particolare attraverso la distinzione degli “integrali perfetti”, definibili in tutto il loro dominio di esistenza da uno sviluppo unico.

Nei vecchi problemi in cui le difficoltà sembravano insormontabili, Painlevé definiva nuovi trascendentali per punti singolari di equazioni differenziali di ordine superiore al primo. In particolare ha determinato ogni equazione del secondo ordine e primo grado i cui punti critici sono fissi. Questo lavoro è stato presentato in note pubblicate nei Comptes rendus… de l'Académie des sciences a partire dal 1887.

I risultati di questi studi sono applicabili alle equazioni della meccanica analitica che ammettono primi integrali razionali o algebrici rispetto alle velocità. Dimostrando, nelle parole dell'éloge di Hadamard, che "continuare il lavoro di Henri Poincaré non era al di là delle capacità umane", Painlevé ha esteso i risultati noti riguardanti il ​​problema dell'n-corpo. Ha anche corretto alcuni risultati accettati in problemi di attrito e delle condizioni di certi equilibri quando la funzione di forza non passa per un massimo.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: