Lieder eines fahrenden Gesellen ("Songs of a Wayfarer") è un ciclo di canzoni di Gustav Mahler sui suoi testi. Il ciclo di quattro Lieder per voce bassa (spesso interpretato da donne e uomini) fu scritto intorno al 1884-1885 sulla scia dell'infelice amore di Mahler per il soprano Giovanna Richter (1858-1943), che incontrò mentre era direttore del teatro dell'opera di Kassel, in Germania, e orchestrò e revisionò negli anni '1890 dell'Ottocento.

Lied 1: Wenn mein Schatz Hochzeit macht.

Lied 2: Ging heut 'Morgen uber's Feld.

Lied 3: Ich hab 'ein gluhend Messer.

Lied 4: Die zwei blauen Augen von meinem Schatz.

La storia compositiva dell'opera è complessa e difficile da tracciare. Mahler sembra aver iniziato a comporre le canzoni nel dicembre 1884 e averle completate nel 1885. Ha sottoposto la partitura a una grande revisione, tuttavia, probabilmente tra il 1881 e il 1886, e qualche tempo all'inizio degli anni '1890 del XNUMX ha orchestrato gli accompagnamenti originali per pianoforte . Come risultato di questa situazione, esistono varie discrepanze tra le diverse fonti.

Introduzione Lieder eines fahrenden Gesellen, frontespizio per pianoforte. [Lieder eines fahrenden Gesellen. Lieder und Gesänge.] "Geschichte von einem /" fahrenden Gesellen "/ in 4 Gesängen / für eine tiefe Stimme mit des Begleitung des Orchesters / von / Gustav Mahler / Clavierauszug zu 2 Händen." "Aus» des Knaben Wunderhorn «/ Lieder von / Gustav Mahler." "5 Gedichte / componirt / von / Gustav Mahler." [80] pp. Volume rilegato con belle copie di tutti i primi lieder di Mahler preparati dal compositore per sua sorella, Justine. Contiene tutte le canzoni incluse nei volumi Lieder und Gesänge del 1892, così come i Lieder eines fahrendes Gesellen. Quattro delle canzoni di Wunderhorn (Starke Einbildungskraft; Aus! Aus !; Zu Strassburg auf der Schanz; Serenade) si trovano in tonalità inedite, così come le due canzoni centrali del ciclo Gesellen.

Sembra che nella versione orchestrale il ciclo sia stato eseguito per la prima volta il 16 marzo 1896 dal baritono olandese Anton Sistermans con la Filarmonica di Berlino e la direzione di Mahler, ma le possibili indicazioni di una precedente esecuzione di voce e pianoforte non possono essere sottovalutate. L'opera fu pubblicata nel 1897 ed è una delle composizioni più note di Mahler.

I testi sono dello stesso compositore, sebbene siano influenzati da Des Knaben Wunderhorn, una raccolta di poesie popolari tedesche che era uno dei libri preferiti di Mahler, e la prima canzone è in realtà basata sul poema di Wunderhorn "Wann mein Schatz".

Ci sono forti connessioni tra questo lavoro e la prima sinfonia di Mahler, con il tema principale della seconda canzone che è il tema principale del primo movimento e il verso finale della quarta canzone che riappare nel terzo movimento come interruzione contemplativa della marcia funebre.

Introduzione Lieder eines fahrenden Gesellen, punteggio per voce alta e pianoforte.

Sebbene Songs of a Wayfarer sia il titolo con cui il ciclo è generalmente noto in inglese, Fritz Spiegl ha osservato che il tedesco "Geselle" significa in realtà "operaio", cioè uno che ha completato un apprendistato con un maestro in un mestiere o artigianato, ma non è ancora un maestro lui stesso; operai nei paesi di lingua tedesca tradizionalmente viaggiavano di città in città per acquisire esperienza con vari maestri.

Una traduzione più accurata, quindi, sarebbe Songs of a Travelling Journeyman. Il titolo accenna ad un aspetto autobiografico dell'opera; come giovane direttore d'orchestra (e compositore in erba), Mahler in quel periodo era lui stesso in una fase a metà tra 'apprendista' e riconosciuto 'maestro' e si era trasferito di città in città (Bad Hall, Laibach, Olmütz, Vienna, Kassel). Per tutto il tempo, stava affinando le sue capacità e imparando dai maestri nel suo campo.


Guida all'ascolto

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: