Jorn Weisbrodt è il direttore artistico di ALL ARTS, un canale televisivo senza scopo di lucro 24 ore su XNUMX e una piattaforma di streaming creata dalle emittenti PBS di New York WNET e WLIW. Gestisce anche la carriera del cantautore del marito Rufus Wainwright. 

Tra il 2016 e il 2018 è stato consulente artistico di The Music Center, dove è stato coinvolto per espandere l'impronta di programmazione del principale campus di arti dello spettacolo di Los Angeles, dove ha organizzato due concerti di 8 ore durante i concerti di Max Richter e un major 75th celebrazione del compleanno di Joni Mitchell che è stata trasmessa e presentata in migliaia di sale cinematografiche in tutto il mondo. 

Weisbrodt vanta una reputazione internazionale per aver collaborato a progetti storici con alcune delle più prestigiose organizzazioni artistiche di tutto il mondo, tra cui La Scala di Milano, il Festival di Spoleto, il Barbican Centre di Londra, il Teatro Bolshoi, il Lincoln Center Festival e il Manchester International Festival.

Tra il 2012 e il 2016, Weisbrodt è stato direttore artistico del Luminato Festival di Toronto, il più grande festival artistico multidisciplinare del Nord America. È accreditato di aver trasformato la Hearn Generating Station, una centrale elettrica dismessa tre volte la dimensione della Tate Modern sulla riva del lago Ontario, nella più grande sede multi-artistica temporanea del mondo per i 10th anniversario del Luminato Festival nel giugno 2016. Il festival ha attirato quasi 100,000 visitatori in 17 giorni. Il Globe and Mail ha scritto: "All'interno della stazione di generazione, il festival trova un modo per rendere accessibile il populista contemplativo e l'avanguardia".

Durante il suo periodo a Luminato, Weisbrodt ha collaborato e sviluppato nuovi lavori con artisti come Marina Abramovic, Matthew Barney, Geoffrey Farmer, Laurie Sansom, Richard Florida, Ohad Naharin, Saint Genet, Tim Hecker, Kid Koala, Terence Koh e Anohnistation, tra gli altri. . Nel 2013, Weisbrodt ha prodotto il 70th concerti tributo di compleanno per Joni Mitchell alla Massey Hall di Toronto. La leggendaria musicista di Los Angeles ha eseguito molte delle sue canzoni con una band per la prima volta in più di 10 anni. Ha anche lavorato con la coreografa e artista samoana Lemi Ponifasio alla nuova messa in scena della stazione “Apocalypsis” di R. Murray Schafer, un oratorio epico in due parti sulla distruzione dell'universo e la possibilità di una nuova visione. Il pezzo, che è stato definito "un trionfo artistico" dal Toronto Star, è stato messo in scena con 1,000 musicisti e artisti, la maggior parte dei quali non professionisti, sul palco del Sony Centre di Toronto. In un pezzo di profilo, il Toronto Star ha definito Weisbrodt "il capo visionario di Luminato".  

Prima di partecipare al Luminato Festival, Weisbrodt è stato direttore esecutivo di RW Work Ltd., rappresentando e gestendo il lavoro del leggendario artista visivo, regista teatrale e lirico Robert Wilson. In qualità di direttore del The Watermill Center, è stato responsabile dell'incubazione di entusiasmanti performance e installazioni interdisciplinari, stabilendo collaborazioni con il Guggenheim Museum di New York, il Baryshnikov Arts Center, Kampnagel Hamburg, il Donaufestival a Krems, il Massachusetts Museum of Contemporary Art, il Purnati Arts Center in Indonesia e la Columbia University, tra gli altri. Ha inoltre supervisionato il lancio di un programma di residenza artistica internazionale per artisti emergenti. 

Weisbrodt ha ricoperto numerosi incarichi in Germania, tra cui direttore della produzione artistica alla Staatsoper Unter den Linden, co-fondatore di Zwischenpalastnutzung, un programma culturale temporaneo presso l'ex parlamento della RDT "Palast der Republic" e assistente alla regia al Deutsches Theater di Berlino. A Berlino, ha sviluppato nuovi lavori e ha lavorato con artisti come Pascal Dusapin, Herzog e de Meuron, Tony Oursler, Dan Graham, Jonathan Meese, Gregor Schneider, Olafur Eliasson, Elmgreen & Dragset e Hans Werner Henze. 

Leader attivo nella scena artistica contemporanea, Weisbrodt ha fatto parte dei comitati consultivi artistici del Lower Manhattan Cultural Trust, del French American Cultural Exchange, del Culture Shed, tra gli altri. Weisbrodt ha studiato regia lirica al conservatorio di musica Hanns Eisler di Berlino e ha lavorato per McKinsey and Company. 

Se hai trovato degli errori, per favore, avvisaci selezionando quel testo e premendo Ctrl + Invio.

Rapporto sugli errori di ortografia

Il seguente testo verrà inviato ai nostri editori: