Composto

Spettacoli di Gustav Mahler

versioni

  • 1904-1906: c'è qualche controversia sull'ordine dei due movimenti centrali. Mahler è noto per aver concepito il lavoro come avente il secondo scherzo e il terzo movimento lento, un arrangiamento un po 'non classico adombrato in sinfonie gigantesche precedenti come la nona di Beethoven e l'ottava e la nona (incompiuta) di Mahler, così come nei quattro movimenti di Mahler. Primo e quarto. Fu in questo arrangiamento che la sinfonia fu completata (nel 1904) e pubblicata (nel marzo 1906); e fu con una partitura di direzione in cui lo scherzo precedeva il movimento lento che Mahler iniziò le prove per la prima esecuzione dell'opera, nel maggio 1906. Durante quelle prove, tuttavia, Mahler decise che il movimento lento doveva precedere lo scherzo, e istruì il suo editore Editori musicali Kahnt preparare una “seconda edizione” dell'opera con i movimenti in quest'ordine, e nel frattempo inserire in tutte le copie invendute dell'edizione esistente degli errata che indicano il cambio d'ordine. La serietà di una tale decisione non è da sottovalutare: come ha sottolineato Jeffrey Gantz, "Un compositore che esegue in prima assoluta la sua sinfonia Andante / Scherzo subito dopo averla pubblicata Scherzo / Andante può aspettarsi una certa prima rappresentazione di Vienna] non ha risparmiato il sarcasmo ”. Inoltre, Mahler ha osservato questo nuovo ordine di “ripensamento” in ogni singola esecuzione che ha tenuto; è anche il modo in cui la sinfonia è stata eseguita da altri durante la sua vita.
  • 1919: La prima occasione in cui fu ripristinato l'ordine di movimento originario abbandonato sembra essere stata nel 1919, dopo che Alma aveva inviato un telegramma a Willem Mengelberg che diceva "Prima Scherzo, poi Andante". Mengelberg, che era stato in stretto contatto con Mahler fino alla morte di quest'ultimo, e aveva diretto felicemente la sinfonia nell'arrangiamento “Andante / Scherzo” fino al 1916, poi passò all'ordine “Scherzo / Andante”. In questo sembra essere stato solo: altri direttori, come Oskar Fried, continuarono a eseguire (ed eventualmente registrare) l'opera come "Andante / Scherzo", secondo la seconda edizione di Mahler, fino ai primi anni Sessanta.
  • 1963: Nel 1963, invece, compare la “Critical Edition” della Sesta di Erwin Ratz, e in questa lo Scherzo precede l'Andante. Ratz, tuttavia, non ha mai offerto alcun sostegno (non ha nemmeno citato il telegramma di Alma) per la sua affermazione che Mahler "ha cambiato idea una seconda volta" a un certo punto prima della sua morte; ma la sua decisione editoriale è stata messa in discussione da pochi musicisti e anche da coloro che non hanno accettato il suo ordine del "terzo pensiero" (come Giovanni Barbirolli (1899-1970) nella sua acclamata registrazione del 1967) potrebbero scoprire che la loro performance "Andante / Scherzo" sarebbe stata cambiata dalla casa discografica in "Scherzo / Andante" in modo da rendere la loro registrazione d'accordo con la "Critical Edition". L'assoluta mancanza di prove documentali o di altro tipo a sostegno del ripristino dell'ordine di Ratz (e di Alma) ha fatto sì che la più recente edizione critica ripristinasse l'ordine Andante / Scherzo; tuttavia molti direttori continuano ad eseguire lo Scherzo prima dell'Andante. Inoltre, Henry-Louis de La Grange, biografo di Mahler, riferendosi al telegramma di Mengelberg del 1919, ha messo in dubbio la nozione di Alma semplicemente esprimendo una visione personale dell'ordine del movimento:
  • È molto più probabile che dieci anni dopo la morte di Mahler e con una prospettiva molto più chiara sulla sua vita e carriera, Alma avrebbe cercato di essere fedele alle sue intenzioni artistiche ... sta allungando i limiti del linguaggio e della ragione per descrivere [Andante-Scherzo ] come "l'unico corretto". La Sesta Sinfonia di Mahler, come molte altre composizioni del repertorio, rimarrà sempre un'opera "doppia versione", ma poche delle altre hanno suscitato altrettante controversie.
  • La visione a doppia versione è quella ripresa da un altro importante scrittore di Mahler, Donald Mitchell. La questione rimane quindi oggetto di accesi dibattiti.

pubblicazioni

1906. Punteggio di Editori musicali Kahnt.

1906. Punteggio di Editori musicali Kahnt.

1906. Punteggio di Editori musicali Kahnt. Versione per pianoforte (4 mani) di Alexander von Zemlinsky (1871-1942).

Esempi registrati ed eseguiti sull'ordine dei movimenti interni da diversi importanti direttori

Scherzo/Andante

  • Erich Leinsdorf, Boston Symphony Orchestra, RCA Victor Red Seal LSC-7044
  • Jascha Horenstein, Royal Stockholm Philharmonic Orchestra, Unicorn UKCD 2024/5 (registrazione dal vivo dal 1966)
  • Leonard Bernstein, Filarmonica di New York,, Sony Classic SMK 60208 (*)
  • Vaclav Neumann, Gewandhaus Orchestra Lipsia, Berlino Classics 0090452BC
  • George Szell, Cleveland Orchestra, Sony Classical SBK 47654
  • Bernard Haitink, Concertgebouw Orchestra, Amsterdam, Q-DISC 97014 (performance dal vivo dal novembre 1968)
  • Rafael Kubelik, Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, Deutsche Grammophon 289 478 7897-1
  • Rafael Kubelik, Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, Audite 1475671 (registrazione dal vivo della performance del 6 dicembre 1968)
  • Bernard Haitink, Concertgebouw Orchestra, Amsterdam, Philips 289-420
  • Jascha Horenstein, Orchestra Sinfonica di Bournemouth, BBC Legends BBCL4191-2
  • Georg Solti, Orchestra Sinfonica di Chicago, Decca 414-674
  • Hans Zender, Orchestra Sinfonica della Radio di Saarbrücken, CPO 999-477
  • Maurice Abravanel, Utah Symphony, Vanguard Classics SRV 323/4 (LP)
  • Herbert von Karajan, Filarmonica di Berlino, Deutsche Grammophon 289 415 099-2
  • Leonard Bernstein, Filarmonica di Vienna, Deutsche Grammophon DVD 440 073-409 (registrazione del film dal vivo dall'ottobre 05) (*)
  • James Levine, Orchestra Sinfonica di Londra, RCA Red Seal RCD2-3213
  • Kirill Kondrashin, Orchestra Filarmonica di Leningrado, Melodiya CD 10 00811
  • Václav Neumann, Filarmonica ceca, Supraphon 11 1977-2
  • Claudio Abbado, Orchestra Sinfonica di Chicago, Deutsche Grammophon 289 423 928-2
  • Milan Horvat, Philharmonica Slavonica, Linea 4593003
  • Kirill Kondrashin, SWR Sinfonieorchester Baden-Baden und Freiburg, Hänssler Classic 9842273 (registrazione dal vivo dal gennaio 1981)
  • Lorin Maazel, Filarmonica di Vienna, Sony Classical S14K 48198
  • Klaus Tennstedt, Orchestra Filarmonica di Londra, EMI Classics CDC7 47050-8
  • Klaus Tennstedt, Orchestra Filarmonica di Londra. LPO-0038 (registrazione dal vivo dai Proms del 1983)
  • Erich Leinsdorf, Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, Orfeo C 554 B (registrazione dal vivo della performance del 011 giugno 10)
  • Gary Bertini, Orchestra Sinfonica della Radio di Colonia, EMI Classics 94634 02382
  • Giuseppe Sinopoli, Orchestra Filarmonica, Deutsche Grammophon 289 423-082
  • Eliahu Inbal, Frankfurt Radio Symphony Orchestra, 1986, cd Denon Blu-spec (COCO-73280-1)
  • Leonard Bernstein, Filarmonica di Vienna, Deutsche Grammophon 289 427 697-2 (*)
  • Michiyoshi Inoue, Royal Philharmonic Orchestra, Pickwick / RPO CDRPO 9005
  • Bernard Haitink, Filarmonica di Berlino, Philips 289 426-257
  • Riccardo Chailly, Royal Concertgebouw Orchestra, Decca 444-871
  • Hartmut Haenchen, Orchestra Filarmonica dei Paesi Bassi, Capriccio 10
  • Hiroshi Wakasugi, Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, 1989, Fontec FOCD9022 / 3
  • Leif Segerstam, Orchestra Sinfonica della Radio Danese, Chandos CHAN 8956/7
  • Christoph von Dohnányi, Orchestra di Cleveland, Decca 289 466 345-2
  • Klaus Tennstedt, London Philharmonic Orchestra, EMI Classics 7243 5 55294 28 (registrazione dal vivo dal novembre 1991)
  • Anton Nanut, Orchestra Sinfonica della Radio Lubiana, Zyx Classic CLS 4110
  • Neeme Järvi, Orchestra nazionale scozzese reale, Chandos CHAN 9207
  • Antoni Wit, Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Polacca, Naxos 8.550529
  • Seiji Ozawa, Boston Symphony Orchestra, Philips 289 434-909
  • Yevgeny Svetlanov, Orchestra Sinfonica di Stato della Federazione Russa, Warner Classics 2564 68886-2 (cofanetto)
  • Emil Tabakov, Orchestra Filarmonica di Sofia, Capriccio C49043
  • Edo de Waart, Radio Filharmonisch Orkest, RCA 27607
  • Pierre Boulez, Filarmonica di Vienna, Deutsche Grammophon 289 445 835-2
  • Zubin Mehta, Israel Philharmonic Orchestra, Warner Apex 9106459
  • Thomas Sanderling, Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, RS Real Sound RS052-0186
  • Yoel Levi, Atlanta Symphony Orchestra, Telarc CD 80444
  • Michael Gielen, SWR Sinfonieorchester Baden-Baden und Friburgo, Hänssler Classics 93029
  • Günther Herbig, Orchestra Sinfonica della Radio di Saarbrücken, Berlin Classics 0094612BC
  • Michiyoshi Inoue, New Japan Philharmonic, 2000, Exton OVCL-00121
  • Michael Tilson Thomas, Sinfonia di San Francisco, SFS Media 40382001 (*)
  • Bernard Haitink, Orchestre National de France, Naïve V4937
  • Christoph Eschenbach, The Philadelphia Orchestra, Ondine ODE1084-5B
  • Mark Wigglesworth, Melbourne Symphony Orchestra, MSO Live 391666
  • Bernard Haitink, Orchestra Sinfonica di Chicago, CSO Resound 210000045796
  • Gabriel Feltz, Filarmonica di Stoccarda, Dreyer Gaido 9595564
  • Vladimir Fedoseyev, Orchestra Sinfonica Tchaikovsky della Radio di Mosca, rilievo 2735809
  • Eiji Oue, Orchestra Filarmonica di Osaka, Fontec FOCD9253 / 4
  • Takashi Asahina, Orchestra Filarmonica di Osaka, Green Door GDOP-2009
  • Jonathan Nott, Orchestra Sinfonica di Bamberga, Tudor 7191
  • Esa-Pekka Salonen, Orchestra Filarmonica, Signum SIGCD275
  • Hartmut Haenchen, Orchestre Symphonique du Théâtre de la Monnaie, DVD ICA Classics ICAD5018
  • Antal Doráti, Israel Philharmonic Orchestra, Helicon 9699053 (registrazione dal vivo della performance del 27 ottobre 1963)
  • Lorin Maazel, Royal Concertgebouw Orchestra, RCO Live RCO 12101 DVD
  • Paavo Järvi, Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte, DVD in do maggiore 729404
  • Jukka-Pekka Saraste, Filarmonica di Oslo, Simax PSC1316 (*)
  • Pierre Boulez, Orchestra dell'Accademia del Festival di Lucerna, Accentus Music ACC30230
  • Antonio Pappano, Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, EMI Classics (Warner Classics 5099908441324)
  • Lorin Maazel, Orchestra Filarmonica, Signum SIGCD361
  • Jaap van Zweden, Orchestra Sinfonica di Dallas, DSO Live
  • Libor Pešek, Ceski Narodni Symfonicy Orchestr, Out of the Frame OUT 068
  • Václav Neumann, Czech Philharmonic, Exton OVCL-00259
  • Zdeněk Mácal, Filarmonica ceca, Exton OVCL-00245
  • Vladimir Ashkenazy, Filarmonica ceca, Exton OVCL-00051
  • Eliahu Inbal, Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, 2007, Fontec SACD (FOCD9369)
  • Eliahu Inbal, Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, 2013, Exton SACD (OVCL-00516 e OVXL-00090 "one point recording version")
  • Gary Bertini, Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, Fontec FOCD9182
  • Georges Prêtre, Wiener Symphoniker, Weitblick SSS0079-2
  • Giuseppe Sinopoli, Orchestra Sinfonica della Radio di Stoccarda, Weitblick SSS0108-2
  • Rudolf Barshai, Yomiuri Nippon Symphony Orchestra, Tobu YNSO Archive Series YASCD1009-2
  • Martin Sieghart, Orchestra Filarmonica di Arnhem, Exton HGO 0403
  • Heinz Bongartz, Orchestra Sinfonica della Radio di Lipsia, Weitblick SSS0053-2
  • Teodor Currentzis, MusicAeterna, Sony Classical 19075822952
  • Paavo Järvi, NHK Symphony Orchestra, Tokyo, RCA Victor Red Seal SICC 19040

Andante/Scherzo

  • Charles Adler, Orchestra Sinfonica di Vienna, Spa Records SPA 59/60
  • Eduard Flipse, Rotterdam Philharmonic Orchestra, Philips ABL 3103-4 (LP), Naxos Classical Archives 9.80846-48 (CD)
  • Dimitri Mitropoulos, Filarmonica di New York,, Edizioni NYP (registrazione dal vivo dal 10 aprile 1955)
  • Eduard van Beinum, Concertgebouw Orchestra, Amsterdam, Tahra 614/5 (registrazione dal vivo dal 7 dicembre 1955)
  • Sir John Barbirolli, Filarmonica di Berlino, Testament SBT1342 (registrazione dal vivo della performance del 13 gennaio 1966)
  • Sir John Barbirolli. New Philharmonia Orchestra, Testament SBT1451 (registrazione dal vivo del 16 agosto 1967 Proms performance)
  • Sir John Barbirolli, New Philharmonia Orchestra, EMI 7 67816 2 (registrazione in studio, 17-19 agosto 1967)
  • Harold Farberman, Orchestra Sinfonica di Londra, Vox 7212 (CD)
  • Heinz Rögner, Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino, Eterna 8-27 612-613
  • Simon Rattle, Orchestra Sinfonica della città di Birmingham, EMI Classics CDS5 56925-2
  • Glen Cortese, Orchestra Sinfonica della Scuola di Musica di Manhattan, Titanic 257
  • Andrew Litton, Dallas Symphony Orchestra, Delos (registrazione dal vivo, edizione commemorativa limitata)
  • Sir Charles Mackerras, BBC Philharmonic, BBC Music Magazine MM251 (Vol 13, No 7) (*)
  • Mariss Jansons, London Symphony Orchestra, LSO Live LSO0038
  • Claudio Abbado, Filarmonica di Berlino, Deutsche Grammophon 289 477 557-39
  • Iván Fischer, Orchestra del Festival di Budapest, Channel Classics 22905
  • Mariss Jansons, Royal Concertgebouw Orchestra, RCO Live RCO06001
  • Claudio Abbado, Orchestra del Festival di Lucerna, Euroarts DVD 2055648
  • Simone Young, Filarmonica di Amburgo, Oehms Classics OC413
  • David Zinman, Tonhalle Orchester Zürich, RCA Red Seal 88697 45165 2
  • Valery Gergiev, Orchestra Sinfonica di Londra, LSO Live LSO0661
  • Jonathan Darlington, Filarmonica di Duisberg, Acousence 7944879
  • Petr Vronsky, Orchestra Filarmonica della Moravia, ArcoDiva UP0122-2
  • Fabio Luisi, Vienna Symphony, Live WS003
  • Vladimir Ashkenazy, Sydney Symphony Orchestra, SSO Live S
  • Riccardo Chailly, Orchestra Gewandhaus di Lipsia, Accentus Music DVD ACC-2068
  • Markus Stenz, Orchestra Gürzenich Köln, Oehms Classics OC651
  • Daniel Harding, Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, BR-Klassik 900132
  • Simon Rattle, Orchestra Filarmonica di Berlino, BPH 7558515 (registrazione dal vivo dal 1987)
  • Osmo Vänskä, Minnesota Orchestra, BIS 2266
  • Simon Rattle, Orchestra Filarmonica di Berlino (registrazioni live del 1987 e 2018, con DVD della performance 2018)

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: