Mahler ha impostato un totale di quattordici canzoni su larga scala con accompagnamento orchestrale a testi della raccolta folk Des Knaben Wunderhorn.

  1. Lied 11: Urlicht fu rapidamente incorporato (con orchestrazione espansa) nella 2a Sinfonia (1888–1894) come quarto movimento dell'opera.
  2. Lied 12: Es sungen drei Engel einen Sussen Gesang, al contrario, fu composta specificamente come parte della 3a Sinfonia (1893–1896): richiedendo un coro di ragazzi oltre a un solista contralto, è l'unica canzone tra le dodici per la quale Mahler non ha prodotto un 'cantante-con -orchestra 'versione e l'unica che per prima non pubblicò separatamente. (Altre canzoni si sono trovate a servire i finali sinfonici in altri modi: una versione senza cantante di Lied 6: Des Antonius von Padova Fischpredigt costituisce la base dello Scherzo nella 2a Sinfonia, e Lied 6: Ablosung im Sommer”È adottato allo stesso modo dal 3 °.
  3. Un'ulteriore impostazione di questo periodo era Movimento 4: Lied: Das himmlische Leben (Sehr behaviorglich) ("La vita celeste", 1892). Entro l'anno della pubblicazione della raccolta (1899) questa canzone era stata riorchestrata e assegnata come il finale della 4a Sinfonia (1899-1900), e quindi non è stata pubblicata come parte della collezione Des Knaben Wunderhorn, né è stata realizzata disponibile in una versione "voce e pianoforte".

Le canzoni rimanenti sono solitamente raggruppate insieme sotto la bandiera di Wunderhorn-Lieder, ma non formano un ciclo di canzoni unificato. Tuttavia, sono molto efficaci se eseguiti insieme. In generale, i canti possono essere suddivisi in due tipi: canti di natura militare e quelli di natura pastorale, romantica o quasi religiosa. Dieci delle canzoni furono composte tra il 1888 e il 1893, precedendo le prime sinfonie.

Le ultime due impostazioni furono scritte nel 1899 e nel 1901 in stretta prossimità della quinta e della sesta sinfonie e le canzoni su testi di Rückert. L'argomento di entrambe queste canzoni coinvolge un batterista condannato. Sono più estesi delle prime canzoni. La seconda, la terza e la quarta sinfonie sono spesso chiamate sinfonie di Wunderhorn a causa del loro uso di alcune di queste canzoni come movimenti. Ci sono anche movimenti sinfonici puramente orchestrali nella Seconda, nella Quinta e persino nella Decima Sinfonie che sono chiaramente correlati a certe canzoni di Wunderhorn. Mahler non ha specificato nelle sue partiture se le canzoni dovevano essere cantate da un uomo o da una donna, sebbene le canzoni militari siano chiaramente più efficaci se cantate da un uomo. Allo stesso modo, alcuni dei canti pastorali sono meglio serviti dalla voce di una donna. Alcune delle canzoni sono in una sorta di forma di dialogo tra oratori maschi e femmine.

1400. Amburgo, Wunderhorn.

Non ci sono prove che Mahler abbia mai voluto che queste canzoni di dialogo fossero cantate come duetti, ma questa pratica si è diffusa negli ultimi anni. Tuttavia, seguendo i consigli dei due principali esperti di Mahler, Donald Mitchell e Henry-Louis de La Grange, vengono presentati qui come canzoni a una sola voce, così come sono state eseguite dallo stesso Mahler. La divisione delle canzoni del Maestro Olson nei due programmi tra i due cantanti rappresenta un equilibrio degli stili. Conclude ogni set con una delle due canzoni successive e più estese di "drummer boy".

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: