Das Lied von der Erde (The Song of the Earth) è una composizione per due voci e orchestra di Gustav Mahler (1860-1911). Composto tra Anno 1908 e Anno 1909 dopo il periodo più doloroso della vita di Mahler (Anno 1907). Le canzoni affrontano temi come Vivere, Separarsi e Salvezza.

Mahler aveva già incluso movimenti per voce e orchestra nella sua Sinfonia n. 2, n. 3, n. 4 e n. 8. Das Lied von der Erde è il primo lavoro che offre una completa integrazione tra ciclo di canzoni e sinfonia. La forma è stata successivamente imitata da altri compositori, in particolare da Dmitrij Shostakovich (1906-1975) e Alexander von Zemlinsky (1871-1942). È stata definita una "canzone-sinfonia". Un ibrido delle due forme che avevano occupato la maggior parte della vita creativa di Mahler. 

Das Lied von der Erde è composto da una grande orchestra. Mahler utilizza queste risorse con grande moderazione: solo nel primo, quarto e sesto brano l'intera orchestra suona contemporaneamente, e in alcuni punti la trama ricorda quasi la musica da camera, con solo pochi strumenti che suonano. 

L'abitudine di Mahler era di sottoporre l'orchestrazione di ogni nuova opera orchestrale a una revisione dettagliata per diversi anni; sebbene il materiale musicale stesso non fosse quasi mai cambiato, il complesso "abbigliamento" strumentale sarebbe stato alterato e perfezionato alla luce dell'esperienza acquisita nell'esecuzione.

Nel caso di Das Lied von der Erde, tuttavia, questo processo non ha potuto verificarsi poiché la pubblicazione dell'opera e la prima esecuzione sono avvenute postume.

Tre disastri personali colpirono Mahler Anno 1907:

'Con un colpo ho perso tutto, ho guadagnato in termini di chi credevo di essere e devo imparare di nuovo i miei primi passi, come un neonato' ha scritto Gustav Mahler al suo amico Bruno Walter (1876-1962).

Il flauto cinese

Gustav Mahler ha ricevuto una copia del libro "Die Chinesische Flote" (Il flauto cinese), scritto da Hans Bethge (1876-1946), dal suo amico Teobaldo Pollak (1855-1912). The Chinese Flute è stato pubblicato nel 10-1907 (Anno 1907) a Lipsia ed è un volume di 83 poesie dell'antica poesia cinese rese ("nachdichtungen", parafrasato) dal cinese al tedesco. Mahler era molto preso dalla visione della bellezza terrena e della caducità espressa in questi versi e prima l'aveva messa da parte per un uso futuro.

 

1907. Il flauto cinese di Hans Bethge (1876-1946).

Hans Bethge (1876-1946) usava traduzioni della poesia cinese originale. I testi ora identificati come probabili fonti utilizzate da Bethge includono:

  • Léon d'Hervey de Saint-Denys (1822-1892): Poésies de l'époque des Thang (Parigi, 1862).
  • Judith Gautier (1845-1917): Livre de Jade (1867).
  • Hans Heilman: Chinesischer Lyrik (1905).

I quattro poeti cinesi sono della dinastia Tang:

  • Li Bai (701-762). (Li Po, Li Bo, Li Pai, Li T'ai Pe, Li T'ai Po, Li Tai Po e Li-Tai-Po).
  • Qian Qi (710-782). (Ch'ien Ch'i, Tchang-Tsi e Zhongwen).
  • Mong Kao Yen (689 / 691-740). (Mong-Kao-Yen).
  • Wang Wei (698-761). (Wang Youcheng, Mojie e Wang-Wei).

Li Bai (701-762).

Wang Wei (698-761).

Il flauto cinese è pieno delle immagini poetiche che Mahler ha usato ricorrentemente per tutta la sua vita, alcune delle quali ora hanno acquisito, a quanto pare, un nuovo significato per lui. Una delle cose che senza dubbio gli ha ingraziato i versi in particolare è stata la metafora orientale della morte come viaggio "verso le montagne".

Mahler non solo amava le montagne, ma aveva sempre fantasticato di essere un vagabondo della terra. A volte era l'ebreo errante in persona: "Sono tre volte senza casa: come boemo tra gli austriaci, come austriaco tra i tedeschi e come ebreo in tutto il mondo".

Das Lied von der Erde

Le poesie del flauto cinese tornarono alla mente di Mahlers in Anno 1908 mentre la loro infinita malinconia rispondeva alla sua. Mahler ha scelto sette delle poesie da mettere in musica in sei canzoni come Das Lied von der Erde.

Le sei canzoni sono basate su poesie di questi poeti cinesi:

Das Lied von der Erde. Frontespizio Das (Trink) Lied von der Erde. … Zum Chinesichen der 8. Jahrhundert n. Ch. Symphony fur eine Tenor und Alt Stime un Orchestre. (… Cinese dell'VIII secolo d.C., Sinfonia per tenore, contralto e orchestra.)

Das Lied von der Erde. Gustav Mahler in riverenza Hans Bethge (1876-1946).

Movimenti

Durata totale: 1 ora e 4 minuti.

Maledizione del nono

Mahler era a conoscenza della cosiddetta "Maledizione della nona", una superstizione derivante dal fatto che nessun grande compositore da allora Ludwig van Beethoven (1770-1827) aveva completato con successo più di nove sinfonie prima di morire.

Aveva già scritto otto sinfonie prima di comporre Das Lied von der Erde. Temendo la sua successiva scomparsa, ha deciso di sottotitolare l'opera 'Eine Symphonie für eine Tenor- und eine Alt- (o Bariton- Stimme und Orchester). Una sinfonia per tenore, contralto e grande orchestra ', ma la lasciò non numerata come sinfonia.

La sua sinfonia successiva, scritta per forze puramente strumentali, fu numerata Sinfonia n. 10. Quella fu davvero l'ultima sinfonia che completò completamente, perché solo il primo movimento di questo lavoro era stato completamente orchestrato al momento della sua morte.

Partitura Das Lied von der Erde di Editori musicali della Universal Edition (UE).

Nel centenario della nascita di Mahler Leonard Bernstein (1918-1990) ha descritto Das Lied von der Erde come la "più grande sinfonia" di Mahler. 


Guida all'ascolto

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: