Nato nella piccola città andina di Valera, Abreu si è laureato con lode come economista presso l'Universidad Católica Andres Bello di Caracas. Per molti anni, la sua biografia ufficiale affermava che gli era stato conferito un dottorato di ricerca in Economia del petrolio presso l'Università della Pennsylvania, ma El Sistema ha ritirato questa richiesta nel dicembre 2017. È stato eletto Deputato alla Camera dei Deputati al Congresso di Venezuela nel 1963. Ha servito come direttore della pianificazione al Cordiplan. Dopo la sua carriera politica, ha anche lavorato come professore di economia e diritto presso l'Universidad Simón Bolívar e la sua alma mater. Tornerà alla politica nel 1988 per servire come ministro della Cultura e presidente del Consiglio nazionale della cultura, incarichi che ha ricoperto rispettivamente fino al 1993 e al 1994.

L'UNESCO ha nominato Abreu come ambasciatore speciale per lo sviluppo di una rete globale di orchestre e cori giovanili e di bambini nel 1995 e come rappresentante speciale per lo sviluppo della rete di orchestre nel quadro del "Movimento mondiale delle orchestre e dei cori giovanili e di bambini dell'UNESCO ". Questo progetto è stato creato nel contesto di un progetto interdisciplinare “Verso una cultura della pace”. Coordina il programma attraverso l'ufficio dell'UNESCO a Caracas. È stato anche designato Ambasciatore di buona volontà dall'UNESCO nel 1998.

Nel 2001, Abreu è stato insignito del Right Livelihood Award ed è stato insignito del World Culture Open Creative Arts Award nel 2004. Tra i suoi numerosi premi ci sono l'Ordine del Sol Levante, Grand Cordon (Giappone, 2007), il Premio Glenn Gould ( Canada, 2008), il Puccini International Prize (Italia, 2008), il Q Prize con l'ex studente e protetto Gustavo Dudamel (USA, 2008) e iscrizioni onorarie alla Royal Philharmonic Society (2008, Regno Unito) e alla Beethoven-Haus Society (Germania, 2008). Abreu è anche co-fondatore e vicepresidente della YOA Orchestra of the Americas.

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: